Clima impazzito, al Circolo polare artico fa più caldo che in Sardegna e in Algeria

Autore: nocensura.com

27 °C al circolo polare articoIl tempo è proprio impazzito, quest’anno. Ce ne accorgiamo tutti, e non solo noi che abbiamo un freddo cane: freddo per la stagione, almeno. A Rovaniemi (Lapponia, appena 10 chilometri più a Sud del Circolo polare artico) oggi pomeriggio c’erano 27 °C. Babbo Natale, cui si attribuisce appunto la residenza a Rovaniemi, poteva starsene in canottiera e asciugarsi ancora il sudore.

Contemporaneamente c’erano 14 °C a Parigi; 17 °C in Sardegna, inAlgeria e sulle spiagge della Tunisia. E’ rimasto solo Formigoni a credere che riscaldamento globale significhi più caldo dappertutto: è invece disordine climatico nel quadro del’aumento delle temperature. E’ esattamente ciò cui assistiamo.

Dopo il “continua” c’è la cartina di Wetterzentrale (il più famoso sito meteo tedesco) con le temperature di oggi in Europa e Africa del Nord.
Dimenticavo: il 2012 è stato a livello planetario il 9° anno più caldo di sempre (o meglio da quando si conservano le serie delle temperature); tutti i 10 anni più caldi di sempre si sono registrati dalla fine del XX secolo in poi; la temperatura media del pianeta è aumentata di 0,7 °C dalla Rivoluzione industriale, cioè da quando le attività umane hanno cominciato a far entrare gas serra nell’atmosfera.
temperature in europa 30-5-2013
LEGGI TUTTO»»

8 thoughts on “Clima impazzito, al Circolo polare artico fa più caldo che in Sardegna e in Algeria

  1. c’è un mio compagno di nome alessandro zago che ci crede ancora a babbo natale ed ha 13 anni!!!!!!! come faccio a dirglielo se le ho provate in tutti i modi?

  2. Quando ero piccola i miei hanno deciso di dirmi subito la verità, per evitarmi delusioni; quindi non so come possa sentirsi un bambino che abbia creduto a Babbo Natale e poi venga a sapere che non esiste. Per quanto mi riguarda, credo che i miei abbiano peccato di razionalismo. Oltre ad avermi privata dell’unico periodo della mia vita in cui avrei potuto credere in un essere soprannaturale (molti continuano a crederci anche dopo e lo chiamano dio, ma io non ci sono mai riuscita… che sia stata colpa di questo imprinting razionalista?), mi hanno creato problemi con i miei coetanei, tutti “credenti”, verso i quali mi sentivo una mosca bianca in possesso di uno spiacevole segreto.
    E per quanto riguarda la delusione di cui i miei avevano tanta paura, credo che alla fine possa fare solo bene ad un bambino, perché gli insegna a pensare con la propria testa e a non credere a tutto quanto gli viene raccontato… dai genitori prima di tutto.

    E voi che esperienze avete al riguardo? Come vi comportereste con i vostri figli?
    @El merendeiro: ti meriti un pollice in su solo per il tuo senso dell’umorismo!!! ;D

  3. Sto cercando qualcuno ke mi possa mandare il film LA VERA STORIA DI BABBO NATALE DEL 1985…Rispondete x favore sl il film vero niente hard x favore….GRAZIE

  4. la mia e ferma alla casa di barbi ma mi ha detto che se babbo natale non se lo può permettere può farne anche a meno. lei è abituata che se una cosa soprattuto un gioco e eccessivo non lo chiede.
    comunque la casa la prendo perché se lo merita.

    voi che vi hanno chiesto????
    x piero ma tu che vuoi????

  5. L’ho visto quando ero bambino. In questo film babbo natale ha un aiutante di colore ed è ambientato per lo più nel XIX secolo.

  6. mi trovo in paese durante una festa (mercato, giostre, negozi, bambini)sono con la mia famiglia e mentre mia sorella sale su una giostra io vengo fermata da una bambina che mi accusa di essermi ripresa il regalo di natale che le avevo portato l’ anno passato. Il problema è che questa bambina io non la conosco, ma lei è sicura della mia identità, pare che io sia una sorta di babbo natale e che sia mio costume portare regali. non a caso il mio zaino è pieno di pacchetti regali così ne offro uno alla bambina. lei continua a chiedere il vecchio pacchetto che le ho portato via e che tuttora porto con me ancora incartato. non so cosa contenga il pacchetto ma non glielo voglio dare, ma ella non vuole altro che quello. è come se ogni regalo abbia un destinatario prestabilito e io ne sia vincolata. ma non sono babbo natale e di questo ne sono sicura: infatti anche nel sogno questa situazione mi lascia abbastanza perplessa.ah sì! non ricordo come il sogno finisce…

  7. è urgente (io nn credo più a babbo natale ma vorrei solo per curiosità vedere dove li potrebbero nascondere)
    10punti al migliore grazie anticipatamente

  8. Tra adulti, penso saremo tutti d’accordo, la storia di Babbo Natale è considerata una favola.
    Non esiste un adulto, a meno che non soffra di turbe psichiche, che dica “no, è tutto vero, babbo natale ogni 24 dicembre prende la sua slitta con le renne magiche e consegna magicamente i balocchi a tutti i bimbi del mondo”.

    Il discriminante sta nell’uso della magia. Ogni volta che in una storia compaiono elementi “magici” (renne volanti, capacità di fare apparire camini dove non ce ne sono, di fermare il tempo, ecc…) siamo abbastanza in grado di capire che ci troviamo dinnanzi a una favola.

    Ma ciò non vale quando a un mito si sostituisce una credenza religiosa.
    Specifico: non tutte le religioni, altrimenti dovremmo credere in tutte le religioni del mondo. La cosa vale solo per la nostra religione.
    Siamo ancora in grado di capire che la religione ALTRUI è una favola basata sulla magia. Ma non la nostra. Così per un musulmano sarà assolutamente vero che è comparso un enorme faccione a un mercante nel deserto, per un cristiano sarà assolutamente vero che un givanotto biondo ha tramutato duecento litri di acqua in barolo, per un buddista sarà assolutamente vero che un principe ha digiunato per vent’anni poi ha fatto in modo che una scodellina risalisse la corrente, per un miscellaneo sarà assolutamente vero che esistono troiai con ventiquattro braccia che non so di preciso cosa facciano.

    Ora, se neghiamo con decisione che la religione altrui abbia una base fondante concreta, cosa ci permette di affermare con sicurezza che la nostra ce l’ha?
    A maggioranza?
    Beh, a qualunque religione apparteniamo, ma proprio a qualunque, se ci va bene ci sarà al massimo meno di 1/3 della popolazione mondiale che la penserà come noi, gli altri 2/3 saranno pronti a giurare che ci stiamo sbagliando e andremo all’inferno o in uno scadente hotel di quarta categoria perchè siamo peccatori miscredenti.
    @Stix: ci si riferisce a Babbo Natale stile Walt Disney evidentemente, non alla radice storica del mito…. allora sosteniamo pure che anche Eracle è esistito veramente, perchè, pure se non c’è stato un semidio che ha ucciso un’idra, ci sarà pur stato qualche guerriero greco molto forte.
    Ma ci sei o ci fai?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>