Raspberry Pi è aggiornato a 512Mb di RAM allo stesso prezzo di £25.92

Autore: Gadgetblog.it

Fotografia di Raspberry Pi — Model BRaspberry Pi è venduto con 512Mb di RAM, sempre al costo di £25.92 — ovvero, circa 32,11€. Ad annunciarlo è Eben Upton, uno dei co-fondatori del progetto nato all’Università di Cambridge e supportato da partner come Broadcom, Samsung e Sony. A dispetto delle indiscrezioni trapelate sul web nelle settimane che hanno preceduto l’annuncio, non si tratta d’un nuovo modello: l’aumento della memoria riguarda il Model B distribuito da Premier Farnell ed RS Components anche in Italia. Alcuni potrebbero averlo già ricevuto ieri mattina.

L’ultimo stock consegnato ai distributori, infatti, montava già il nuovo chipset con 512Mb di RAM: per verificare la quantità di memoria presente – prima d’installare un sistema operativo – sono possibili due operazioni. Anzitutto, la Printed Circuit Board (PCB) dev’essere alla revisione 2.0 che recita Made in UK e prevede un’uscita per l’audio di colore azzurro, mentre la prima era in nero. In secondo luogo, è possibile effettuare una ricerca sul web del seriale riportato sul chipset, che dovrebbe restituire il modello preciso.

Tutti gli ordini effettuati da ieri, ovviamente, porteranno alla consegna del nuovo Raspberry Pi da 512Mb di RAM senza sovrapprezzo. L’aumento della memoria consente d’operare a 384Mb di RAM per il sistema operativo e 128Mb dedicati alla scheda video integrata. È già disponibile il firmware aggiornato all’ultima configurazione. L’aggiornamento è stato necessario perché al più presto Oracle distribuirà una Java Virtual Machine (JVM) specifica per il dispositivo e 256Mb condivisi tra sistema e video sarebbero stati insufficienti.

Via | Raspberry Pi

 

Chiavetta USB GranCabrio del Maserati Store

Autore: Gadgetblog.it

Si rivolge agli amanti del marchio del “tridente” ma pure a quanti cercano qualcosa di diverso la chiavetta USB GranCabrio, proposta dal Maserati Store al prezzo di 39 euro. Questo gadget, dalla capacità di memoria di 4GB, si presenta con le raffinate linee della sportiva modenese di cui porta il nome, riprodotta con sufficiente fedeltà.

Dal fondo scocca, che la nasconde, si ritrae la chiavetta a scomparsa, per usarla in modo allineato alla sua missione istituzionale. Si può parlare di un piccolo gioiello in miniatura, dal momento che la riproduzione dell’auto ha persino le ruote girevoli e le luci che si accendono, sia all’anteriore che al posteriore.

Un accessorio sfizioso e distintivo, quindi, compatibile con i software più diffusi, per unire distinzione, funzionalità e un pizzico di eccentricità, sicuramente apprezzato da chi non ama il grigiore dell’anonimato.

Notizie in pillole

Hardware: PC/Mac + USB port.

Software: Windows 2000, ME, WP, Vista, Windows 7, Mac OS X, Linux.

Interface: USB Version 2.0.

Power: USB Bus-powered.

Non occorrono batterie supplementari.

Via | Maseratistore.com

 

Asus Padfone 2: tutte le specifiche e le foto del lancio del nuovo smartphone dockabile

Autore: Gadgetblog.it


Asus questa mattina ha presentato a Milano il Padfone 2, la seconda iterazione del suo smartphone dockabile che arriva a soli sei mesi di distanza dalla prima generazione. Uno sforzo che ci dimostra quanto l’azienda taiwanese abbia voglia non solo di innovare, ma anche di perfezionare.

Nella nuova versione troviamo tutto quello che serve per collocare Padfone 2 ai vertici del mercato smartphone: un velocissimo quad-core Snapdragon S4 Pro da 1,5GHz, ben 2GB di RAM, connettività 4G/LTE, NFC, una fotocamera da 13MP e finalmente uno schermo adeguato, ampio (4,7″ Super IPS+) e dotato di una densità quasi-Retina grazie alla risoluzione HD di 1280×720 pixel (312 PPI). Continua dopo la pausa.

Un hardware che ha tutte le carte in regola per controllare senza problemi le applicazione e l’ampio schermo del suo tablet dockabile, che curiosamente offre una risoluzione più alta solo di una manciata di pixel, e cioè 1280×800 (149 PPI, IPS, protetto da Corning Glass). Forse un po’ poco considerando gli standard attuali del mercato.

Le novità della nuova versione non si limitano all’hardware ma si vedono anche fuori: il sistema d’aggancio sul dock è più pulito, è solido e ha contribuito a snellire sensibilmente il tablet. Anche la transizione tra le due modalità è stata migliorata e ora impiega poco più di un secondo d’attesa.

La batteria nel dock è stata ridotta da 6500 a 5000 mAh, una capacità minore che però consente di ricaricare per ben tre volte lo smartphone, che ha un’autonomia dichiarata compresa tra le 16 e le 9 ore (3G o riproduzione Video). Il tutto mantenendo pesi accettabili sia per smartphone che tablet: il peso totale dell’unità dockata ammonta a 649g, di cui 135g per il solo smartphone.

L’Asus Padfone 2 arriverà in Italia con Android 4.0 (Jelly Bean arriverà presto) nelle colorazioni bianco o nero a partire dall’8 novembre e verrà offerto in una versione basica da 32GB priva di tablet dock a 599€, oppure in quella da 64GB e Padstation a 899€. Entrambe le versioni comprendo 50GB di spazio di memorizzazione sul cloud. Prezzi da fascia altissima, che speriamo potranno un giorno arrivare nella almeno nella fascia media del mercato, popolata da tantissimi utilizzatori di smartphone e tablet che potrebbero cogliere tanti vantaggi da una soluzione così intelligente.

Asus Padfone 2 – galleria immagini

 

Surface RT appare sul Microsoft Store: in preordine con prezzi da 499$ a 699$

Autore: Gadgetblog.it

La sezione americana del Microsoft Store ha appena inserito a listino il Microsoft Surface con Windows RT, di cui ci arriva in assoluto la prima indicazione ufficiale sul prezzo, o meglio, sui prezzi. Le opzioni d’acquisto prevedono tre varianti iniziali: una versione base da 32GB senza cover, 32GB con Touch Cover nera e una versione identica da 64GB.

Al momento in cui scriviamo l’unica variante disponibile per il preordine è quella base, ma con la possibilità di aggiungere la Touch Cover nelle colorazioni bianco, arancio, nero, azzurro e fuxia. Se preferite sacrificare un po di spessore a favore di tasti fisici c’è anche la Type Cover, disponibile per ora solo in nero. E i prezzi? Ballmer ci aveva promesso prezzi in linea con “la concorrenza”, che nell’ottica di Microsoft è Apple. Non stupisce infatti di vedere una serie di prezzi in linea più con gli iPad che con gli altri tablet Android sulla piazza. La versione base da 32GB ha un costo di 499$ , che diventano 599$ e 699$ per le versioni con Touch Cover da 32 e 64GB.

Le tastiere-cover dockabili magneticamente non sono affatto economiche: per la Touch Cover bisogna aggiungere ulteriori 119$ , leggermente di più per la Type Cover: 129$ . Prezzi di cui non conosciamo ancora l’equivalente in euro, ma non ci stupiremo di vedere l’ormai tipica conversione alla pari con tasso di cambio 1:1.

Via | TechCrunch

 

Adata SP600, nuova linea SSD per l’entry level fino a 128GB

Autore: Gadgetblog.it

Adata lancia la nuova linea di unità a stato solido SP600. Questa volta il focus è sulla fascia più bassa del mercato e l’obbiettivo sono “sia agli utenti che per la prima volta si affacciano al mondo degli SSD”.

I nuovi drive includono un controller JMicron, interfaccia SATA III 6Gb/s e registrano una velocità di lettura e scrittura sequenziale rispettivamente di 360 e 130MB/s e una velocità di lettura e scrittura random (dati da 4KB) di 40K e 30K IOPS. Non parliamo di prestazioni al top, ma se i prezzi saranno veramente concorrenziali potrebbe rivelarsi una buona occasione per dare nuova vita a un netbook dotato di un hard disk tradizionale da 5400RPM (e guadagnare qualcosina in più in autonomia) senza dover attingere alla fascia più alta del mercato.

La nuova linea SP600 comprende tre tagli da 32, 64 e 128GB e debutterà a breve nelle varianti desktop (con slitta-adattatore) e notebook sul mercato europeo a prezzi ancora da definire. Per risultare appetibile i prezzi dovranno essere almeno di 75€ e 40€ per i modelli più capienti, dato che per pochi spiccioli in più si possono comprare modelli assai più veloci di Samsung, Crucial e OCZ.

Via | Adata