L’innovazione nella gestione delle reti e dello stoccaggio


Autore: QualEnergia.it – Il portale dell’energia sostenibile che analizza mercati e scenari

L’innovazione nella gestione delle reti e dello stoccaggio in una prospettiva di generazione rinnovabile, efficiente e distribuita

Roma, Mercoledì 19 giugno 2013

Ore 14.30-18.30
presso Spazio Europa (piano terra) – Via IV Novembre 149

Workshop organizzato da Legambiente

Programma (pdf)

Segreteria organizzativa Legambiente: tel. 06-86268405 – energia@legambiente.it

3 thoughts on “L’innovazione nella gestione delle reti e dello stoccaggio

  1. Buddismo, new age ed altro ancora attirano sempre di più. Forse il Cristianesimo non da risposte soddisfacenti? O forse è la Chiesa. arrogante e tronfia, ad allontanare i fedeli con i suoi dogmi che non lasciano mai spazio all’autonomia del credente?

  2. Un Milan che si salva grazie ad Abbiati e ad una grande invenzione di Zlatan Ibrahimovic, ormai l’eroe di San Siro! Non so perchè ma questo Milan mi ricorda sempre di più l’Inter Ibra-dipendente di qualche anno fa, in Italia può anche funzionare ma in Europa non andiamo da nessuna parte con questo gioco.
    Inoltre Ibra non può giocare tutte le partite da extraterrestre, è umano pure lui e un calo l’avrà primo o poi… e li che faremo? Non avremo lui che si salverà con super gol e dovremo cavarcela da soli, è meglio sin da adesso non diventare ibra-dipendenti.
    Poi oh va benissimo così, finchè vinciamo :)

    Complimenti comunque alla Fiorentina che meritava il pareggio ma super Abbiati sembrava superman oggi =D

    Ciao
    buona serata a tutti

  3. Il ciclo di Mazzarri a Napoli è finito da due anni, perché De Laurentiis non lo vuole capire? Che senso ha continuare con questo allenatore? Con Mazzarri in panchina vedremo sempre un 11 titolare competitivo e riserve da Serie B perché non sa gestire la concorrenza nello spogliatoio. Con Mazzarri in panchina continueremo a vedere quel 3-4-3 da contropiede che sinceramente ha stufato, continueremo a vedere giocatori promettenti bruciati o tenuti in panchina per far spazio a senatori che non ne hanno più, continueremo a vedere la solita squadra senza mentalità nelle partite che contano, continueremo a vedere le intromissioni sul mercato di questo allenatore. Io sono veramente preoccupato, speravo in un allenatore che facesse giocare a calcio e invece continuiamo con la minestra riscaldata Mazzarri per il terzo anno di non crescita e di transizione, sarei veramente deluso se fosse confermata la notizia.
    *un’altra
    Grazie Nicò meno male che ci sei tu che rispondi alle mie domande.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ sette = 13

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>