Autore: GAMEmag – Videogames

Microsoft non ha accettato di pubblicare Heavy Rain perché intimorita dalla trama controversa del gioco. Lo ha rivelato David Cage, il boss di Quantic Dream, secondo quanto riporta Digital Spy. Heavy Rain, che ha vinto un BAFTA award proprio grazie alla sua trama, si focalizza sulla ricerca di un bambino rapito da parte del padre, e proprio questo aspetto ha indotto Miccrosoft a desistere.

Heavy Rain

In seguito alla risposta negativa di Microsoft, Cage ha deciso di rivolgersi a Sony, la quale ne ha approfittato pienamente, visto che Heavy Rain è uno dei giochi più apprezzati da critica e pubblico tra quelli presenti nel catalogo PlayStation 3. D’altronde, la collaborazione fra Quantic Dream e Sony sta per arrivare a una nuova fase, con l’imminente rilascio di Beyond Due Anime.

“A Microsoft era piaciuto molto il nostro gioco precedente, Fahrenheit, e per questo abbiamo discusso a lungo con loro”, ha detto Cage. “Poi si sono intimoriti per il fatto che la trama di Heavy Rain verteva sul rapimento di un bambino. Ci hanno chiesto di cambiare la storia: potevamo sostituire il bambino con un gatto, ma non sarebbe stata la stessa esperienza!”

“È come se ci avessero detto che non potevamo lavorare insieme. Avevano paura di scatenare un polverone e dello scandalo che ne sarebbe derivato. Paura di ciò che le persone possono scrivere e di quello che la gente può pensare”, aggiunge ancora Cage.

Puntualizza ancora che continua a pensare che Microsoft sia una “grande azienda”, ma ritiene allo stesso tempo che Sony sia più aperta verso le sue idee. “Vogliamo forti esperienze emotive, che non siano volgari e che non riguardino necessariamente il sangue, piuttosto l’amore”.