RG Impianti Elettrici – Axel Sicurezza e Domotica – Perugia / Umbria

RG Impianti Elettrici installa sistemi Axel per la sicurezza residenziale, commerciale e industriale integrati con soluzioni domotiche per l’automazione dell…


Video correlati:

18 thoughts on “RG Impianti Elettrici – Axel Sicurezza e Domotica – Perugia / Umbria

  1. Si scrive Guns N’ Roses, non Guns’n’Roses. Ma nemmeno Guns N Roses, Gun’s and Roses, Gun’s Roses, Guns’n roses, Guns ‘N’ Roses e chi più ne ha più ne metta. Poi il vocalist si chiama Axl Rose, non Axel Rose e neanche Axl Roses.

    Bene, ora potete prendervi tutta la libertà di ignorare la prima parte della domanda e dirmi cosa ne pensate degli Atheist. Ho già ascoltato tutto quindi non chiedo consigli, voglio solo sapere il vostro parere riguardo questa grandissima band. Personalmente ho apprezzato tutta la discografia che non è che sia poi così vasta, comunque pur avendo fatto solo tre album sono veramente validi, fanno un technical death metal da paura; a me piace in particolare l’ultimo disco, Elements, un capolavoro di dimensioni a dir poco indefinite.
    E voi cosa ne pensate? Pareri? Opinioni? Critiche?

    Ciao belli.

  2. la mia alllenatrice dice che devo cambiarli. voi che marca e che modello mi consigliate? con quali vitrovate bene.
    Io sto imparando i miei primi doppi e l’axel.
    Per il momento ho ancora i pattini da principiante( tacco nero, lama semplice) adesso devo cambiare la ma ed è urgente cambiare pattini o li devo tenere ancora un po?
    aiutatemi e rispondetemi al piu presto!!!!!

  3. il mio axel un gatto persiano bianco nero è morto di vecchiaia pochi giorni fa, aveva 20 anni,ora cerco un gattino persiano cucciolo possibilmente in regalo o poco prezzo.grazie a tutti quelli che mi risponderanno
    Donatella
    sono di brescia

  4. Scherzi (?) a parte, l’ Italia sta attraversando un momento epocale, assistendo – per altro piuttosto apaticamente – alla fine della sinistra, della sua classe dirigente, e in più larga scala – come osservava Tremonti – senza poter nemmeno contare su una base europea così convincente da poterla sostenere. L’attuale governo (che ho votato) per il momento fa meglio o – se preferite – fa più del precedente, Alemanno a Roma sta facendo benissimo. Anche sul piano sindacale c’è un ineluttabile collasso – o scricchiolìo – di tutto l’ impianto, dal profondo, per finire (volendo finire) alla sonora sconfitta abbruzzese.
    La domanda è: come si pone, e in chi – o cosa – crede oggi un elettore di centrosinistra, o di sinistra?
    Sì, Giovanni S., ma almeno s’è sempre stato zitto.

  5. e mi restano qst:(so ke fanno skifo ma mi serve un deck urgente si sn rubati il mio alanera)
    Cyber drago
    Grandiosa talpa neo-spaziale
    Guardiano celtico riaddestrato
    Parshath cavaliere volante
    Pupazzo di neve carnivoro
    Caius il monarca dell’ombra
    Guardian sphinx
    Dark ruler ha des
    Axe of despair
    Zombyra the dark
    Zaborg the thunder monarch
    Richiama-jinzo
    Verme erokin
    Verme cartaros
    Mago flamvell
    Axel sciabola-x
    Cavaliere del re
    Il guardiano grande scudo
    Spada forza di luce
    Esplosione a onde soniche
    Kuriboh
    Mago del sangue
    Evocazione innescata
    Alchimista dimensionale
    Mago delle frequenze
    Drago mascherato
    Mago apprendista
    Abile mago nero
    Scambio di anime
    Tributo torrenziale
    Des koala
    Rimpicciolire
    Michiruze
    Signora guerriera D.D.
    Buco trappola senza fine
    Lei Lei guerriero indomabile
    Manta del fato incedente
    Anziano mago vendicativo
    Cerbero mitica bestia
    Cyber fenice
    Newdoria
    Intruglio dell’anziano
    Chiron il saggio
    Tifone spaziale mistico x2
    Assalitore D.D.
    Controlla-avversario
    Bestia ingranaggio antico
    Pioggia misericordiosa
    Drago magno
    Per ordine dell’imperatore
    Muschio luminoso neo-spaziale
    Colibrì neo-spaziale
    Sfortuna
    Ambulancerois
    Disturba trappola
    Dispositivo di salvataggio obbligatorio
    Controllo della mente
    Sepoltura prematura(è bannata se nn sbaglio se è bannata nn la mettete)
    Richiamo del posseduto(” ”)(come sopra)
    Tartaruga ufo
    Insetto mangia-uomini
    Gabbia d’acciaio dell’incubo
    Tributo torrenziale
    Sciame di scarabei
    Cilindro magico
    Gogiga gagagigo
    Armatura sakuretsu x2
    Cambio-arma
    Breaker il guerriero magico
    Scatola magica
    Colpo big-bang
    Mostro resuscitato
    Gren maju da eiza
    Curran maga d’ebano
    Ciclope cibernetico
    Nobiluomo dello scambio
    Forza esiliata
    Ricarica
    I 7 attrezzi del bandito
    Capitano saccheggiatore
    Clausolas alleato della giustizia
    Schiacciare
    Insetto cavaliere

  6. ..e chiedendo così, non per sapere cosa uccederà xd..
    se state seguendo anche voi ora le puntate tutti i giorni..se l’avete vista anche stasera..per voi perchè axel fa finta di niente anche se ha visto i tradimenti di lena con cem per più di una volta???
    sisi certo anch’io tengo per cem, ovvio!!!! axel mi fa un po’ pena ma mi sta sulle scatole per come si comporta ora..però tiferò sempre e comunque cem xD sisi comunque anch’io ho visto qualche puntata avanti su youtube e letto qualcosa..xD

  7. Ciao a tutti! ❤
    Mi chiamo Asia, e ho adottato un cagnolino meticcio al canile.
    È meraviglioso…
    Ha il pelo corto e nero, apparte la punta delle zampe, il mento, il petto e l’inizio della pancia che sono bianche.
    Arriverà massimo sui 10 chili da grande, adesso ha solamente 2 mesi.
    Cercavo un nome, ah… Dimenticavo! È un maschietto!
    Mi piacciono Rocky Castagna e Axel ma mi piacerebbe sapere come si chiamano i vostri compagni di vita o il vostro nome preferito…
    Accetto anche nomi Disney…
    Grazie a tutti ragazzi ❤
    Ciauuuu

  8. Il mio Nick di gioco e quello del mio amico sono EffectivePlane0 e Axel_ITA ,vorremmo creare un canale che tratti principalmente di giochi Horror e anche vari tipi di giochi.
    Se avete in mente un nome per il nostro canale vi ringrazieremo molto. ;)

  9. Dettagli aggiuntivi

    Scusa Axel, in effetti la domanda è poco chiara. Intendo capire se è possibile uno scambio automatico tra file diversi così come avviene all’interno dello stesso file con fogli diversi. Faccio un esempio: ho un file “A” con foglio “1” e foglio “2”, tramite la funzione “=” riesco ad inserire automaticamente i valori del foglio “1” in caselle da me scelte del foglio “2”. Mi chiedevo se una funzione analoga fosse possibile anche con un ipotetico file “B” nel cui foglio “1” voglio inserire automaticamente i dati del foglio “2” del file “A”.
    Grazie a tutti coloro che mi saranno d’aiuto. Ciao
    Grazie Mirko C, appurato che si può, mi potresti cortesemente spiegare come? Ho provato con la funzione = che uso tra i vari fogli dello stesso file, ma se lo uso tra file non funziona….
    Grazie Mirko C, appurato che si può, mi potresti cortesemente spiegare come? Ho provato con la funzione = che uso tra i vari fogli dello stesso file, ma se lo uso tra file non funziona….

  10. Ecco la mi a formazione :
    4-4-2
    Att : Axel – Pardo
    Cent. Victoria-Shawn-jude-erik
    Dif.Jack-Natan-Scott-Hurley
    Por Server
    Panchina
    Suzette-Nakata-Love(Aphrodite)-Falco-King

    Io su alcuni giocatori tipo Victoria e Suzette non so se tenerli…..avete dei consigli su quali giocatori prendere ?? Grazie in anticipo :)
    Panchina
    Suzette-Nakata-Love(Aphrodite)-Falco-King
    Ho anche i giocatori che bisogna prenderli con laPassword
    *king

  11. MASCHILI:
    Manuel
    Axel
    Carlo
    Mattia
    Lorenzo
    Samuel
    Davide
    Harry
    Francesco

    FEMMINILI:
    Jennifer
    Laura
    Greta
    Elena
    Alice
    Denise
    Desirée
    Rebecca
    Aurora

  12. Lampi. Fulmini. La lotta continua più aspra e violenta di prima sotto il plumbeo e cupo cielo, che lascia trasparire i raggi argentei della luna sulle due uniche figure vive del duello. Tutto intorno solo desolazione, mistero, solitudine e soprattutto sangue. Unica spettatrice la morte. Ansiosa di strappare la vita con la propria falce e le mani adunche e ossute, la triste mietitrice siede su uno scranno interamente fatto di carne umana, ossa e sangue. Il bene e il male, la pace e la guerra, il fuoco e l’acqua, il maestro e l’allievo, la notte e il giorno si affrontano in un duello al plenilunio. L’ultimo. La sorte di Giberia è nelle mani del destino, unica entità onnisciente. L’area brilla al lucore lunare mettendo in mostra bei mosaici incisi nel cristallo viola della reggia. Il grave e mesto silenzio è spezzato continuamente dallo stridere e il cozzare di due lame. In un lento e perpetuo fraseggiare di spade i due uomini, protagonisti del doloroso e luttuoso spettacolo, si scambiano sguardi di rabbia, ghigni e smorfie di dolore. Ad ogni affondo andato a segno i mosaici dell’arena si tingono di rosso: è la guerra, la forza che scuote tutti gli uomini e li divide. Axel ansima: una ferita alla gamba, infertagli dalla lama nemica, brucia e il sangue scorre copioso riversandosi a terra. Sa bene che quello che ha davanti non è un semplice soldato, ma il suo ex-maestro, colui che lo ha cresciuto nella menzogna, nella crudeltà e nel dolore. In uno scatto di rabbia gli si avventa contro con le poche energie rimastegli in corpo: è il suo sangue che vuole. L’affondo arriva quasi inaspettato e Axel cade a terra stordito dal colpo, quando si accorge che un rivolo di sangue sgorga dal suo petto. È stato colpito. Forse tra un po’ si lascerà morire perdendo ogni speranza in un sonno eterno che lo ristorerà della sua vita faticosa e dolorosa o forse si alzerà per riprendere il duello. Cerca di rimettersi in piedi con l’aiuto della spada ma una fitta alla gamba lo blocca in un gemito di dolore ed è costretto a bloccarsi. Troppi pensieri gli offuscano la mente. Troppa la rabbia che infiamma il suo cuore. Troppo l’odio che lo ha consumato in tutti questi anni di servizio al re compiendo massacri e uccisioni. Troppo il sangue versato da innocenti e da chi in questo momento combatte per la salvezza del continente e del popolo. Troppo il dolore di vivere in tal mondo ove chi è forte uccide e chi è debole patisce. Axel guarda, assorto nei pensieri,quel viso truce che ormai lo sovrasta. Rivede in un attimo il suo maestro e i suoi insegnamenti. I minuti gli paiono ore. Forse le ultime della sua vita. Rassegnato alla sua sorte, non si alza: aspetta la morte, la gloriosa morte per cui aveva continuato a credere dopo la strage della Foresta del Sangue. Aspetta che arrivi l’ultimo colpo, quello che separerà l’animo dalla carne e che gli darà pace eterna. È stanco, troppo, di combattere in un ciclo che si ripete per l’eterno. I suoi amici, coloro che gli hanno aperto gli occhi, ora stanno lottando lontano, ove tempo e spazio si sono distorti e passato e presente sono fusi in un unico momento. Quello della sua morte. Ripensa a ciò che ha fatto: spingere alcuni uomini a uccidere il suo maestro per liberare il mondo dalla guerra, versare altro sangue per riscattare quello passato in un continuo e perpetuo vagare umano. Sorride pensando che il sangue scompare solo dopo averne versato altro. Lui che non ha mai voluto il sangue ora è costretto a uccidere per fermare che ne sia sparso altro. Soltanto ora si accorge che la pace non esiste e che dopo di lui ci saranno altri tiranni, despoti e sovrani corrotti capaci di massacrare per salire al potere. Ora si ritrova lì disteso per terra intonito, colpito in più punti e privo di forze e di capacità di ragionare. Vorrebbe smetterla, farsi uccidere: in fondo la sua vendetta non si compirà mai. Ha perso ogni speranza. È morto. Ciò che gli resta è solo il ricordo di quando tutto è cominciato da una spedizione folle, un inganno della vita. Briciole di memorie gli tornano dolci alla mente…

    Il sole splendeva nel cielo azzurro rischiarendo le valli estese e i caldi e secchi deserti del continente e annunciando l’inizio di un nuovo giorno. Di tanto in tanto un refolo di vento caldo scuoteva le foglie degli alberi nella più totale tranquillità e sfogliava i verdi fili d’erba, sottili come aghi. Stormi di rondini si levavano, cinguettando, nel cielo limpido e azzurro, come per raggiungere l’infinito che li separava dalla sfera solare. I piccoli ruscelletti continuavano il loro perpetuo viaggio verso la foce, carezzando dolcemente la terra.
    Nei villaggi e nelle caotiche città la lotta contro la fame e la povertà per la sopravvivenza continuava per il mercante intento a vendere nelle fiere, per il pastore che pasceva le sue greggi e per il contadino dedito alla mietitura di ciò che le povere messi concedevano. Per le strade dei villaggi bambini e fanciulli, luridi e malaticci, si rincorrevano spensierati e ignari della propria condizione e dell’oscura sorte che gli sarebbe toccata. La vita era così: lottare, sopravvivere a scapito di altri senza scrupoli e continuare a lottare per sè, per la propria famiglia, per i cari. La fame ormai serpeggiava tra le folle aggravata da un conflitto che continuava da più di dieci anni. Una lunga ed interminabile guerra di logoramento scuoteva il continente come un terremoto. Tutto era iniziato con un semplice progetto del nuovo re del regno di Emeth, Rolan. Un progetto sanguinario con lo scopo di conquistare tutte le terre conosciute dall’uomo. La figura del nuovo re fu vista da molti
    come quella di un dio, sceso sulla terra per riportare Giberia alle sue vere origini, quando il re Tares, cent’anni prima, aveva sconfitto le antiche tribù che abitavano il nord del continente ricacciandole nelle Terre Oscure ed aveva eretto un nuovo regno, l’Impero. Rolan aspirava a creare un Secondo Impero, che non si sarebbe più dissolto nè estinto. Un progetto folle eppure possibile, anzi reale. Alla morte di Grait, ex-re della terra di Emeth, Rolan si era imposto come sovrano grazie all’aiuto di alcuni fanatici e all’appoggio del proprio esercito. I suoi piani erano spesso stati ostacolati da episodi di guerriglia e di ribellione, condotti dal popolo stanco di guerra e sangue e sedati con massacri. Rolan era riuscito in seguito ad una serie di spedizioni militari ad allargare le fontiere del regno non senza sangue occupando una parte del regno di Athos e costringendo gli abitanti e la corte a rifugiarsi lungo la costa. In seguito evitando inutili guerre aveva inviato un sicario pe
    Attira per caso questo racconto?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 × otto =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>