Autore: Hardware Upgrade RSS

Dopo che Apple ha pubblicato alcuni dati legati al download di musica, nel contesto dell’annuncio di nuovi contenuti video da WatchESPN e HBO GO, e di contenuti televisivi da iTunes, la società di analisi Asymco ha approfondito il discorso giungendo alla conclusione che il negozio virtuale di Apple muove, limitatamente al mondo della musica, un volume di affari di 6,9 miliardi di dollari ogni anno, pari al 75% circa della vendita di musica digitale complessiva.

Secondo quanto affermato da Asymco ogni anno ciascun account iTunes spende circa 12 dollari per la musica, il che con 575 milioni di utenti attivi corrisponde a quasi 7 miliardi di fatturato all’anno per Apple generato dalla vendita di brani musicali.

L’IFPI (International Federation of the Phonographic Industry) ha valutato a 6,9 miliardi di dollari gli utili del mercato della musica digitale, che corrisponde al 35% circa dei 16,5 miliardi di dollari del mercato musicale globale. Per estrapolare quale sia il volume della spesa consumer correlata, la pubblicazione Billboard assume che le etichette raccolgano il 60% netto del prezzo retail, il che porta ad un fatturato generato dal mercato della musica digitale che vale 9,3 miliardi di dollari.

Ciò significa che i 6,9 miliardi di dollari raccolti da Apple vanno a costituire più di tre quarti dei 9,3 miliardi del fatturato complessivo del mercato della musica digitale. Il restante 25% è spartito tra servizi di streaming, come Pandora, e retailer, come Amazon.

L’analisi di Asymco elabora inoltre altri interessanti dati per gli altri contenuti venduti tramite iTunes: per ciascun account attivo verrebbero spesi 2 dollari all’anno per l’acquisto di ebook, 16 dollari all’anno per l’acquisto di app e 4 dollari all’anno per l’acquisto di video. Ne consegue che iTunes genera un fatturato annuale di 9,2 miliardi di dollari dalla vendita di app, 1,1 miliardi di dollari per la vendita di libri e 2,3 miliardi di dollari per la vendita di video.