Biotestamento, ripresa e subito rinviata la discussione alla Camera. Udc: “No a riduzione dei tempi”

È ripreso alla Camera martedì 28 marzo, dopo varie polemiche e rinvii, il cammino della legge sulle Disposizioni anticipate di trattamento, il cosiddetto testamento biologico, che prevede le norme sul fine-vita. Sul testo pesa l’opposizione di Lega Nord, Alternativa popolare, Fdi e di diversi esponenti cattolici, anche nelle forze politiche di maggioranza. A rallentare l’iter della legge ci sono infatti i circa 600 emendamenti presentati. Intervento di ostruzionismo che la relatrice del provvedimento, la deputata dem Donata Lenzi, ha detto di aspettarsi per tutta la fase della discussione generale.

Dopo un pomeriggio di discussione, l’esame della proposta di legge riprenderà poi alla Camera martedì 4 aprile. Così ha annunciato in Aula il presidente di turno Roberto Giachetti, specificando che la decisione “potrà essere confermata nella riunione della Conferenza dei capigruppo, già convocata per il 29 marzo per la predisposizione del calendario dei lavori del mese di aprile”. La decisione di rinviare la discussione alla prossima settimana ha fatto infuriare gli oppositori, contrari a un possibile contingentamento dei tempi.

“La maggioranza vorrebbe prendere decisioni, senza nulla concedere a un’opposizione che pretende di mettere in sicurezza il testo, evitando scivoloni che lo consegnerebbero a un’evidente deriva”, ha affermato la deputata dell’Udc, Paola Binetti. “Sembra che qualcuno proverà a silenziare la loro voce, ricorrendo a un escamotage per far slittare il ddl alla prossima settimana -continua la deputata – quando scatterà il contingentamento dei tempi, che comporterà il dimezzamento delle possibilità di intervento e di argomentazione”. “Ancora una volta davanti a temi ad altissima rilevanza etica il governo, non potendo mettere la fiducia perché si tratta di una legge di iniziativa parlamentare, ne comprime la voce”, conclude Binetti.

Autore: Il Fatto Quotidiano

Approfondisci

Francia, la moglie di Fillon indagata nell’inchiesta sui presunti impieghi fittizi

Penelope Fillon, la moglie del candidato repubblicano alla presidenza francese, è stata incriminata nell’ambito delle indagini sui presunti impieghi fittizi che coinvolgono il marito François Fillon. Dopo una lunga giornata di interrogatorio presso il polo finanziario del tribunale di Parigi, Penelope è stata iscritta nel registro degli indagati. Come scrivono i media francesi, tra cui Le Parisien, è accusata di complicità e occultamento di appropriazione indebita di fondi pubblici e di truffa aggravata.

La messa sotto indagine della moglie arriva due settimane dopo l’analogo provvedimento nei confronti del marito e rappresenta un altro duro colpo alla corsa presidenziale del candidato repubblicano, in vista del primo turno delle elezioni francesi del prossimo 23 aprile.

Autore: Il Fatto Quotidiano

Approfondisci

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 29 marzo: “Per trasparenza, ecco i documenti del mio dottorato

La biografia – Antonello Ruffo di Calabria

C’era una volta un principe allergico alla noia

Un libro iniziato nel ripostiglio di un’antica villa di campagna quando una giornalista incontra un uomo che le chiede il numero di telefono riportandolo poi a matita sulla parete. Il resto è nella biografia di Antonello Ruffo di Calabria raccolta da Giusy Colmo con la prefazione di Fulco Pratesi edito da Castelvecchio. Negli anni 70 […]

Nuova edizione – Il saggista Isaia Sales

Gli inchini di madre Chiesa al potere dei mafiosi

La storia della Chiesa e il suo vizio capitale è di aver avuto sempre con il potere una fede incrollabile e portentosa, di avergli portato ossequio pur di ottenere ossequio. Nel Mezzogiorno – dove il bastone del comando è spesso nelle mani di famiglie, clan, ‘ndrine, guappi di ogni ordine e grado – i pastori […]

Autore: Il Fatto Quotidiano

Approfondisci

DIEGO FUSARO: Mondialismo gastronomico. Il piatto unico globale [La7]


DIEGO FUSARO http://www.filosofico.net –http://www.diegofusaro.com DIEGO FUSARO, filosofo, scrittore saggista, https://www.ibs.it/search/?ts=gs&query=Fusaro%20diego commentatore politico, giornalista, contro il sistema capitalistico, contro l’Europa delle banche e del pensiero unico globalizzato. Mi impegno nello studio del pensiero dei filosofi nei secoli, soprattutto Marx e Gramsci, per dar vita a un progetto sociale con cui attirare l’attenzione dei politici verso programmi che abbiano come priorità di governo l’attenzione agli offesi della Terra e alla tutela delle diverse culture, possibilmente dove esse si sono sviluppate.

Approfondisci