Autore: GAMEmag – Videogames

Nel caso di Xbox One e PlayStation 4 si stanno diffondendo a macchia d’olio le proteste a proposito della presunta impossibilità di vendere i giochi usati o di prendere in prestito un gioco dagli amici. Ma, in realtà, su Steam questo limite c’è sempre stato, anche se le cose potrebbero essere destinate a cambiare.

Steam

Stando a tre righe di codice individuate all’interno dell’ultimo client beta di Steam, e segnalate dal poster di Neogaf Grief.exe, Valve avrebbe pianificato di introdurre nel suo servizio di distribuzione digitale una sorta di “libreria di giochi condivisa”. Di seguito le tre righe in questione:

  • “SteamUI_JoinDialog_SharedLicense_Title” “Shared game library”
  • “SteamUI_JoinDialog_SharedLicenseLocked_OwnerText” “Just so you know, your games are currently in use by %borrower%. Playing now will send %borrower% a notice that it’s time to quit.”
  • “SteamUI_JoinDialog_SharedLicenseLocked_BorrowerText” “This shared game is currently unavailable. Please try again later or buy this game for your own library.”

Sembra che Valve stia pensando a un sistema per il quale sia possibile prestare temporaneamente dei giochi agli amici per poi riprenderseli quando si vuole. Per come funziona Steam attualmente, invece, dopo aver acquistato un gioco questo rimane definitivamente legato all’account, e non può essere ceduto in alcun modo.

Consentire ai giocatori PC di condividere i giochi costituirebbe, dunque, un grande cambiamento, anche se Valve poi dovrebbe verificare se la cosa può essere condivisa e supportata dai produttori di videogiochi. Potrebbe esserci un limite nel numero di persone con cui è possibile condividere i giochi, proprio come accade con Xbox One. Microsoft ha infatti corretto il tiro a proposito dei limiti imposti al mercato dell’usato e al prestito di giochi, stabilendo che è possibile condividere i giochi per la console con un massimo di 10 persone appartenenti allo stesso nucleo familiare.

Nel caso di Xbox One, infatti, sarà possibile condividere un abbonamento Xbox Live Gold tra 10 utenti che vivono nella stessa abitazione, e con uno che vive altrove. Solo un utente alla volta potrà usare la copia condivisa, mentre non sarà obbligatorio usare la stessa console.

Nel momento in cui scriviamo, Valve non ha assunto una posizione ufficiale riguardo a questa fuga di notizie.