Autore: IlSoftware.it

Lo aveva già anticipato a gennaio scorso e la prossima stagione estiva sancirà davvero la fine dell’avventura Symbian per Nokia. La società finlandese, guidata dall’ex Microsoft Stephen Elop (nella foto a lato), ha infatti ormai virato in modo deciso verso Windows Phone (Nokia certifica l’abbandono definitivo di Symbian).

Secondo quanto trapelato, Nokia avrebbe completato la produzione dell’ultima serie degli “808 PureView”, ultimo smartphone basato su Symbian. Nei prossimi mesi Nokia ultimerà le spedizioni dei dispositivi: mettendosi definitivamente alle spalle un sistema operativo che, in passato, ha innegabilmente contribuito a costruire la storia dell’azienda scandinava.

Il Nokia 808 PureView, dotato di una fotocamera capace di acquisire immagini ad una risoluzione di 7.728 x 4.354 pixel (qui la scheda), è destinato ad essere l’ultimo dispositivo nato sotto l’ala di Symbian in un momento che vede l’azienda ben lontana da quelle percentuali “bulgare” che la vedevano svettare al primo posto tra i produttori di telefoni cellulari.
Nel 2006, prima dell’arrivo dell’ondata-smartphone, prima degli iPhone e dei dispositivi a cuore Android, Nokia deteneva il 73% delle quote di mercato. Adesso, la stessa azienda è scesa sotto il 2%.

Il CEO di Nokia ha più volte ripetuto, anche dinanzi agli investitori, che non c’è alcun “piano B” (Azionisti di Nokia protestano: la pazienza sta per finire): la società resta legata a Windows Phone e le sue fortune alla creazione di un ecosistema, sufficientemente apprezzato dall’utenza, capace di integrarsi con gli altri device Microsoft, indipendentemente dal loro fattore di forma.