Ubuntu arriverà nel 2013 su Nexus 7? Meglio di no!

Autore: Gadgetblog.it

Nexus 7, il chiacchieratissimo dispositivo nato dalla collaborazione tra Google e ASUS è stata la vittima dell’esperimento di un qualche dipendente Canonical che ha installato Ubuntu su di esso. Il sistema operativo di Canonical, al centro di sterili polemiche nelle ultime ore, è approdato anche sul “tablet del momento”. Un video apparso su YouTube nelle ultime ore ha aperto allo sviluppo di diversi scenari, piuttosto interessanti, ma che analizzati a freddo, vengono ridimensionati.

Ubuntu GNU/Linux non è ancora un sistema operativo pronto per il settore mobile, nonostante i proclami, i concept e Ubuntu per Android. Il tentativo di numerose varianti di GNU/Linux di approdare sul mercato mobile è fallito, Moblin, Meego, Meltemi e WebOS su tutti sono sistemi operativi che seppur di buona fattura non hanno mai sfondato nel mercato più in voga degli ultimi anni. Dell’esperienza di questi OS, Canonical dovrebbe farne tesoro. Ubuntu non ha ancora sfondato nel mercato desktop, dove ha trovato come ostacolo l’incessante progresso di OS X e il monopolio di Windows, e allo stesso tempo, in una ipotetica immissione nel mercato mobile si troverebbe a contrastare il monopolio di iOS e Android. Il sistema di Canonical, ottimisticamente parlando, potrebbe diventare sì un buon competitor dei sistemi più blasonati ma c’è anche la possibilità che diventi l’ennesimo OS.

Se andiamo a guardare le quote di mercato, vediamo che figurano praticamente solo due OS: Android e iOS. Quanti accordi commerciali l’azienda di Mark Shuttleworth dovrebbe stringere per arrivare anche ad un misero 5% del mercato tablet? Quale azienda ad ora punterebbe su Ubuntu anziché Android, in un periodo dove il sistema operativo del robottino verde è ai massimi storici? Certo, se la versione tablet di Ubuntu dovesse presentare nuove ed esclusive feature e una nuova esperienza utente potrebbe fare successo, ma ad ora, Unity l’interfaccia grafica utilizzata da Ubuntu e palesemente touch-friendly non è pronta per i tablet; inoltre, se la memoria non m’inganna, quando Canonical tentò di cavalcare l’onda del mercato netbook, con Ubuntu Netbook Remix, fallì miseramente, abbandonando dopo dodici mesi il progetto. Un déjà vu?

 

Hom-Bot Square, la nuova risposta di LG a Roomba

Autore: Gadgetblog.it

Il mondo della robotica sta piano piano prendendo piede nelle case dei consumatori, in modo da facilitare e velocizzare alcune faccende domestiche.

Hom-Bot Square è il nuovo prodotto di casa LG in ambito pulizia domestica, vero e proprio update della versione precedente che vanta di alcune nuove feature particolarmente interessanti.

Cambia la forma quindi, ora più squadrato con ai lati spazzole più lunghe, in grado di garantire il 72% di efficienza in più rispetto alla versione precedente.

La telecamera posta nella parte superiore del corpo macchina esegue la localizzazione del soffitto mentre il sensore genera una mappa virtuale della stanza.  Inoltre il sensore stesso è in grado di adattarsi anche agli ambienti più scuri grazie a una serie di settaggi chiamati Illumination Invariant.

Il dispositivo utilizza sensori ultrasonici per calcolare la distanza tra gli oggetti e possiede una funzione di apprendimento che consente al Hom-Bot Square un adattamento totale alla stanza.

Come le versioni precedenti, Hom-Bot Square offre una serie di funzioni aggiuntive, tra cui Spiral, Zig Zag, and Cell by Cell. Per l’occasione viene anche inserita la modalità My Space, la quale permette al dispositivo di pulire una determinata area una sola volta, per poi resettare completamente la memoria interna.

Non resta che godersi il divertente trailer Dirty Nightmare, girato appositamente da LG. Buona visione.

<iframe width=”586″ height=”330″ src=”http://www.youtube.com/embed/eEvdl-SFD_4″ frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

 

Skype per Windows 8 verrà lanciato il prossimo 26 Ottobre, prime immagini!

Autore: Gadgetblog.it

Il prossimo 26 Ottobre, verrà rilasciata la nuova versione del sistema operativo di Microsoft, Windows 8, lo sanno tutti. Il successore di Windows 7 è pronto a fare il suo debutto e dopo l’apertura dei pre ordini, è pronto a recuperare quote di mercato perse a favore di OS X.

Di Windows 8 se ne parla parecchio sul web e dopo alcune prese di posizione da parte degli internauti, ecco che ieri su Downloadblog abbiamo visto come la storia ci insegna che le eccessive critiche portano ad un sistema operativo quantomeno solido e a lungo supporto.

Da parecchio tempo, si vociferava del possibile arrivo di una versione ad hoc di Skype per Windows 8. I rumor però non indicavano una data precisa, cosa che è riuscita a fornirci nelle scorse ore The Verge, che con un lunghissimo e piuttosto curato post ci ha fornito data e immagini in esclusiva di quella che la versione del più famoso software Voip per il nuovo sistema operativo Microsoft. Il 26 Ottobre dunque, in contemporanea con la presentazione ufficiale, arriverà anche questa attesissima versione di Skype.

La recensione dei colleghi di The Verge è ottima, condita anche da una bellissima galleria di immagini. È proprio questo post che per quel che mi riguarda, fa crescere l’attesa per Windows 8 che riuscirà in una impresa “leggendaria”, proporre un’unica interfaccia grafica su più dispositivi dal desktop al tablet allo smartphone. Una mossa sottovalutata dai più, ma che potrebbe avere interessanti risvolti in futuro e la nuova versione di Skype potrebbe essere semplicemente la ciliegina sulla torta di quello che sembra un successo annunciato.

Via | The Verge

 

Gigabyte U2141 Ultrabook pronto per il lancio di Windows 8

Autore: Gadgetblog.it

Gigabyte U2141 Ultrabook

Gigabyte prepara un ultrabook piuttosto diverso dal solito: si tratta di un apparecchio con schermo touchscreen rotante, battezzato con la semplice sigla di Gigabyte U2141 Ultrabook. Sarà pronto immediatamente dopo il lancio del sistema operativo necessario per farlo funzionare, Windows 8.

La compagnia taiwanese, nota per le sue motherboard, è entrata da un po’ di tempo nel settore dei PC – ha una gamma completa ma la maggior parte dell’attenzione va proprio ai device più golosi come laptop gamer, ultrabook, tablet ed ibridi. In effetti potremmo definire l’U2141 una specie di ibrido, dato il design.

Il display, un touchscreen 1366×768 da 11.6”, può essere orientato a piacere grazie ad uno snodo che ruota o si ripiega liberamente. La tastiera stessa può essere richiusa dietro lo schermo, trasformando l’apparecchio in una specie di tablet oversize un po’ troppo massiccio ma funzionale.

All’interno c’è un sistema di stoccaggio dei dati ibrido, come va di moda oggi, in cui si trovano sia SSD che HDD. Come spesso accade con i prodotti Gigabyte è possibile personalizzare parecchio, arrivando fino a 1.2 TB di spazio disponibile.

La scelta di CPU è tra Core i3 ed i5, fino a 16GB di RAM e troviamo porte USB 3.0, HDMI, VGA, Bluetooth 4.0. Il prezzo parte da $ 999 ma onestamente con tutte queste opzioni di personalizzazione è facile dedurre che l’esborso necessario sia destinato a salire sensibilmente una volta configurato.

I prodotti Gigabyte arrivano regolarmente in Europa attraverso i canali diretti ma anche attraverso i webshop dell’elettronica. Sebbene non trovi molto gradevole l’U2141 Ultrabook a livello di design, si tratta certamente di un apparecchio dalle prerogative interessanti.

Gigabyte U2141 UltrabookGigabyte U2141 UltrabookGigabyte U2141 Ultrabook