Windows 8

Windows Blue e Chip Haswell insieme per dare nuova ‘carica’ agli ultrabooks

Autore: Gadgetblog.it

Windows 8Ormai conosciamo bene il nome in codice della prossima versione del sistema operativo di Microsoft Windows 8. Windows Blue toccherà i dispositivi dotati di OS Windows 8 in un qualche momento durante l’estate in arrivo e porterà, così dice Microsoft, notevoli miglioramenti dal punto di vista dell’ottimizzazione.

L’aggiornamento alla versione Windows Blue non sarà un bastimento fatale che piomberà sui nostri pc da un momento all’altro. Si tratterà, al contrario, di una diffusione graduale di vari aggiornamenti che si sommeranno fino a completare l’upgrade. Niente più bestiali Service Pack, quindi, ma un’introduzione gentile

Windows Blue non sarà però l’unica novità a giungere e la piattaforma della compagnia di Redmond avrà dei preferiti: i processori di nuova generazione Intel, gli Haswell.

Haswell: la nuova generazione di Intel

Intel ha pronta un’intera lista di nuovi chip che porteranno una ventata di freschezza nella sua line-up. La linea Haswell succede naturalmente agli attuali processori Ivy-Bridge e comprende quattordici nuovi processori tra i7 e i5 che toccheranno sia il settore desktop che quello mobile, indirizzati soprattutto agli ultrabook. I processori manterranno il processo produttivo a 22nm ed avranno profili TDP tra i 65w ed i 35w nella gamma a bassa potenza.

Stando a quanto dice Intel porteranno il più grande miglioramento nella durata della batteria che si sia avuto da una generazione all’altra.

Una maggiore durata della carica

Secondo quanto detto da una fonte anonima prossima a Microsoft e riportata da CNET, Microsoft stessa sta lavorando assieme ad Intel per portare alla luce un prodotto combinato che renda ancora più efficienti i dispositivi costruiti attorno ai processori Haswell e Windows Blue.

L’upgrade di Windows 8 ottimizzerebbe notevolmente l’efficienza dei dispositivi dotati di processore Haswell attraverso l’adozione di un “power-model” che lo renderebbe più simile ad un OS da smartphone o tablet nel comportamento.

Secondo la fonte anonima: “Potrete comprare un ultrabook che tanto diabolicamente veloce quanto potete immaginarvi, più veloce di un qualsiasi PC Ivy-Bridge. Con una maggiore durata della batteria però. La modalità stand-by sarà più lunga e quando aprirete il coperchio la vostra mail sarà già sincronizzata. Quindi troverete il meglio di entrambi i mondi. E tutto questo arriverà con Windows Blue.”

Via | CNET.com

One thought on “Windows Blue e Chip Haswell insieme per dare nuova ‘carica’ agli ultrabooks

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>