Autore: IlSoftware.it

Dopo l’acquisizione di Google della scorsa estate, Motorola promette di avere in serbo interessanti novità, a partire da uno smartphone battezzato Moto X, definito rivoluzionario e concepito interamente negli Stati Uniti.
Stando a quanto riportato nelle inserzioni pubblicitarie che Motorola ha iniziato a pubblicare su alcuni quotidiani d’oltreoceano, Moto X sarà il primo smartphone Android completamente personalizzabile.

Moto X dovrebbe puntare alla fascia media di mercato, non a quella più elevata, proponendo un display multitouch 720p, un processore dual-core, Qualcomm Snapdragon S4 Pro (MSM8960), 16 GB di storage e 2 GB di memoria RAM. La fotocamera posteriore dovrebbe essere da 10 Megapixel mentre quella anteriore da 2 Megapixel.
Il sistema operativo preinstallato sul device dovrebbe essere Android 4.2.2 “Jelly Bean“.
Le caratteristiche hardware del dispositivo non sono comunque state ufficialmente confermate: è quindi possibile che da qui al rilascio del Moto X possano esserci delle variazioni.

Secondo alcune voci di corridoio, Moto X potrebbe integrare diversi sensori aggiuntivi che permetteranno di stabilire ciò che l’utente, di volta in volta, vuole fare.

Il primo smartphone di Motorola dell’era Google potrebbe arrivare intorno al mese di ottobre prossimo.