Philips svela la nuova gamma di Philips TV con Ambilight e Android TV

prosegui la lettura

Philips svela la nuova gamma di Philips TV con Ambilight e Android TV pubblicato su Gadgetblog.it 23 marzo 2017 13:03.

Autore: Gadgetblog.it

Approfondisci

10 funzioni di WhatsApp che (forse) non conoscevi

Whatsapp è ormai il servizio di messaggistica per eccellenza. Funziona solo con una connessione internet, la stessa del telefono o del tablet, è veloce e soprattutto gratuito, caratteristiche che lo stanno rendendo, di fatto, il sostituto degli sms.

Il servizio non è più quello della prima versione, lanciata nel 2009. Ha avuto diversi upgrade, sulla privacy, sulle funzioni, sulle prestazioni. Alcune di queste sono storiche, altre più recente. Ma alcune, forse, meno usate

Dal nascondere la famosa doppia spunta blu all’invio di un messaggio a più persone senza che queste lo sappiano, ecco 10 funzioni meno note, ma, forse, utili.

Trovare il “best friend”

Se si dispone di un dispositivo iOS, su Impostazioni, Account, Utilizzo dello storage, è possibile visualizzare l’elenco delle persone e dei gruppi con i quali ci scambiamo messaggi su WhatsApp, nonché il numero totale di interazioni avute, da cui si può dedurre il nostro “best friend”.

Neutralizzare la doppia spunta blu

Un guaio per amici e coppie, la doppia spunta blu, che indica la visualizzazione di un messaggio, può essere neutralizzata, evitando che l’altro si accorga della lettura del messaggio e si domandi il perché della non risposta. Si può disattivare il segnale andando su Impostazione, Account, Privacy.

Risparmiare traffico dati

Non ce ne accorgiamo forse, pensando che i messaggi su Whatsapp non consumi molto traffico dati. Ma così non è se scarichiamo immagini e video. Per evitarlo, possiamo disattivare il download automatico dei file, andando su “Impostazioni” e poi “Utilizzo dati”.

 whatsapp funzioni3

Silenziare le chat di gruppo

Chat di gruppo, in poche parole una fonte continua di messaggi e quindi di segnali acustici. Fastidio? La chat può essere disattivata per otto ore, una settimana o un anno: basta selezionare la chat incriminata, quindi cliccare su Disattiva e selezionare la quantità di tempo. Inoltre possiamo silenziare le notifiche nelle chat a due.

Scoprire chi legge i messaggi nelle chat di gruppo

La doppia spunta blu in una chat di gruppo arriva solo se tutti i partecipanti alla chat hanno letto il messaggio. E se volessimo sapere chi nel frattempo lo ha letto? Basta fare pressione per qualche secondo sul messaggio, quindi seleziona Informazione per Android o scorrere da sinistra a destra per iOS.

Nascondere informazioni nelle chat di gruppo

Ancora le chat di gruppo sotto accusa: magari siamo stati aggiunti in un gruppo di persone non tutte note e ci chiediamo come nascondere a queste persone le nostre informazioni, per esempio la foto o l’ultimo accesso online. Dobbiamo andare su Impostazioni, Account, Privacy e qui cambiare Ultimo Accesso Online, Profilo Foto e Stato per i miei contatti. In questo modo solo gli utenti salvati nella rubrica saranno in grado di vedere queste informazioni.

Mandare messaggi a più persone senza che queste lo sappiano

Non per forza abbiamo la necessità di una chat di gruppo. A volte dobbiamo mandare lo stesso messaggio a più persone, ma non vorremmo che tutte lo sappiano. Per questo esiste la ‘Broadcast Lists’, nel menù Chat. Qui basta aprire Nuova Lista,  aggiungere contatti e scrivere il messaggio. All’invio tale messaggio arriverà a tutti senza che nessuno sappia che è stato inviato anche agli altri. Il messaggio e la loro risposta appariranno nella chat privata con ogni persona con una piccola icona megafono accanto ad essa.

whatsapp funzioni4

Condividere documenti

Come fosse un vero e proprio cloud, è possibile condividere i documenti direttamente da Google Drive e iCloud unità in una chat WhatsApp, toccando la freccia verso l’alto a sinistra della finestra di testo, Condividi Documento, quindi selezionare con chi condividere un documento e dove, tra cui Google Drive e iCloud.

Esportare una conversazione

Se abbiamo bisogno di salvare una conversazione fuori dall’ambiente Whatsapp, magari per evitare che si “perda” tra i mille altri messaggi che scambiamo con quella persona, è possibile farne l’Export. Gli utenti di Android, per fare questo, devono cliccare su Email chat nel menù ‘More’.

Scrivere messaggi in grassetto e corsivo

Funzione molto poco nota a causa della sua “assenza” dai menù. Non esiste infatti una funzione che permette con un pulsante di attivare il grassetto o il corsivo. Per entrambe le funzioni, bisogna utilizzare uno “stratagemma”. In particolare per il grassetto occorre inserire la parole tra due asterischi, mentre per il corsivo occorre metterla tra due trattini bassi. Il tutto senza lasciare spazi tra un simbolo e un altro.

Le conoscevate?

Roberta De Carolis

Seguici su Facebook, Twitter e Google +

LEGGI anche:

Whatsapp e i suoi simili superano gli sms

#Whatsapp batte gli SMS: 30 miliardi al giorno  

Pin It

Autore: Tecnologia

Approfondisci

Xiaomi Move It nuovo set per il fitness, l’azienda al lavoro da due anni

Non sappiamo ancora quando sarà commercializzato nel resto del mondo ma Xiaomi Move It sarà spedito a partire dal 25 aprile in Cina grazie a una campagna di crowfunding avviata dall’azienda un po’ di tempo fa. Xiaomi ha lavorato su questo progetto per ben due anni e non ha lasciato niente al caso: parliamo infatti di un set per il fitness che, iniziato nel 2015, adesso ha tutto ciò che serve per consentire agli sportivi di fare palestra come si deve anche in casa.

Vendita smartphone, è italiano il record assoluto di milioni di euro di perdite

tablet-e-smartphone-su-tavolo.jpg

La vendita di smartphone in Italia ha raggiunto un record assoluto. Non positivo ovviamente ma a questo ci siamo abituati. Stando all’ultimo rapporto di Euipo, l’Ufficio dell’Unione Europea per la proprietà intellettuale, è stato infatti stimato che l’Italia è il Paese in cui la vendita di smartphone contraffatti sottrae più guadagni alle aziende. Ciò non vuol dire che qui si vende un numero maggiore di telefoni falsi rispetto alle altre parti del mondo ma che questa vendita causa maggiori perdite che altrove a chi opera nella legalità.

Proteggere, Individuare, Rispondere – TechSummit

La quantità di dati digitali da gestire e la loro esposizione aumentano, e questo ci deve spingere ad approfondire tutte le soluzioni a oggi disponibili in ambito di Sicurezza.

Considerando il fatto che qualsiasi azienda è probabilmente sotto attacco ma ancora non lo sa, e considerando il fatto che in media ci vogliono 200 giorni prima di accorgersene, si fa sempre più urgente avere la piena consapevolezza dello stato di salute della propria infrastruttura. La strategia Microsoft in ambito Security e Cyber Security è molto chiara:

  1. Fondamentale è proteggere le risorse dei nostri clienti in ottica di prevenzione da eventuali attacchi informatici. In questo ambito le soluzioni spaziano da Assessment di Active Directory del cliente a screening dell’infrastruttura individuandone eventuali fragilità esistenti
  2. Strategico è individuare le possibili intrusioni nell’infrastruttura dei nostri clienti. Utile in questo caso è poter conoscere per esempio il comportamento tipico degli utenti e avere a disposizione un tutor che lo monitora costantemente e allerti in caso di comportamenti sospetti che potrebbero far risalire a una intrusione
  3. Immancabile è una soluzione che in caso di attacco informatico sappia immediatamente rispondere grazie a una logica di Machine Learning e di estrema conoscenza dell’infrastruttura fornendo raccomandazioni e azioni di recupero

Tutto questo si traduce in soluzioni a oggi esistenti che vanno da Advanced Threat Analytics a Azure Security Center, passando per Azure Information Protection. Le soluzioni sono molteplici ma tutte coerenti alla strategia di Microsoft sopra descritta.

Per approfondire l’argomento e porre eventuali domande vi invito a iscrivervi all’appuntamento milanese del TechSummit che si terrà il 20 e il 21 Marzo. TechSummit è una conferenza Microsoft dove vengono approfonditi argomenti come Cloud, Windows, Big Data, Office 365 e tanto altro con professionisti IT che in alcuni casi arrivano direttamente da Microsoft Corporation oltre-oceano.

Personalmente mi occuperò della sessione “Defend Windows clients from modern threats and attacks with Windows 10 security” dove percorreremo tutte le potenzialità di Windows 10 in ambito sicurezza. Le sessioni sono moltissime, vi invito a sbirciare nell’agenda, troverete sicuramente qualcosa di interessante.

Buon lavoro,

Autore: TechNet – Italia

Approfondisci