Apple accelera sullo sviluppo di nuovi chip personalizzati


Autore: APPLE – HDblog.it

iPhone-5-keynote-A6

 

 Apple ha subito la perdita di importanti esperti del silicio, assunti dal gigante AMD. Tra i nomi più blasonati, Jim Keller che fu per breve tempo VP of Engineering iPhone, e Wayne Meretsky, noto per il proprio lavoro su Mac e altri prodotti Apple, che da gennaio è diventato vicepresidente per lo sviluppo software di AMD.

Ora Apple pare voglia lanciare una controffensiva, infatti secondo una serie di annunci di lavoro e profili LinkedIn, Apple ha assunto una dozzina di ex ingegneri grafici AMD per l” Orlando Design Center, che si vocifera possa essere il nuovo centro sviluppo per i propri chip custom.

Queste assunzioni indicano il tentativo di accelerare nello sviluppo di architetture  proprie per allungare ulteriormente il distacco dalle aziende rivali. MacRumors ha analizzato i profili LinkedIn, scoprendo che tra le assunzioni compaiono un architetto grafico, ingegnere hardware, e alcuni site manager per dirigere i team sia a Orlando che Cupertino. Lo scorso mese, Apple ha cercato altri 6 ingegneri per lo sviluppo di processori personalizzati e hardware grafico mobile.

Pare quindi che la zona centrale della Florida potrebbe dare il via allo sviluppo dei nuovi chip custom, le prossime generazioni di SoC per dispositivi mobili che saranno probabilmente assemblate da TSMC.

via



4 thoughts on “Apple accelera sullo sviluppo di nuovi chip personalizzati

  1. @ Stragatto:

    Temo che tu abbia ragione… la gente e abituata a pensare sempre che una cosa che costa cara sia sempre la meglio mentre a volte e vero il contrario

  2. Ho deciso di creare un software gestionale modulare. Secondo voi qual è la migliore scelta come linguaggio / db ? Ovviamente gli strumenti devono essere gratuiti e che mi danno la possibilità di rivendere il programma senza acquistare alcuna licenza. Io ero orientato su vb.net 2010 + mysql ma non sono sicuro che possa poi rivendere il prodotto creato.
    No figurati è bene sempre ascoltare. Secondo te allora quale sarebbe la soluzione migliore??? rapporto linguaggio / database . Io non sono un programmatore ma un autodidatta che lo fa per hobby. Io vb.net lo vedo semplice ma secondo te su quale linguaggio invece mi devo orientare?

  3. Libri:
    PHP: soluzioni di programmazione – McGraw-Hill Companies
    PHP 5 & MySQL. La guida – McGraw-Hill Companies
    PHP 5. Guida per lo sviluppatore – Hoepli
    Applicazioni web database con PHP e MySQL – O’Reilly
    Sviluppare applicazioni web con PHP e MySQL – Apogeo
    Programmare in PHP e MySQL – Tecniche Nuove
    altrimenti ditemi voi..

    Software:
    Zend studio
    Sharepoint
    Microsoft Expressione web 2
    altrimenti ditemi voi..

    Grazie

  4. Wikipedia
    Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
    Vai a: Navigazione, cerca

    Questa pagina è semiprotetta. Può essere modificata solo da utenti registrati.
    Wikipedia

    Screenshot del portale multilingue di Wikipedia
    Screenshot del portale multilingue di Wikipedia

    Commerciale? No
    Tipo di sito Enciclopedia online
    Registrazione Opzionale
    Proprietario Wikimedia Foundation
    Creato da Jimmy Wales, Larry Sanger
    Lancio 15 gennaio 2001
    Stato corrente del sito In progresso
    Slogan L’enciclopedia libera

    Wikipedia è una enciclopedia multilingue collaborativa, online e gratuita, nata con il progetto omonimo intrapreso da Wikimedia Foundation, che è una organizzazione non a scopo di lucro statunitense. Etimologicamente Wikipedia significa cultura veloce, dal termine hawaiano wiki (veloce), con l’aggiunta del suffisso di origine greca -pedia (cultura).
    Per chiarire molti aspetti di ciò che Wikipedia è, e di ciò che non è, si può leggere la pagina in italiano scritta dall’editore Wikimedia Italia intitolata 10 cose essenziali da sapere.
    Indice
    [nascondi]

    * 1 Descrizione
    * 2 Caratteristiche
    o 2.1 Contenuto libero
    * 3 Storia
    * 4 Redazione
    o 4.1 Linee di condotta
    o 4.2 Autori
    * 5 Reputazione
    o 5.1 Osservazioni, critiche ed apprezzamenti
    o 5.2 Comunità
    o 5.3 Premi
    * 6 Distribuzione
    * 7 Wikipedia in italiano e le lingue minori[senza fonte]
    * 8 Software e hardware
    * 9 Pronuncia di Wikipedia
    * 10 Note
    * 11 Bibliografia
    * 12 Voci correlate
    * 13 Altri progetti
    * 14 Collegamenti esterni

    Descrizione

    È pubblicata in circa 250 lingue differenti (di cui circa 180 attive; la versione in inglese è quella col maggior numero di voci) e contiene voci sia sugli argomenti propri di una tradizionale enciclopedia sia su quelli di almanacchi, dizionari geografici e di attualità. Il suo scopo è quello di creare e distribuire un’enciclopedia libera e ricca di contenuti, nel maggior numero di lingue possibili.

    Wikipedia è uno dei dieci siti più visitati al mondo:[1] riceve, infatti, circa 60 milioni di accessi al giorno.

    La caratteristica primaria di Wikipedia è il fatto che dà la possibilità a chiunque di collaborare, utilizzando un sistema di modifica e pubblicazione aperto.

    All’inizio di aprile 2008, Wikipedia contiene in totale più di 10 milioni di voci, 34 milioni di pagine (modificate 470 milioni di volte) e 11 milioni di utenti registrati.[2]

    È nata il 15 gennaio 2001 come progetto complementare di Nupedia (un progetto con scopo analogo ma la cui redazione era affidata ad esperti). La Wikimedia Foundation ha successivamente dato vita a progetti complementari tra cui Wiktionary, Wikibooks, Wikisource, Wikispecies, Wikiquote, Wikinotizie e Wikiversità.

    È curata da volontari seguendo un modello di sviluppo di tipo wiki, nel senso che le pagine possono essere modificate da chiunque e non c’è un comitato di redazione né alcun controllo preventivo sul materiale inviato. Uno dei principi alla base di Wikipedia è il punto di vista neutrale,[3] secondo il quale le opinioni presentate da personaggi importanti o da opere letterarie vengono riassunte senza tentare di determinarne una verità oggettiva. A causa della sua natura aperta, vandalismi ed imprecisioni sono problemi riscontrabili in Wikipedia.

    Le voci di Wikipedia sono spesso citate dai mass media tradizionali e da istituti accademici. Wikipedia è rilasciata nei termini della licenza GFDL.

    Le edizioni in lingua tedesca, quella in lingua italiana ed una selezione di voci tratte dalla versione in lingua inglese sono state distribuite su compact disc e DVD, mentre di molte edizioni sono stati creati dei mirror online o dei progetti derivati.

    Caratteristiche
    « L'”enciclopedia partecipata” mi preoccupa meno: la uso regolarmente, e trovo che la qualità e l’affidabilità delle informazioni sia notevole. Qualche problema c’è solo quando il soggetto è estremamente controverso. In questo caso la neutralità, e le reciproche obiezioni, spingono verso il minimo comun denominatore, e bisogna accontentarsi. Ma questo è inevitabile, e in fondo accadeva già con le enciclopedie tradizionali[4]. »

    (Beppe Severgnini)

    L’obiettivo di Wikipedia è di creare un’enciclopedia libera ed “universale”, in termini sia di ampiezza che di profondità degli argomenti trattati. Wikipedia è stata descritta da uno dei suoi fondatori (Jimmy Wales) come uno sforzo per creare e distribuire una enciclopedia libera della più alta qualità possibile ad ogni singola persona sul pianeta nella sua propria lingua.

    Wikipedia deriva il suo nome dalla composizione della parola wiki, termine hawaiano che significa “veloce” e con cui viene chiamato un tipo di software collaborativo, e da pedia, suffisso di enciclopedia che in greco significa “insegnamento”. Wikipedia, nelle intenzioni di Wales, dovrebbe raggiungere una qualità pari o migliore d

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


5 × = quaranta cinque

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>