nudefault

10 secondi: Italia, la crisi traina la vendite di frutta fresca nei discount volume +2,4%, valore +8,5%

Autore: EconomicBlog


Blog dedicato ad economia, mercati e finanza globale con una visione a 360°


D L M M G V S
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Share on Tumblr

11 thoughts on “10 secondi: Italia, la crisi traina la vendite di frutta fresca nei discount volume +2,4%, valore +8,5%

  1. Ciao a tutti,
    tra un pò si parte per le vacanze !!
    Meta la Sardegna !! E io senza pedalare non stò stare, qualcuno sa indicarmi un noleggio biciclette in zona San Teodoro
    Grazie

  2. Purtroppo non posso più tenere le mie due tartarughine ( scripta scripta ) in quanto non ho abbastanza spazio e stanno diventando molto grosse, cosi mi sono informata e ho deciso di portarle in un centro dove raccolgono le tartarughe d’acqua dolce. La mia domanda è:
    1) Posso mettere le mie tartarughe assieme ad altre ma di tipo “orecchie rosse” anche se loro sono” orecchie gialle”?
    2) Dopo quasi 16 anni in acquario, metterle all’esterno non le farà male?
    3)Il cambiamento nell’alimentazione ( io davo gamberetti ed insalata, al Centro non so cosa diano ) può provocare danni?

    Grazie a tutti quelli che mi daranno una risposta
    Hellded: Dici quindi che faccio bene a portarle in questo Centro per tartarughe, visto che non posso + tenerle?
    Purtroppo non posso + tenerle e quindi preferisco portarle in un centro dove ( spero ) stiano bene e dove posso andar a vederle, che buttarle da qualche parte come fa la gente scema di questo mondo…Quindi dite che faccio bene a prendere questa decisione?
    Le mie tarta hanno vissuto tutti questi anni in una vasca grande con filtro e luce 12 h al giorno, purtoppo però per motivi di spazio, non posso + tenerle e quindi devo darle via. Il centro non è Carapax, perché io sono Svizzera.

  3. In pratica vorrei sapere se è possibile unire un comando mi MS-DOS (es.: shutdown -s -t 90 -f) con un immagine in modo che all’aperture dell’immagine si esegua anche il comando di MS-DOS.

    Grazie mille!

  4. ciao a tutti, sto organizzando una cena ma, essendo venerdì santo, sono costretta a escludere la carne. Saremmo almeno 10 persone, per adesso ho comprato le patatine in busta da sgranocchiare. Pensavo alla pizza ma non voglio stare tutta la serata a sfornare.. sto cercando qualcosa di economico che possa essere fatto anche prima… Escludo il pesce ovviamente!

  5. Io devo farlo da anni. Ho continui contrasti coi miei, e ho dentro un odio allucinante. Ho uno psicologo da tempo, ma a quanto pare non mi sa aiutare. Ho provato pure lo psichiatra, ma per il mio caso gli psicofarmaci non vanno bene.
    Sto qui perennemente a inacidirmi, a desidere di ammazzarli, e non c’è altra soluzione. Forse devo farlo veramente, così almeno, proprio perché vado in galera, sono appunto fuori di qui? o forse devo ammazzarmi io? peccato non riesca a fare neanche questo… son solo qui, in un limbo che non so quanto durerà
    uno come me non può esser fidanzato…
    e poi se non ho lavoro, torno punto e a capo

  6. Io d’estate mangio sempre un frutto a metà mattina, però ora che ricomincia la scuola mi risulta difficile portarmelo a scuola.. Lo yogurt stessa cosa…
    Io pensavo di portarmi i pavesini o i cracker, voi avete qualche suggerimento?
    E invece per la merenda del pomeriggio cosa mi consigliate? Di solito io la faccio un po’ abbondante perchè o faccio sport oppure comunque ceno tardi per problemi di lavoro dei miei solo che non voglio abbuffarmi di schifezze.. Non sono a dieta ma diciamo che vorrei stare un po’ attenta..
    No, non la ricomincio ad agosto è solo che il momento si avvicina sempre di più .__.

  7. e monotono? Manchi la voglia di vivere, il folclore, la voglia di divertirsi veramente. Anche i rapporti tra le persone non sono spontanei ma convenzionali e falsi. Mi sembra che in altri paesi ci sia più spontaneità, più voglia di stare allegri. Mi riferisco al Brasile e a Cuba. Lo so che sono paesi con problemi gravissimi, specialmente il Brasile, ma le persone vogliono gioire di quello che la vita può loro offrire. Non ditemi che nel Sud Italia è meglio e le persone sono più felici, perchè non è vero. Forse apparentemente, ma proprio per questo esistono atteggiamenti forzati e non spontanei.

  8. ciao a tutti, qualche giorno fa non stavo tanto bene, quindi oggi ho mangiato un petto di pollo per stare leggero, ormai sto bene, domani vorrei finire il pollo che senno mi va a male… ma non mi va di farmi un tristissimo petto di pollo.. che consigliate?

    io ho già pensato a

    Insalata di pollo
    Pollo al kurry con riso

    oppure? che si puo fare? qualcosa con la panna? bocconcini con l’aceto?

    FATEVI VALERE! che vinca il migliore :)

  9. Quasi tre anni fa in chat ho conosciuto un uomo, allora ero in crisi con il mio compagno, mi tradiva mi umiliava. Quest’uomo che ho conosciuto era in un’altra città, mi disse che abitava presso due anziani ai quali faceva tipo badante, in cambio di vitto e alloggio ma non lo pagavano. Non aveva niente di suo, nè casa, nè soldi nè tantomeno un lavoro. Abbiamo cominciato a sentirci per telefono, poi dopo due mesi ci siamo visti nella sua città. Lui mi chiese di vivere insieme, di lasciare tutto per lui, ma io non lo conoscevo bene, lui non aveva nulla, nemmeno io, soltanto quattro soldi perchè avevo venduto un locale. Volevo conoscerlo meglio, ma lui mi disse che non potevamo perchè gli anziani non lo lasciavano libero di uscire. Intanto passava il tempo, il natale successivo mi fece conoscere la figlia che abitava a Novara, e anche il genero. E intanto insisteva di stare insieme, mi diceva andiamo ovunque, partiamo per qualsiasi posto, io e te insieme. Io mi ero innamorata di quest’uomo, ma avevo paura. Ho lasciato il mio compagno per cinque sei volte, andando a sbattere nei residence o in stanze d’affitto, non riuscivo a prendere una decisione. Intanto il tempo passava, e lui continuava ad insistere, ci siamo visti per cinque sei volte, ho conosciuto anche l’altra figlia ma avevo una paura di affrontare sta situazione senza che nessuno dei due avesse un lavoro, la vita costa cara avevo paura, non sono più giovane, il lavoro è difficile a trovarsi. Purtroppo ho dato molti soldi a quest’uomo, perchè mi diceva che non aveva niente, che non lo pagavano, che non aveva nemmeno i soldi per fumare per pagarsi l’assicurazione della macchina. Ma non è per questo che sono così disperata ora. Tre mesi fa mi dice che il genero avrebbe aperto una sala giochi a torino e gli avrebbe dato un lavoro. Gli dico sono contenta allora aspettiamo che inizi a lavorare (intanto anche io ho trovato come baby sitter) poi affitteremo qualcosa e cominceremo a vivere insieme, mi sembra un ragionamento giusto. Dopo una settimana mi chiama mi dice vengo giu, affitta un residence la sala apre a giorni. Io affitto il residence, lui arriva, ma non lo so sapete quando c’è qualcosa che non vi convince, insomma lui arriva io gli dico guarda non me la sento per adesso, il residence costava tantissimo, io guadagno solo 520 euro al mese, non ce l’avrei fatta a mantenere due persone. Lui se ne va e sparisce per tre giorni, io sto malissimo, lo richiamo gli dico senti torna parliamo vediamo cosa possiamo fare. Lui mi dice che è troppo tardi che è lontano, e che gli servono altri soldi perchè deve affittarsi un residence e che ha trovato un lavoro precario fino a che non inizia il lavoro vero che ha trovato grazie al genero. Io glieli do e continuiamo così fino a che lui non arriva nella mia città e inizia a lavorare. Mi fa andare a trovarlo ogni giorno, anche di sera, perchè lavora fino a tardi, ma ora son due mesi che lavora e non lo pagano. Io gli credo e lo aiuto, gli do 100 euro alla settimana per le sue spese. Lui mi dice di aver pazienza che quando il lavoro comincerà a girare troveremo una casa e vivremo insieme. Io gli credo gli voglio bene a quest’uomo, so di aver sbagliato ad averlo mandato via e cerco di rimediare, lui ha una macchina che perde i pezzi io gliene prendo una usata e gliela regalo, mi dispiace per lui cerco di aiutarlo gli voglio bene. Però mi dice che per ora dobbiamo stare nell’ombra, che nessuno deve sapere di noi perchè la figlia ce l’ha con me da quando l’ho mandato via. Mi dice che vive dalla figlia ora provvisoriamente. Non lo so io ho dei dubbi, sabato alla fine scopro la verità. Riesco a trovare dove abita, suono, mi risponde una donna straniera, mi dice che è la sua compagna, io mi faccio aprire salgo e mi trovo davanti una negra. Lui scende incazzato nero, mi dice che non dovevo fare una cosa del genere, che non mi ha potuto dire niente perchè non avrei capito. La sua spiegazione è questa: vive con questa donna brasiliana da quando mi ha conosciuta, lui era in mezzo a una strada e lei si è offerta di prenderlo in casa, lo ha accudito senza chiedere nulla in cambio. Ora lui ha un debito di riconoscenza verso questa persona che l’ha aiutato per due anni, e quando l’ho mandato via l’ha chiamata e le ha detto che si trovava in difficoltà e l’ha fatta venire per aiutarlo di nuovo. Non me lo ha detto perchè non avrei capito non avrei compreso. Ora mi dice di avere pazienza, che questa donna non è niente per lui, che sono come fratello e sorella che vivono insieme, che lei se ne andrà quando lui sarà sistemato. Sono allibita, mi sento malissimo, non mi aspettavo tutto questo, sto aiutando quest’uomo stavo cercando di conoscerlo di capirlo meglio, e ora questo. Sono disperata gli voglio bene e non so cosa fare, se credergli oppure no. Aiutatemi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>