iPhone 8 arrivato sul mercato e subito video-torturato

iPhone 8 è ufficialmente disponibile a partire da oggi nei principali mercati e non manca chi è si è messo già all’opera per saggiarne la costruzione. Il riferimento va al sempre attivo JerryRigEverything che ha sottoposto il nuovo melafonino all’immancabile test di resistenza.

Si parte, come di consueto, dal display che esibisce la capacità di non riportare graffi sino al livello 6 della scala di Mohs; si tratta di un risultato in linea con quello ottenuto da recenti top gamma in un test analogo – si veda, ad esempio, la prova del Galaxy Note 8.

Si passa poi ad analizzare l’elemento a protezione dell’obiettivo della fotocamera posteriore, che sembra essere realizzato impiegando un vetro zaffiro di grado inferiore rispetto ad una soluzione basata sullo zaffiro puro. La differenza si traduce in una resistenza ai graffi più bassa: lo zaffiro puro esibisce graffi visibili non prima del livello 8-9 della scala di Mohs, il vetro utilizzato in iPhone 8 li mostra a partire dal livello 6.

La scocca realizzata in alluminio Serie 7000 viene successivamente messa a nudo graffiando lo strato superficiale dei bordi. Nessuna sorpresa per un terminale realizzato con una cornice in alluminio anodizzato, che andrà, come di consueto, protetta per limitare i graffi.

Chiude il quadro il classico bend test: sono ormai lontani i tempi degli iPhone che si piegavano, iPhone 8, anche grazie alla nuova backcover in vetro, mostra un’elevata resistenza alla flessione. Anche esercitando molta pressione sulla scocca, il vetro anteriore resta saldamente ancorato alla scocca, segno che l’adesivo impiegato è quanto mai tenace.

In sintesi, nessuna particolare debolezza dal punto di vista costruttivo anche per iPhone 8 ed il dato non sorprende più di tanto, tenuto conto che Apple ha reimpiegato buona parte delle soluzioni progettuali utilizzate con il precedente iPhone 7, rispetto al quale il nuovo modello può essere considerato un’evoluzione e non una vera e propria rivoluzione, a differenza di iPhone X.

Autore: HDblog.it Apple HDblog

Witness, il puzzle game esplorativo arriva su iOS

Il capolavoro di Thekia Inc. arriva su iOS, parliamo del rompicapo esplorativo chiamato The Witness, da qualche ora disponibile al download in App Store. Dopo il successo avuto su PC Windows, PS4 e Xbox One lo scorso anno, il titolo ispirato a Myst diventa fruibile anche in ambito mobile a partire da iOS, il prezzo per goderne è al momento di 10,99 €.

Ambientato su una misteriosa isola, ci ritroveremo a vagare senza memoria attraverso un’avventura single-player. La scoperta di indizi e la risoluzione di enigmi misteriosi ci porteranno a ricordare e ritrovare la via di casa, ma non pensiate sia così semplice: a dividerci dalla verità ci sono oltre 500 puzzle da risolvere e tantissime location da esplorare, come mostrato nel trailer ufficiale che vi proponiamo a seguire.

Descrizione

Ti svegli, solo, su un’isola misteriosa e costellata di enigmi impegnativi e sorprendenti.

Non ricordi chi sei o cosa ti abbia condotto qui, ma hai una possibilità: esplorare l’isola nella speranza di scoprire indizi, recuperare la memoria e trovare il modo di tornare a casa.

The Witness è un titolo per giocatore singolo ambientato in un mondo liberamente esplorabile con decine di scenari e oltre 500 enigmi. Questo gioco rispetta la tua intelligenza e il valore del tuo tempo. Non sono previsti riempitivi. Ogni enigma contribuisce all’esperienza apportando una nuova idea. In sostanza, è un gioco colmo di idee.

The Witness è acquistabile da App Store a 10,99 €. Richiede iOS 10.0 o versioni successive. Compatibile con iPhone, iPad e iPod touch.

Autore: HDblog.it Apple HDblog

Cuffie Bose QC35 II con Google Assistant ora ufficiali

Abbiamo seguito nei giorni scorsi la lunga scia di indiscrezioni relative alle nuove cuffie Bose della serie QC (QuietComfort) equipaggiate con l’assistente digitale di Google. Nella giornata di oggi arriva l’ufficializzazione: sono le Bose QC 35 II evoluzione delle apprezzate cuffie con riduzione del rumore Bose QC 35s. La principale novità, come è facile, intuire riguarda l’integrazione di Google Assistant richiamabile con un tasto dedicato

Le QC35 sono già le cuffie senza fili più famose al mondo, e uno strumento di sopravvivenza per la vita moderna. Non abbiamo cambiato niente di ciò che la gente già ama – con Google Assistant integrato, e nuove opzioni per ciò che si ascolta, le abbiamo migliorate.

Bose sottolinea di aver lavorato a stretto contatto con la casa di Mountain View per rendere le nuove QC35 II le prime cuffie con Google Assistant integrato. Dopo una fase iniziale di configurazione, che prevede il collegamento via Bluetooth allo smartphone Android o iOS, sarà possibile richiamare l’assistente digitale tramite la pressione del tasto Azione (posizionato sul padiglione destro) e interagire vocalmente per leggere avviare la lettura dei messaggi, la riproduzione della musica o effettuare chiamate telefoniche.

Per la connettività di rete e l’elaborazione delle richieste dell’utente le cuffie si basano largamente sulle funzionalità dello smartphone, ed hanno un limitata capacità di calcolo impiegata per accelerare il trasferimento dell’input vocale al terminale connesso o per gestire le notifiche. Il tasto Azione può poi essere utilizzato per modificare le impostazioni della funzione di riduzione del rumore, esattamente come si fa tramite l’app Bose Connect. Ora è però possibile scegliere di lasciarla attiva (high) di ridurla (low) o di disattivarla completamente.

Le nuove Bose QC II saranno commercializzate in un numero limitato di mercati tra i quali, almeno per il momento, non figura l’Italia. Sono infatti ufficialmente disponibili a partire da oggi in USA, Australia, Canada, Germania, Francia e Regno Unito; il prezzo è pari a 349 dollari, due le colorazioni: Black e Silver. Sarà interessante valutare se l’arrivo di Google Assistant nel nostro Paese entro fine anno consentirà ai prodotti equipaggiati con Google Assistant di raggiungere anche il mercato italiano.

Autore: HDblog.it Apple HDblog

Apertura straordinaria Juice, per iPhone 8 e 8 Plus tutti i negozi pronti dalle 8 del mattino

iphone 8 juice

Domani, venerdì 22 settembre, iPhone 8 e 8 Plus arrivano in Italia: per l’occasione tutti i negozi Juice apriranno dalle ore 8 del mattino. Ampia disponibilità di modelli e colorazioni con la possibilità di prenotazione online

L’articolo Apertura straordinaria Juice, per iPhone 8 e 8 Plus tutti i negozi pronti dalle 8 del mattino proviene da Macitynet.it.

Autore: Redazione Macitynet.it