The Long Dark, un survival da veterani BioWare, Relic e Riot

Autore: GAMEmag – Videogames

La nuova software house si chiama Hinterland Studio, e il suo primo gioco sarà The Long Dark. Descritto come una simulazione di sopravvivenza a episodi, The Long Dark sarà un titolo in esclusiva per il PC. Hinterland intende creare un prodotto che veicoli temi maturi ed è già in trattative per portare questo franchise su altri media.

The Long Dark

In The Long Dark un impulso elettromagnetico manda in tilt tutti i sistemi tecnologici del mondo. “Immaginate che le luci si spengano e che non tornino più”, si legge sul sito ufficiale di Hinterland. Madre Natura si riprende quello che le spetta, e la tecnologia non può più venire in soccorso della società umana. Acqua e cibo scarseggiano, le strade non sono più sicure, e l’inverno si avvicina inesorabilmente.

Raphael van Lierop ha fondato lo studio nel 2012, mentre in passato aveva lavorato per Relic su titoli come 40,000: Dawn of War e Company of Heroes. Ma l’azienda si compone di tanti sviluppatori di talento, alcuni dei quali provenienti da celebri software house come BioWare, Volition e Riot.

Lo studio intende finanziare il nuovo progetto tramite crowdfunding, mentre ha ricevuto un investimento dal governo del Canada che ammonta a 650 mila dollari. La campagna su Kickstarter verrà lanciata il prossimo 16 settembre.

2 thoughts on “The Long Dark, un survival da veterani BioWare, Relic e Riot

  1. Grazie. In pratica l’anno prossimo frequenterò la facoltà di scienze biologiche. Il primo corso sarà quello di matematica. Il programma è vastissimo e durerà tutto il primo anno. Gli argomenti trattati saranno questi :
    ELEMENTI INTRODUTTIVI
    Teoria degli insiemi, operazioni tra insiemi
    Logica dei predicati e sua connessione con gli insiemi
    Relazioni tra insiemi: relazione di equivalenza, classi di equivalenza, relazione d’ordine e concetto di funzione
    Insiemi numerici: dai naturali ai reali
    Valore assoluto
    Principio di induzione
    Maggioranti, minoranti, massimi, minimi, estremo superiore, estremo inferiore, topologia euclidea di R

    SUCCESSIONI IN R
    Definizione di successione in R e di sottosuccessione
    Limite di una successione in R
    Teoremi sui limiti di successioni
    Numero di Nepero

    FUNZIONI REALI DI VARIABILE REALE
    Funzione reale di variabile reale
    Funzioni pari, dispari, monotone, periodiche
    Operazioni tra funzioni, composizione di funzioni, funzione inversa
    Funzioni elementari: polinomiali, radicali, logaritmiche, esponenziali, goniometriche
    LIMITI E CONTINUITA’ PER FUNZIONI REALI DI VARIABILE REALE
    Definizioni di limite di una funzione reale di variabile reale
    Principali teoremi sui limiti;
    Definizione di continiutà di una funzione;
    Teoremi sulle funzioni continue;
    Funzioni continue su intervalli: teorema degli zeri e di Weirstrass
    Punti di discontinuità
    Asintoti di una funzione
    DERIVATE DI FUNZIONI
    Definizione di derivata di una funzione in un punto
    Derivate di alcune funzioni elementari
    Regole di calcolo di derivate, derivata di funzioni composte
    Funzioni derivabili su intervalli: teoremi di Rolle, Lagrange, Cauchy
    Uso delle derivate per lo studio del grafico di funzioni;
    Massimi e minimi di una funzione
    Derivate e convessità;
    Flessi e tangenti inflessionali
    Derivate e calcolo di limiti; teoremi di De L’Hopital;
    Polinomio di Taylor.
    CALCOLO INTEGRALE.
    Integrali indefiniti e primitive;
    Integrazione per decomposizione, per sostituzione, per parti;
    Integrazione delle funzioni razionali;
    Integrazione definita (secondo Riemann);
    Condizioni di integrabilità: integrabilità delle funzioni monotone, delle funzioni continue, delle funzioni continue a tratti;
    Teorema fondamentale del calcolo intergrale;
    Alcune semplici applicazioni dell’integrale: calcolo di aree e volumi
    Integrali generalizzati o impropri: intervallo di integrazione non limitato, funzione non limitata;
    Semplici criteri di convergenza per integrali improrpi
    EQUAZIONI DIFFERENZIALI (CENNI)
    Risoluzione di semplici equazioni del primo e del secondo ordine;
    Il problema di Cauchy del primo e del secondo ordine.
    ALGEBRA LINEARE
    Spazi vettoriali e sottospazi
    Vettori linearmente dipendenti e indipendenti
    Basi e dimensioni di spazi vettoriali
    Matrici e vettori;
    Operazioni con matrici;
    Classi particolari di matrici;
    Matrici invertibili e calcolo della matrice inversa
    Determinante di matrici quadrate e sue semplici proprietà;
    Sistemi lineari : il metodo di eliminazione di Gauss;
    Il teorema di Cramer e il metodo di Cramer;
    Il teorema di Rouchè-Capelli e la discussione di sistemi lineari.
    PROBABILITA’ E STATISTICA.
    Elementi di calcolo combinatorio;
    Statistica descrittiva: campionamento, descrizione dei dati, indici di posizione, indici di dispersione, metodi grafici di visualizzare i dati;
    Calcolo delle probabilità;
    Principali distribuzioni di probabilità
    Statistica inferenziale: il teorema limite centrale, stime intervallari, verifica di una ipotesi, il test “t” di Student e del chi quadro.

    Io frequento il liceo classico e sebbene ami studiare la matematica è fatta un po’ a cavolo. Ho trovato su youtube le videolezioni del corso propedeutico del politecnico di Torino :
    http://www.youtube.com/playlist?list=PL855A5A45DDC29982
    Sarà sufficiente per affrontare quel programma enciclopedico ?? Grazie :)
    AmyGil
    Intanto grazie :)….posso chiederti di che facoltà parli ?? Scienze biologiche ??

  2. come mai fanno pagare ai clienti 10-15 volte tanto il materiale da loro fornito dagli odontotecnici? cosa ci mettono di loro? i 5 minuti che perdono per una visita che neanche serve?
    @mushilum. ma scherzi? se al panettiere fare un kilo di pane costa 1,50 te lo vende a 2,50 ma non te lo vende a 20 euro!
    jasmine, non dire càzzate. i costi per igienizzare uno studio non sono elevatissimi. gli apparecchi vengono realizzati su modelli standard al giorno d’oggi, ed è l’ odontotecnico che realizza i modelli e le adatta alle specifiche del paziente. quindi nessuno si inventa niente, il dentista diagnostica e l’ odontotecnico si ignegna il da farsi. il dentista fa l’ intermediario e su un costo sostenuto di 500 euro ne chiede 7000. che ne sai di cosa era fatto quel bullore!
    una volta fare il dentista era un lavoro…ormai non fanno più nulla! come i notai e i parlamentari…braccia rubate all’ agricoltura!
    @federico
    conosco il significato di massoneria, ma quì mi piaceva l’ allegoria. sai perchè? perchè tu mi dici che uno è libero di andare da un altro dentista…come se le tariffe potessero cambiare! hanno l’ oligopolio! in altri paesi, in cui vengono fatti i dovuti controlli, la situazione è ben diversa. questa è un’ altra chicca tutta italiana!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>