Fotografo americano compra le ultime 1.200 lastre di Fuji Velvia 50 20×25: $161.000 di pellicola

Autore: Hardware Upgrade RSS

Che l’universo della fotografia analogica stia attraversando un momento non propriamente felice (per usare un eufemismo) è una questione fuori di dubbio ed è altrettanto vero che esiste una fetta più che consistente di appassionati sempre più preoccupata di non riuscire a trovare le pellicole. I produttori continuano ad alzarne costantemente i prezzi di listino e diverse pellicole che hanno fatto la storia non sono più commercaializzate da tempo. Spinto dal timore di rimanere senza pellicole, un appassionato newyorkese si è fatto recentemente recapitare un quantitativo decisamente inusuale di quella che si suppone essere la sua pellicola preferita: Fujifilm Velvia 50 20×25.

Brandon Remler, National Account Director di Fujifilm Nord America, ha infatti recentemente raccontato sul proprio blog di un ordinativo straordianario di 600 cenfezioni da 20 lastre di Velvia 50, spedito in tre distinti pallet direttamente dal Giappone in direzione Neew York e destinato ad un unico fotografo. Lo straordianrio carico è stato notato anche da alcuni commessi del negozio presso il quale è stato recapitato, i quali hanno inoltre svelato il prezzo dell’incredibile ordinativo di pellicola: $ 161.000.

Resta ora da vedere dove il mistrerioso fotografo timoroso di rimanere senza la sua amata Velvia 50 (che continuerà ad essere prodotta solamente nei più classici formati 35mm e 120mm) deciderà di conservare il materiale dato che il frigo della cucina potrebbe forse risultare strettino.

3 thoughts on “Fotografo americano compra le ultime 1.200 lastre di Fuji Velvia 50 20×25: $161.000 di pellicola

  1. Premetto che trovo interessante l’idea federalista, quindi non prendete questa come una provocazione.

    Dunque, se pensate che:

    1) la Lega è al Governo complessivamente da 8 anni.

    2) Ad Aprile è emerso dalle elezioni che ci saranno 3 anni per poter realizzare e perfezionare il sistema federalista

    3) Il Governo (di cui la Lega fa parte) ha appena emanato una manovra che toglie gran parte dei fondi alle Regioni. La crisi economica evidentemente rappresenta un grosso impedimento alla realizzazione del federalismo.

    ecco, premesso questo, non vi sentite un po’ presi in giro dai vostri capi-partito? Come se vi avessero messo la carota davanti per anni e ora che finalmente c’è, istituzionalmente, la possibilità di mettere in pratica tutto, la riforma si allontana ancora. Ripeto, non prendetela come una provocazione, voglio solo capire le vostre opinioni.

    Grazie
    @ tutti: grazie del sostegno ma è possibile che non ci sia neanche un leghista in giro?? Uff…
    @ maomao: dici che il federalismo potrebbe essere realizzato in una settimana, tutti però sostengono che la sua realizzazione ha dei costi enormi, insostenibili in questo momento.

    Quello che voglio capire è: possibile che in 8 anni nessuno abbia pensato a destinare più risorse a questo scopo? Tenendo conto che nel frattampo il debito pubblico è raddoppiato, proprio non si riusciva a tirare fuori qualche miliarduccio PRIMA?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>