Google Glass sminuzzato e fotografato, ecco il primo teardown dettagliato

Autore: Gadgetblog.it

Google Glass, il teardown di Catwig

Sappiamo veramente tanto sulla Explorer Edition dei Google Glass, ma fino ad oggi mancava un vero e proprio teardown completo, e cioè una guida che ci guidasse nei meandri del micro-chassis dell’occhiale con visore a proiezione. E a metterci una pezza non ci pensa il solito iFixit (dove siete ragazzi?), ma il misterioso sito Catwig (perchè “cat wig”? La risposta è nella home).

Google Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di Catwig

Gli autori dello smontaggio sono Star Simpson e Scott Torborg, apparentemente possessori del Glass in Beta, e sulla pagina scrivono che “essendo cresciuti con una ricca dieta di tech fiction distopica, eravamo intrigati e preoccupati di Glass e abbiamo deciso di smontare il nostro modello e darvi uno sguardo dettagliato nelle budella elettroniche del dispositivo”.

Cosa c’è in queste budella digitali dunque? La versione preliminare attuale non è esattamente pensata per essere smembrata con facilità, e il risultato è che lo smontaggio ha causato piccoli danneggiamenti cosmetici, ma nulla di drammatico. Ecco i dettagli dei componenti che compongono Glass, alcuni noti e altri non:

Google Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di Catwig

  • TI OMAP 4430 — è lo stesso system-on-chip del Galaxy Nexus, usato anche in tanti altri smartphone e tablet dello scorso anno;
  • 16GB di memoria flash SanDisk;
  • modulo DRAM di Elpida;
  • batteria a singola cella a polimeri di litio da 2,1 Wh (570 mAh) non sostituibile;
  • sensore inerziale InvenSense MPU-9150;
  • micro-schermo da 640×360 pixel
  • varie: una scheda a circuito stampato flessibile, cavo RF, connettore MMCX, altoparlante a conduzione ossea;

Tutte le foto in alta risoluzione e le impressioni sullo smontaggio sono reperibili sulla pagina del teardown.

Foto: Catwig

Google Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di CatwigGoogle Glass, il teardown di Catwig

4 thoughts on “Google Glass sminuzzato e fotografato, ecco il primo teardown dettagliato

  1. Pensavo fosse l’uomo fumetto ma mi hanno smentito.
    Adoro quando non risponde nessuno, così scelgo più facilmente a chi dare 10 punti.

  2. di canto e che canta una cosa del genere(il pezzo bello)”come brilleràààààààà si come brillerààààà”
    oppure ditemi il titolo della puntata

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 + = otto

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>