Autore: IlSoftware.it

Portaci il tuo vecchio iPhone e te ne diamo uno nuovo a prezzo scontato“. È questo il senso della nuova proposta commerciale che Apple si appresterebbe a varare già entro la fine del mese di giugno.
L’azienda guidata da Tim Cook, con il preciso obiettivo di stimolare le vendite del nuovo iPhone 5, potrebbe a breve offrire la permuta del vecchio melafonino che, nei negozi autorizzati, potrà essere sostituito con il più recente modello dietro il versamento di una quota in denaro ancora sconosciuta.
A pubblicare l’indiscrezione è stata Bloomberg che rivela come Apple si sarebbe già accordata con una nota società esterna, incaricata di gestire i contratti di permuta.

La mossa di Apple potrebbe contribuire a dare un’ulteriore scossa al mercato modificando da un lato le abitudini dei consumatori e, dall’altro, a sancire l’ingresso del colosso di Cupertino nel segmento dei dispositivi refurbished ossia precedentemente usati, risistemati e ricommercializzati a prezzi concorrenziali.
I dispositivi Apple “ricondizionati” verrebbero poi presentati esclusivamente nei mercati emergenti ove sino ad oggi si è registrata una contenuta penetrazione dei prodotti della Mela di fascia più alta.

Proprio i mercati emergenti sono per il momento feudo quasi esclusivo di Samsung che domina con il 75% delle quote di mercato. Ad oggi, invece, Apple detiene solo il 17% della torta (i dati sono di IDC): è proprio per questo motivo che la Mela si accingerebbe a varare la sua mossa a sorpresa.