Happy 20th birthday, Pentium

Autore: ExtremeTech

Pentium 60 uncovered

Twenty years ago today, Intel launched the Pentium 60 CPU and changed the computing world for ever. Believe it or not, a revision of the original Pentium core still lives on today, in Intel’s bleeding-edge, 50-core Xeon Phi — a plug-in coprocessor that ushers us towards exascale supercomputing.

The Pentium 60 (pictured above), based on the P5 microarchitecture (the name Pentium is derived from the Greek word for five, pente), had 3.1 million transistors and was built on an 800 nanometer process (the same as Intel’s 486 processors, if you had one of those). The Pentium 60 used the 5-volt Socket 4, but Intel quickly switched to the 3.3-volt Socket 5 with the 600nm Pentium 75 (which uses the same P54C architecture as the Xeon Phi).

Pentium II slot load

For a while, Pentiums were slot-loaded, rather than pinned.

While the early Pentiums were nothing to write home about (they were barely faster than the 486DXs that they replaced), the P6 architecture — which debuted in the Pentium Pro, but wouldn’t truly find its feet until the Pentium 3 — was a complete and utter beast. In terms of comparative performance, Intel certainly had the lead over x86 clones (AMD, Cyrix) throughout the Pentium 1 and 2 eras, but it wasn’t until the P3 Coppermine/Tualatin cores, released in 1999, that Intel performance edge really began to show. And then it all went wrong.

After the P6 architecture came Netburst, a very different architecture that was designed to reach huge clock speeds (Tualatin maxed out at 1.4GHz, while Prescott could hit 3.8GHz) — but at the expense of actual performance. Pentium 4s ran very hot and very noisy, and later revisions ultimately performed quite well, but ultimately the architecture was a misstep that allowed AMD to swoop in and capture the performance crown with the Athlon and Athlon 64.

Around the same time as the Pentium 4/Athlon fracas, the Pentium 3 (P6) core lived on in Intel’s new Centrino Pentium M mobile chips (Banias/Dothan), which were truly sensational chips. Intel, reeling from the biggest loss it’s ever had in the x86 space, eventually produced Yonah in 2007, the dual-core version of Banias/Dothan. Yonah was quickly followed by Intel’s Core architecture at the end of 2007, which was again based on the same P6 architecture that first appeared in the Pentium Pro, all the way back in 1995.

Intel Pentium III CoppermineThis brings us up to the Core Duo era, and the rest — Nehalem, Sandy Bridge, Ivy Bridge, and soon Haswell — is history. Intel still uses the Pentium brand, but today it refers to entry-level versions of Core processors that have fewer cores and many features (such as Hyper-Threading) disabled. As we mentioned at the beginning of the story, the Xeon Phi uses almost exactly the same core as the Pentium 75 (P54C) — but really, these cores are just a sideshow for some new, massive vector units.

So there you have it: Happy birthday, Pentium!

Now read: 4004 to Sandy Bridge: A walk down CPU memory lane

Share on Tumblr

6 thoughts on “Happy 20th birthday, Pentium

  1. Ciao a tutti. Ho un dubbio riguardo ai processori intel della seconda generazione i3, i5, i7 con grafica hd integrata montati su schede madri che hanno un collegamento per l’uscita video, vga, dvi o hdmi, e che vengono affiancati da una scheda video ati o nvidia. Io solitamente uso processori e schede amd per cui non ho approfondito il problema e quando mi si pone tendo ad usare sempre una stessa soluzione. La mia domanda è la seguente. Anche chi a problemi a scegliere quando usare la scheda video integrata e quando quella discreta, voi dove collegate il monitor? Al connettore sulla scheda madre o a quello sulla scheda video? Io normalmente uso quello della scheda video. Ma mi viene il dubbio che forse non sia la soluzione giusta. Qualcuno può dirmi come la pensa e come effettua lui i collegamenti? A rigore sarebbe logico collegare il monitor alla scheda madre o alla scheda video? Grazie a tutti. Magari è un dubbio stupido, ma mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate e avere la vostra opinione. Grazie mille
    Specifico che faccio riferimento alla funzione che fa si che le schede intel hd iGpu e le schede pci express lavorino a seconda delle opzioni di risparmio energetico e del tipo di applicazione. Nei portatili si usa il pannello di controllo dei driver, ma nei fissi il collegamento ha un suo perchè e c’è una regola? O il flusso di dati viene indirizzato direttamente dove viene rilevato un monitor? Questo ad esempio quando viene utilizzata la igpu e non la scheda dedicata perchè l’applicazione o il driver non lo ritiene necessario. In una configurazione a singolo monitor ovviamente.
    Non credo di essermi spiegato in maniera chiara. Allora facciamo un esempio pratico. Io vorrei montare un core i7 con una hd 3000 integrata su una scheda madre asus p8h67 m evo e attaccarci anche una scheda video nvidia gtx560ti. Per usare i due processori grafici in modo da avere la massima potenza durante il gioco e il minore consumo durante l’uso di office, visto che dal bios della scheda è previsto l’utilizzo congiunto, a che connettore devo attaccare il monitor? Scheda madre o scheda video? Anche io collego sempre alla scheda video il monitor, ma mi chiedevo se per usare questo tipo di tecnologia ( le due schede vengono riconosciute e dal pannello driver posso scegliere se usare una o l’altra ) dovessi collegarla alla scheda madre, che magari dirottasse l’output della scheda video nvidia sul connettore onboard. Curiosità pura e semplice. I pezzi non li ho ma mi chiedevo chi li avesse che cosa facesse. Grazie

  2. Ciao ragazzi, volevo sapere se era possibile montare un processore intel dual core su una scheda madre asus del 2002 ( P4 e qualcosa, non ricordo esattamente il modello). Grazie anticipatamente
    Allora ragazzi la scheda madre è una ASUS P4P8X e il processore è un intel core 2 duo.

  3. Io ho un pentium D con processore intel core 2 e mi hanno consigliato di fare un upgrade ad un processore Intel Core 2 Quad… secondo voi 128 € è un buon prezzo?

  4. Ho giaà provato a montare l’Intel Core Duo Q8400 e l’ Intel Core E7500 però non funzionano quindi volevo provare con questo perchè la velocità delFSB è di 800 MHz .

  5. O meglio dei giochi che richiedono un Pentium 4 a 2,4 GHZ, girano su un pc con un processore intel core 2 duo a 1,66 GHz?

    Ok, grazie, quindi per i giochi va bene anche il duo da 1.66 invece che p4 da 2.4 Ghz?

  6. Vorrei sapere xk su due computer con lo stesso prezzo le stesse robe, il processore è diverso e vorrei sapere qyal’è meglio!!

    Velocità dell’AMD 2.80 mentre quella dell’Intel 2.40

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>