Quanto veloce “apprende” l’eolico onshore?

Quanto “apprende” l’eolico onshore?

(Rinnovabili.it) – Negli ultimi decenni, le turbine eoliche sono diventate un panorama familiare in molti paesi. Oggigiorno l’eolico a terra fornisce, a livello globale, energia elettrica ad un costo di circa 0,04 dollari per kWh, con alcuni progetti che hanno segnato prezzi ancora più bassi. Nonostante ciò l’aggiornamento dei dati di costo così come proiezioni affidabili per il futuro, rimangono limitati.

In questo contesto, uno dei concetti fondamentali per l’industria è la “curva di apprendimento”, elemento che valuta il tasso al quale i costi di produzione si abbassano man mano che la distribuzione cresce grazie a miglioramenti produttivi e tecnologici. Come strumento analitico, l’osservazione dei trend d’apprendimento passati rappresenta un sistema utile per valutare il potenziale andamento dei costi futuri per una determinata tecnologia. In breve, fornisce una stima utile di tali costi si abbasseranno man mano che cresce la distribuzione.

Per il settore energetico, le curve di apprendimento sono diventati un input essenziale per modelli predittivi. La letteratura esistente per eolico onshore, tuttavia, è obsoleta, a causa di una serie di problemi tra cui l’impossibilità di coprire il periodo successivo al 2009, anno in cui i prezzi delle turbine eoliche sono diminuiti del 30-40%. Per far fronte a questa incertezza, IRENA, l’agenzia internazionale per le energie rinnovabili, ha compilato un database che ha permesso il calcolo aggiornato dei tassi di apprendimento dell’eolico a terra sia in termini di costi di investimento e che di l’LCOE (il costo livella dell’energia).

Il progetto ha esaminato 12 Paesi – tra cui Brasile, Cina, Danimarca, Francia, Germania, India, Italia, Regno Unito e Stati Uniti – nel periodo dal 1983 al 2014. Queste nazioni, che rappresentano oltre l’87% della capacità eolica onshore installata globalmente alla fine del 2014, forniscono una visione solida del settore. I risultati preliminari mostrano tassi di apprendimento del 7% per i costi di investimento e del 12% per l’LCOE tra il 1983 e il 2014, mettendo in evidenza significativi miglioramenti nella tecnologia eolica nel periodo in questione. Risultati aggiornati dovrebbero essere pubblicati durante l’anno in corso.

Da IRENA un nuovo database per il calcolo aggiornato dei tassi di apprendimento dell’eolico a terra sia per i costi di investimento e che per l’LCOE

Autore: Rinnovabili

Quanto veloce “apprende” l’eolico onshore? ultima modifica: 2017-03-21T04:23:40+00:00 da admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine