Autore: Il Fatto Quotidiano

Seguendo in televisione una trasmissione di approfondimento politico-sociale sulla situazione economica del paese, mi sono soffermato su un servizio che descriveva le estreme difficoltà che trovano studenti universitari, iscritti a Roma ma fuori sede, per trovare alloggio. E’ praticamente impossibile trovare, nella capitale, un alloggio che costi meno di 500 euro, senza fare un accordo in “nero!

I proprietari degli appartamenti in affitto denunciano l’impossibilità di affittare con contratto perché le tasse sulla casa sono troppe e troppo alte! Sappiamo benissimo che il peso delle tasse in questo paese è ben oltre la soglia del sopportabile.Vige però anche la regola dello scaricabarile: io ti affitto in nero così tu paghi meno ed io non pago le tasse, ti faccio lo sconto al ristorante ma non emetto ricevuta, ti faccio le pulizie in casa ma tu mi paghi in nero e in contanti…Non continuo con un elenco che conosciamo bene.

Mi chiedo e vi chiedo,come potremo uscire da questo dedalo di abitudini truffaldine? Qui si tratta di venirci incontro tutti, di riaffermare la legalità in ogni piccolo contratto, conto, scontrino che facciamo! Non possiamo solo lamentarci se paghiamo troppe tasse,dimenticando che sono così alte perché non tutti le pagano e gli onesti pagano anche per chi non lo fa, sono 130 miliardi gli euro evasi ogni anno. La classe politica, sicuramente, ci rappresenta anche in questo, ma anche in essa, come tra di noi, esistono persone oneste che credono e lottano per l’affermazione della legalità.

Io mi propongo, per il nuovo anno, di diventare cavilloso come un tedesco ed esigente come un francese; chiederò scontrini per qualsiasi cosa,e farò fare altrettanto alle persone che mi circondano! Denuncerò alle autorità ogni singola scorrettezza che avrò occasione di constatare! Se lo facessimo tutti, e siamo la maggioranza, metteremmo i disonesti all’angolo! Denunciamoli, muoviamoci, facciamoci valere, dimostriamo al mondo che, la maggioranza degli Italiani sono, al contrario di quello che si dice, capaci di fare una sana, onesta, pacifica ma inesorabile rivoluzione di civiltà! Sta a noi! Buon Natale!