Little Big Planet Karting Story Trailer [HD]

Autore: Uploads by MachinimaTrailer

Join SackboyTM and SackgirlTM as they make the leap to 3D in a karting adventure to save the Craftworld universe, rendered as beautifully as ever, only now with three dimensions of fun. Vibrant game worlds will play host to classic karting action as well as a host of other game modes including ultra-competitive arena battles, split screen mode or online via PlayStation®Network, adventurous objective-based missions and even mini-games providing fun for fans and newcomers, young or old.

Developer: United Front Games
Release: 11/6/2012
Genre: Racing
Platform: PS3
Publisher: Sony
Website: http://www.littlebigplanet.com

FOR MACHINIMA'S BEST HIGH QUALITY SERIES, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinimaprime
FOR MORE MACHINIMA, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinima
FOR MORE GAMEPLAY, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinimarespawn
FOR MORE SPORTS GAMEPLAY, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinimasports
FOR MORE MMO & RPG GAMEPLAY, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinimarealm
FOR MORE COMPETITIVE GAMING, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinimavs
FOR MORE ANIMATIONS & SHORTS, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=happyhour
FOR MORE TRAILERS, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinimatrailer

Views:
2
0
ratings
Time:
01:38
More in
Gaming

China crisis for tech markets

Autore: Welcome to Fudzilla

china-flag

Fears that things might even be worse

Technology companies are starting to come unstuck in China as the economy slows down, and there are fears that things might even be worse as the government might be cooking the books.

Western firms are preparing for slower growth in China after Beijing said it expected growth to stabilise at 7.5 per cent for the next few years. But analysts are concerned official economic statistics are manipulated to suit Beijing’s political needs.

China grew 7.4 per cent in the third quarter compared with a year ago, the seventh consecutive quarter of slower growth. But that is the sort of growth which is not good for the technology industry which has been looking to China to make up for the falling sales in Europe and the US.

Microsoft, which is already fighting a losing battle against piracy in the region, was hoping that its new Windows 8 operating system would take off on cheap and cheerful tablets behind the bamboo curtain. In times of economic slow down China is less likely to improve networks and hardware in the short term.

Vive la France!

Autore: Blog di Beppe Grillo

hollande-prestiti.jpg Mentre in Italia lo sport preferito delle banche è comprare i nostri titoli pubblici e di negare prestiti alle imprese, affossando così ogni speranza di sviluppo, in Francia si fa esattamente il contrario. Il ministro delle Finanze, Pierre Moscovici, ha annunciato la creazione di una Banca di investimenti pubblici per finanziare le piccole e medie imprese. Lo stesso presidente francese Hollande ne sarà presidente non esecutivo. Hollande in campagna elettorale aveva affermato che il mondo della finanza era il vero avversario da battere e che la finanza doveva essere messa al servizio dell’economia reale. La nuova banca potrà erogare 20 miliardi di euro alle imprese con la possibilità di altri 12 miliardi di crediti garantiti e 10 miliardi per investimenti in equity. Vive la France!

banner-rss-kindle.jpg
Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it


Rendere ricercabile un PDF con WatchOCR. Come elaborare decine di documenti simultaneamente

Autore: IlSoftware.it

Un documento acquisito con lo scanner non può essere oggetto di ricerche all’interno del suo contenuto. Lo scanner, infatti, è una periferica in grado di acquisire foto e documenti sotto forma di immagini digitali. I testi, a meno che il driver dello scanner o gli altri componenti della suite di acquisizione delle immagini non lo permettano, non vengono sottoposti al riconoscimento ottico (OCR).
In gran parte delle situazioni, quindi, quando si acquisce un documento con lo scanner si ottiene un’immagine oppure un documento PDF contenente le immagini scannerizzate.
Se si prova ad effettuare una ricerca specificando una o più parole contenute nell’immagine scannerizzata, Adobe Reader, Foxit Reader o qualunque altro software si utilizzi per aprire i documenti in formato PDF, non indicheranno la presenza di alcuna occorrenza.
Si supponga di memorizzare il file PDF contenente le immagini dei documenti scannerizzati in una delle cartelle “monitorate” dalla funzionalità di ricerca integrata in Windows. Digitando uno o più termini presenti nel file PDF all’interno della casella Cerca programmi e file di Windows, anche in questo caso si otterrà il messaggio Nessun elemento corrisponde ai critieri di ricerca.

Windows 7 integra una valida funzionalità per la ricerca di file e cartelle che non si limita ad analizzare esclusivamente il nome degli elementi memorizzati sul disco fisso ma che tiene traccia del contenuto dei file conservati nelle cartelle specificate.
Per sapere tutto sulla funzionalità di ricerca di Windows 7 vi suggeriamo di consultare l’articolo Cercare file e cartelle: funzionalità di Windows e software alternativi.
Qualora non riusciste ad effettuare ricerche per ciò che riguarda il contenuto dei file in formato PDF, vi suggeriamo di fare riferimento al medesimo articolo. Il problema è infatti molto comune, soprattutto sui sistemi a 64 bit ma è facilmente risolvibile.

C’è un interessantissimo software, WatchOCR, che consente di rendere un PDF ricercabile.
Cosa intendiamo con quest’espressione? Dopo il “trattamento” con WatchOCR, sarà possibile effettuare ricerche in qualunque PDF acquisito da scanner come immagine ed ottenere un documento, tra l’altro, di dimensioni più contenute.
Rendendo un PDF ricercabile, non sarà possibile effettuare ricerche rapide all’interno del suo contenuto utilizzando programmi come Adobe Reader o Foxit Reader, ma anche Windows diverrà automaticamente in grado di indicizzarne il contenuto.

La maggior parte dei software che permettono di rendere ricercabile un PDF sono a pagamento o vengono distribuiti con un set di funzionalità limitato. WatchOCR, viceversa, può essere installato ed utilizzato (viene distribuito sotto licenza GNU GPL) senza alcuna restrizione e senza porre mano al portafogli (gli autori chiedono solamente di effettuare un versamento, qualora lo si volesse, per contribuire allo sviluppo dell’applicazione).

WatchOCR viene distribuito sotto forma di file ISO, prelevabile gratuitamente cliccando qui. Il file ISO può essere masterizzato su supporto CD, inserito in una chiavetta USB avviabile oppure, ancora, avviato da una macchina virtuale (ad esempio con VirtualBox).
Basato sulla distribuzione Linux Knoppix, WatchOCR include software quali ExactImage e Cuneiform per elaborare automaticamente le immagini contenute nei file PDF e per sottoporle al riconoscimento ottico dei caratteri (OCR).
L’utente non dovrà cimentarsi né con la configurazione di ExactImage né con quella di Cuneiform: WatchOCR è immediatamente operativo.
WatchOCR si propone anzi come una sorta di “piattaforma server” che provvede ad elaborare e rendere ricercabili i PDF non appena questi vengono ad essa sottoposti.
La piattaforma WatchOCR va avviata utilizzando il file ISO, a partire da un CD ROM, una chiavetta USB di boot oppure una macchina virtuale. Si tratta di una “distribuzione live” perché non necessita di scrivere alcunché sul disco fisso.

Invio di singoli file PDF od elaborazione automatica di più documenti

Per avviare WatchOCR, basta riavviare il personal computer lasciando inserito nel lettore il CD precedentemente masterizzato oppure connessa alla porta USB la chiavetta resa avviabile (ad esempio utilizzando YUMI; vedere questi nostri articoli).
Suggeriamo comunque di utilizzare WatchOCR (vedere il riquadro successivo) da una macchina virtuale Linux creata con VirtualBox: è secondo noi il modo migliore e più pratico per utilizzare comodamente la piattaforma per rendere ricercabili i PDF.

Dopo aver avviato WatchOCR, sarà possibile inviare un singolo documento PDF da rendere ricercabile oppure caricare tutti quelli che si desidera vengano elaborati nella directory di rete \WatchOCRServer\WatchOCR\scanin.

Eseguire WatchOCR da una macchina virtuale Linux con VirtualBox

Uno dei modi migliori per utilizzare WatchOCR, secondo noi, è avviare la piattaforma per trasformare un PDF in un documento ricercabile da una macchina virtuale Linux. Allo scopo è possibile utilizzare un software quale VirtualBox.
Si avrà così a disposizione un computer virtuale che, ogni volta avviato, attiverà le funzionalità di creazione dei PDF ricercabili all’interno dell’intera rete locale: ogni client della LAN, infatti, potrà richiedere la conversione di qualunque documento PDF.

Dopo aver installato VirtualBox, suggeriamo di creare una nuova macchina virtuale WatchOCR scegliendo Linux dal menù a tendina Tipo e Linux 2.6 dal menù Versione:

Alla macchina virtuale suggeriamo di associare 512 MB di RAM mentre è più che sufficiente un hard disk virtuale da 8 GB.
Una volta creata la nuova macchina virtuale, si dovrà selezionare dalla finestra principale di VirtualBox, cliccare sul pulsante Impostazioni nella barra degli strumenti, fare clic su Archiviazione, sul piccolo pulsante evidenziato in figura, quindi specificare la ISO di WatchOCR:

Nella sezione Rete, bisognerà scegliere Connessa a quindi Scheda con bridge in modo tale che la macchina virtuale VirtualBox appaia, “agli occhi” degli altri client connessi in rete locale, come un computer “fisico”.
A questo punto si potrà avviare la macchina virtuale di WatchOCR.

Dopo la fase di boot della distribuzione Linux, ci si troverà dinanzi alla seguente schermata:

La pagina di configurazione visualizzata da parte del browser Iceweasel consente di impostare il funzionamento di WatchOCR ed è accessibile da qualunque client connesso in rete locale (basta digitare l’URL http://watchocrserver nella barra degli indirizzi di qualunque browser web).

ET deals: Dell Inspiron 15R Ivy Bridge laptop for $599

Autore: ExtremeTech

This year’s new PC launches went a bit differently than we’ve seen in the past. Not only was Intel’s new platform, known as Ivy Bridge, delayed until May, but as a result we saw manufacturers dropping prices to keep consumer interest up. When Ivy Bridge finally hit the market, PC prices didn’t go up much even though the launch was paired with any number of new models.

Leading right up to the availability of Intel’s 3rd generation Ivy Bridge processors we saw laptops with the last generation (Sandy Bridge) Core i5 processors priced in the $ 500-600 range. Core i7 models started around $ 800, depending on graphics and extras, like Blu-ray. When manufacturers released their new systems in May and June system prices stayed nearly identical.

One of Dell’s most popular laptops in their current lineup is the Inspiron 15R. While the 15R isn’t the most svelte 15-inch system on the market — measuring in at 1.2-1.3 inches thick and 6.05 lbs — what is lacks in portability it makes up for in value.

Dell Inspirion 15RPoised as a mainstream machine, the 15R packs a lot of standard features. Every 15R features four USB 3.0 ports (including one that charges mobile devices), HDMI, VGA, ethernet, wireless N, Bluetooth 4.0, and a card reader.

The model featured in our deal today comes with a 3rd gen Core i5-321M processor, which sports dual cores that run from 2.5GHz all the way up to 3.1GHz. Intel’s latest integrated GPU, the HD 4000, is built into the chip and offers 60% better performance than the HD 3000. Ivy Bridge as a whole boosts performance by 15%, while also improving power efficiency by 15%. The model has 8GB of RAM and a 1TB hard drive.

For a limited time, Dell is taking $ 89 off this configuration and includes 1 year of on-site warranty service at no extra cost.

Click here to get this deal from Dell.com. Total $ 89 instant savings applied automatically. This deal expires October 23 or sooner.