Le borse (schermate) dei nuovi poveri per sfamarsi nei supermercati

Autore: nocensura.com


Di Monica Capo

Per l’Economist, la povertà ha i giorni contati e sparirà nel 2030. Ma se fuori dall’Italia sembra esserci ottimismo, uno studio effettuato da Riccardo Sanna dell’Ufficio economico della Cgil dal titolo “La ripresa dell’anno dopo – Serve un Piano del Lavoro per la crescita e l’occupazione”, è di diverso avviso. In particolare, si afferma che se il paese intercettasse la ripresa, quella stessa accreditata per il 2014 dai maggiori istituti statistici, ci vorranno 13 anni per tornare ai livelli di Pil del 2007, ben 63 per quello dell’occupazione (siamo praticamente tornati ai livelli record del 1977 soprattutto nel Mezzogiorno) e “mai” per recuperare il livello dei salari reali. Diciamo che, se la situazione non fosse veramente così grave, sembrerebbe quasi un trucco per farci adattare alla povertà seminando disperazione e sconcerto. In realtà, il rapporto annuale 2013 firmato dall’Istat ci ha già detto che ci sono famiglie che non riescono più a mangiare adeguatamente: più precisamente è il 16,6% degli italiani a non avere accesso nemmeno a un pasto decente. Insomma, Spagna e Grecia non sono poi così lontane e ultimamente si ruba sempre di più per necessità, per fame, e salgono i furti nei supermercati e nella grande distribuzione. “Addirittura il mese scorso una ragazza è arrivata a usare una borsa schermata, quella che non viene rilevata dai sensori anti-taccheggio: era piena di omogeneizzati”, spiega il caporeparto di una nota catena di ipermercati. “Pochi giorni fa – racconta ancora il caporeparto – un pensionato aveva in tasca del parmigiano, mentre una giovane coppia aveva preso latte in polvere per il suo neonato”.
LEGGI TUTTO»»

Share on Tumblr

7 thoughts on “Le borse (schermate) dei nuovi poveri per sfamarsi nei supermercati

  1. Guardate il video cliccando in alto a destra dopo aver clicato su questo link:
    http://www.rainews24.it/ran24/inchieste/30112006_alliance.asp

    Cosi vanno le cose
    come al solito c’è il silenzio su questi argomenti, chi ne risponderà? Hanno già insabbiato tutto…
    Nightwing e *j* grazie di aver risposto per quanto riguarda Rainews24 sono dei veri giornalisti e meriterebbero molto più spazio nel nostro paese sopratutto per il coraggio di denunciare che hanno e per le fonti precise che citano meticolosamente mentre loro si danno da fare sul campo internazionale, Report agisce in campo nazionale allo stesso modo.
    Ci sono nel nostro paese realtà sconosciute a molte persone come:
    – l’archivo di rainews24
    – il programma Report

  2. Ecco i 94 senatori che hanno votato contro i tagli alle pensioni d’oro

    Giovedì, 10 maggio 2012 – 09:03:00

    Nella votazione sui tagli alle pensioni d’oro ai supermanager pubblici, il governo (che voleva difenderle) è stato battuto grazie da un emendamento di Idv e Lega. Sorprendentemente, la maggioranza dell’Aula si è dichiarata favorevole ad intervenire sul trattamento pensionistico dei burocrati di Stato che oggi godono di stipendi favolosi e domani avrebbero goduto di pensioni altrettanto favolose.

    E tuttavia, in 94 si sono battuti come leoni contro quell’emendamento e a favore del mantenimento delle pensioni d’oro. Tutto il Pd, ad eccezione di sette senatori che, in uno scatto di dignità, hanno votato contro. Ad esprimersi a favore dell superpensioni dei manager pubblici troviamo, per esempio, figure del calibro di Anna Finocchiaro, Enzo Bianco, Maurizio Gasparri o Pietro Ichino, lo stesso che va in giro a predicare il superamento del divario tra le generazioni.

    ECCO TUTTI I NOMI

    1) Adamo Marilena (Pd)
    2) Adragna Benedetto (Pd)
    3) Agostini Mauro (Pd)
    4) Armato Teresa (Pd)
    5) Astore Giuseppe (Gruppo Misto)
    6) Baio Emanuela (Api)
    7) Barbolini Giuliano (Pd)
    8) Bassoli Fiorenza (Pd)
    9) Bastico Mariangela (Pd)
    10) Enzo Bianco (Pd)
    11) Biondelli Franca (Pd)
    12) Blazina Tamara (Pd)
    13) Filippo Bubbico (Pd)
    14) Antonello Cabras (Pd)
    15) Anna Maria Carloni (Pd)
    16) Maurizio Castro (Pdl)
    17) Stefano Ceccanti (Pd)
    18) Mario Ceruti (Pd)
    19) Franca Chiaromonte (Pd)
    20) Carlo Chiurazzi (Pd)
    21) Lionello Cosentino (Pd)
    22) Cesare Cursi (Pdl)
    23) Mauro Cutrufo (Pdl)
    24) Cristina De Luca (Terzo Polo)
    25) Vincenzo De Luca (Pd)
    26) Luigi De Sena (Pd)
    27) Mauro Del Vecchio (Pd)
    28) Silvia Della Monica (Pd)
    29) Roberto Della Seta (Pd)
    30) Ulisse Di Giacomo (Pdl)
    31) Di Giovan Paolo Roberto (Pd)
    32) Cecilia Donaggio (Pd)
    33) Lucio D’Ubaldo (Pd)
    34) Marco Filippi (Pd)
    35) Anna Finocchiaro (Pd)
    36) Anna Rita Fioroni (Pd)
    37) Marco Follini (Pd)
    38) Vittoria Franco (Pd)
    39) Vincenzo Galioto (Pdl)
    40) Guido Galperti (Pd)
    41) Maria Pia Garavaglia (Pd)
    42) Costantino Garraffa (Pd)
    43) Maurizio Gasparri (Pdl)
    44) Antonio Gentile (Pdl)
    45) Rita Ghedini (Pd)
    46) Giai Mirella (Gruppo Misto)
    47) Basilio Giordano (Pdl)
    48) Claudio Gustavino (Terzo Polo)
    49) Pietro Ichino (Pd)
    50) Cosimo Latronico (Pdl)
    51) Giovanni Legnini (Pd)
    52) Massimo Livi Bacci (Pd)
    53) Andrea Marcucci (Pd)
    54) Francesca Maria Marinaro (Pd)
    55) Franco Marini (Pd)
    56) Ignazio Marino (Pd)
    57) Marino Mauro Maria (Pd)
    58) Salvatore Mazzaracchio (Pdl)
    59) Vidmer Mercatali (Pd)
    60) Riccardo Milana (Terzo Polo)
    61) Francesco Monaco (Pd)
    62) Enrico Morando (Pd)
    63) Fabrizio Morri (Pd)
    64) Achille Passoni (Pd)
    65) Carlo Pegorer (Pd)
    66) Flavio Pertoldi (Pd)
    67) Lorenzo Piccioni (Pdl)
    68) Leana Pignedoli (Pd)
    69) Roberta Pinotti (Pd)
    70) Beppe Pisanu (Pdl)
    71) Donatella Poretti (Pd)
    72) Raffaele Ranucci (Pd)
    73) Giorgio Roilo (Pd)
    74) Nicola Rossi (Pd)
    75) Antonio Rusconi (Pd)
    76) Gian Carlo Sangalli (Pd)
    77) Francesco Sanna (Pd)
    78) Giacomo Santini (Pdl)
    79) Giuseppe Saro (Pdl)
    80) Anna Maria Serafini (Pd)
    81) Achille Serra (Terzo Polo)
    82) Emilio Silvio Sircana (Pd)
    83) Albertina Soliani (Pd)
    84) Marco Stradiotto (Pd)
    85) Antonino Strano (Pdl)
    86) Salvatore Tomaselli (Pd)
    87) Giorgio Tonini (Pd)
    88) Achille Totaro (Pdl)
    89) Tiziano Treu (Pd)
    90) Simona Vicari (Pdl)
    91) LuigiVimercati (Pd)
    92) Vincenzo Vita (Pd)
    93) Walter Vitali (Pd)
    94) Luigi Zanda (Pd)

  3. Adamo Marilena (Pd)

    Adragna Benedetto (Pd)

    Agostini Mauro (Pd)

    Armato Teresa (Pd)

    Astore Giuseppe (Gruppo Misto)

    Baio Emanuela (Api)

    Barbolini Giuliano (Pd)

    Bassoli Fiorenza (Pd)

    Bastico Mariangela (Pd)

    Enzo Bianco (Pd)

    Biondelli Franca (Pd)

    Blazina Tamara (Pd)

    Filippo Bubbico (Pd)

    Antonello Cabras (Pd)

    Anna Maria Carloni (Pd)

    Maurizio Castro (Pdl)

    Stefano Ceccanti (Pd)

    Mario Ceruti (Pd)

    Franca Chiaromonte (Pd)

    Carlo Chiurazzi (Pd)

    Lionello Cosentino (Pd)

    Cesare Cursi (Pdl)

    Mauro Cutrufo (Pdl)

    Cristina De Luca (Terzo Polo)

    Vincenzo De Luca (Pd)

    Luigi De Sena (Pd)

    Mauro Del Vecchio (Pd)

    Silvia Della Monica (Pd)

    Roberto Della Seta (Pd)

    Ulisse Di Giacomo (Pdl)

    Di Giovan Paolo Roberto (Pd)

    Cecilia Donaggio (Pd)

    Lucio D’Ubaldo (Pd)

    Marco Filippi (Pd)

    Anna Finocchiaro (Pd)

    Anna Rita Fioroni (Pd)

    Marco Follini (Pd)

    Vittoria Franco (Pd)

    Vincenzo Galioto (Pdl)

    Guido Galperti (Pd)

    Maria Pia Garavaglia (Pd)

    Costantino Garraffa (Pd)

    Maurizio Gasparri (Pdl)

    Antonio Gentile (Pdl)

    Rita Ghedini (Pd)

    Giai Mirella (Gruppo Misto)

    Basilio Giordano (Pdl)

    Claudio Gustavino (Terzo Polo)

    Pietro Ichino (Pd)

    Cosimo Latronico (Pdl)

    Giovanni Legnini (Pd)

    Massimo Livi Bacci (Pd)

    Andrea Marcucci (Pd)

    Francesca Maria Marinaro (Pd)

    Franco Marini (Pd)

    Ignazio Marino (Pd)

    Marino Mauro Maria (Pd)

    Salvatore Mazzaracchio (Pdl)

    Vidmer Mercatali (Pd)

    Riccardo Milana (Terzo Polo)

    Francesco Monaco (Pd)

    Enrico M0rando (Pd)

    Fabrizio Morri (Pd)

    Achille Passoni (Pd)

    Carlo Pegorer (Pd)

    Flavio Pertoldi (Pd)

    Lorenzo Piccioni (Pdl)

    Leana Pignedoli (Pd)

    Roberta Pinotti (Pd)

    Beppe Pisanu (Pdl)

    Donatella Poretti (Pd)

    Raffaele Ranucci (Pd)

    Giorgio Roilo (Pd)

    Nicola Rossi (Pd)

    Antonio Rusconi (Pd)

    Gian Carlo Sangalli (Pd)

    Francesco Sanna (Pd)

    Giacomo Santini (Pdl)

    Giuseppe Saro (Pdl)

    Anna Maria Serafini (Pd)

    Achille Serra (Pd)

    Emilio Silvio Sircana (Pd)

    Albertina Soliani (Pd)

    Marco Stradiotto (Pd)

    Antonino Strano (Pdl)

    Salvatore Tomaselli (Pd)

    Giorgio Tonini (Pd)

    Achille Totaro (Pdl)

    Tiziano Treu (Pd)

    Simona Vicari (Pdl)

    Luigi Vimercati (Pd)

    Vincenzo Vita (Pd)

    Walter Vitali (Pd)

    Luigi Zanda (Pd)

    http://www.informarexresistere.fr/2012/05/06/ecco-i-94-senatori-che-hanno-votato-contro-i-tagli-alle-pensioni-d%E2%80%99oro-%E2%80%93-i-nomi/#axzz2Kfunf4Ws

    Il partito del popolo

  4. Sale, sono nuova :)
    Ho bisogno di aiuto!
    Devo volare con la emirate tra 2 settimane e mi é venuto il dubbio che come con la ryanair mi facciano mettere la borsa nel trolley bagaglio a mano… Devo andare fino in australia a perth sempre con la emirates facendo scalo a Dubai, e volevo essere sicura di questa cosa del bagaglio a mano per non riempirlo troppo al limite! E poi quanto devono pesare bagaglio a mano e bagaglio da stiva?

    Gazie mille

  5. Vi premetto che devo partire da zero e vorrei cominciare a giocare in borsa autonomamente tramite il trading online. Dato che sono consapevole del fatto che c’è bisogno di una buona preparazione per cominciare una tale attività (per me sarebbe un hobby), vorrei da voi suggerimenti per cominciare bene. In particolare vorrei sapere se ci sono libri di testo(anche universitari) che possano dare una buona preparazione.

  6. Non essendoci scritte le misure della borsa da donna, volevo sapere se posso portare una borsa a tracolla tipo sacca( oltre che uno zaino…) o se cmq mi conviene portare solo una borsettina piccola…

  7. Sto studiando la grande crisi del 1929, ecco cosa dice il mio libro a riguardo: “La spirale speculativa non era sottoposta a freni né a controlli. Ogni giorno venivano scambiati quattro, cinque milioni di titoli da più di di un milione di giocatori fra piccoli risparmiatori e speculatori di professione, che passavano da un titolo all’altro rincorrendo nuovi previsti rialzi.” Che si intende quando si dice che i titoli vengono scambiati? Poi il mio testo descrive il meccanismo dell’acquisto delle azioni a credito e qui io mi chiedo: perchè il risparmiatore chiedeva un prestito al proprio mediatore di Borsa e non direttamente alle banche? Chi è questo mediatore di Borsa? La sua attività era legale? Corrisponde a quello che oggi si chiama broker? Insomma vorrei capire che cos’è la speculazione e quali sono i suoi effetti negativi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>