Cari M5S, uscite dall’angolo sui vaccini e menateje duro!

Finalmente Beppe Grillo comincia a contrattaccare sulla vergognosa strumentalizzazione delle questione vaccini ad opera del Pd farmaceutico nei confronti del MoVimento 5 Stelle.

L’oggetto della delinquenziale banda di medici, professori, lobbisti e amministratori delegati, sono le persone malate e la terapia del dolore, fare test di validazione per mettere in commercio farmaci di case farmaceutiche riconoscenti. Talmente riconoscenti che il nome dell’inchiesta è lo stesso di quello dello Yacht del Professore.” [Grillo su Fanelli]

GRILLO LORENZIN VACCINI

Cari ragazzi dei Cinque Stelle che ora siete in Parlamento: la smettete di subire e di scusarvi, quando avete ragioni da vendere e avete la possibilità di dare un contributo fondamentale alla consapevolezza del Paese anche sulla questione delle lobby farmaceutiche, delle pressioni, dei giri miliardari, dei produttori di vaccini come la Glaxosmithkline, della corruzione che ruota intorno al business della salute? Per intenderci, proprio la Glaxosmithkline è stata protagonista della tangente da 600 milioni di lire al ministro De Lorenzistrana assonanza con Lorenzin – che introdusse l’obbligatorietà del vaccino contro l’epatite B; sono quelli finiti in galera in Cina per le attività di corruzione pubblica; quelli accusati di pagare centinaia di euro ai medici in Romania per prescrivere i loro farmaci, con analoghe accuse di corruzione in Polonia, Libano, Giordania, Siria, Iraq…; quelli finiti sotto inchiesta in Argentina dopo la morte di 14 bambini coinvolti in sperimentazioni sui vaccini con l’accusa di non averli informati correttamente; quelli che il 2 settembre 2014 in Belgio, a Rixensart, hanno rilasciato in un impianto di trattamento acque, che poi confluisce nei fiumi, 45 litri di soluzione altamente concentrata di virus della Polio vivi. E forse si potrebbe andare avanti.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Il bilancio 2016 per la sola Glaxosmithkline, nel settore vaccini, è di 4.592 milioni di sterline (di cui 1.423 in Europa) e i vaccini pediatrici, con 769 milioni di sterline, sono quelli che vendono di più. Per il 2017 la Glaxo prevede che il mercato cresca del 30%, e in perfetta sintonia la Lorenzin ieri ha annunciato che ha pronto un Decreto Legge (che, ricordiamolo, entra immediatamente in vigore, almeno per i primi 60 giorni, sorvolando qualunque approvazione del Parlamento) per imporre la vaccinazione obbligatoria, pena la non frequentazione scolastica, ampliando nel contempo il numero di vaccini da imporre.

Questo non è un mondo perfetto e qualunque cosa, che si tratti di un’ideologia politica o di una metodologia scientifica, viene costantemente rovinata dagli uomini che la mettono in pratica. Quando in acqua c’è il sangue, gli squali arrivano. Quando girano i soldi, arrivano corrotti e gente senza scrupoli che venderebbero anche loro madre pur di farsi la villa al mare. Duilio Poggiolini, condannato per aver preso tangenti per 500 miliardi di lire, disse ai giudici che “tutti i Ministri della Salute sono sempre stati espressione delle case farmaceutiche“. E del resto è di pochi anni fa lo scandalo dell’aviaria, che tanto allarme aveva destato. Come documenta l’Espresso: esisteva un traffico illecito di virus, spediti clandestinamente per posta da altri continenti (con focolai epidemici ad hoc), per approntare un vaccino, pronto il quale seguiva immediatamente l’allarme dei media e l’autorizzazione alla commercializzazione (cominciarono da Verona) da parte del Ministero della Salute, con indagini che coinvolsero alti esponenti della Commissione Cultura alla Camera. Per questo vigilare e pretendere un’informazione corretta è fondamentale perché una società resti tale e non si trasformi rapidamente in un cimitero di carcasse dilaniate da branchi di piraña.

Se ai genitori dei bambini viene detto che devono stare zitti perché non hanno una laurea in medicina, allora non si capisce perché il ministro della Salute vada a fare marchette in televisione, senza alcun contraddittorio ma davanti a giornalisti-zerbino, dissertando sui vaccini, quando non solo non ha una laurea in medicina, ma non ha proprio una laurea, avendo come titolo di studio la maturità classica. Se non possono parlare i genitori, allora non può parlare neanche la Lorenzin e a maggior ragione non può fare un decreto legge su una questione che investe la salute pubblica, tanto più odiosa quanto riguarda creature indifese come i bambini.

Quindi, cari Cinque Stelle, cara Taverna e caro Grillo, non abbiate paura e non fatevi intimorire da questi dittatori che cercano di colpirvi politicamente per indurvi a sconfessare voi stessi, agitando media compiacenti e una classe dirigente al soldo degli affaristi, bieca, meschina o in molti casi solamente idiota. Fate la vostra battaglia contro la corruzione morale in tutti gli ambiti, come da vostro Dna, e magari partite proprio da questo. Vedrete che la gente – che non è stupida – sarà con voi, per una regolamentazione dei vaccini che sia dettata dal migliore interesse dei bambini, e non dal portafogli di medici squallidi e dai bilanci delle multinazionali della salute.


Guarda anche:

donate

Autore: Claudio Messora Byoblu.com

Lorenzin: vaccini obbligatori per tutti, e in numero maggiore. Pronto il Decreto Legge.


Beatrice Lorenzin a Tabloid, Rai2, annuncia stasera che è pronto il decreto che renderà i vaccini obbligatori, ampliando addirittura la rosa rispetto a quelli attuali. Domani verrà consegnato al Governo Gentiloni. Dona oggi, resta libero domani: https://goo.gl/MHigmg
—————————————————- Questo canale, in dieci anni, ha fatto la storia dell'informazione libera in Italia. Oggi, tuttavia, la censura morbida della politica sta attuando un oscuramento invisibile, che penalizza tutti i giornalisti indipendenti nei risultati delle ricerche e che toglie loro i fondi, eliminando gli annunci o diminuendo la loro resa. Per questo, se voi che voci indipendenti continuino ad esistere, il tuo aiuto oggi più che mai è fondamentale. Fare informazione seriamente costa, ma ripaga sempre. Dona oggi, e resta libero domani. Scopri come: https://goo.gl/MHigmg —————————————————- Supera qualunque censura morbida dei social network. Installa Telegram, unisciti al canale "ByobluOfficial" e ricevi tutte le notifiche in tempo reale: 1. se non l'hai già fatto, installa Telegram (funziona sia su pc desktop che su smartphone. info: https://telegram.org/); 2. Entra nel Canale e nel mega-gruppo Telegram: – Canale: https://t.me/ByobluOfficial – Gruppo: https://t.me/IoSonoUnLettoreLibero

Lorenzin: pronto decreto legge vaccini obbligatori. Domani al Governo Gentiloni

“Domani consegno al Governo Gentiloni il Decreto Legge sull’obbligatorietà dei vaccini, che non solo renderà i vaccini obbligatori per legge, ma che ne aumenterà il numero rispetto a quelli attuali”. Queste, in sintesi e in soldoni, le dichiarazioni del ministro della Salute Beatrice Lorenzin su Tabloid, andato in onda questa sera su Rai Due. Nel video.

donate

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di ByoBlu.

Non sono consentiti:
* messaggi non inerenti al post
* messaggi privi di indirizzo email
* messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
* messaggi pubblicitari
* messaggi con linguaggio offensivo
* messaggi che contengono turpiloquio
* messaggi con contenuto razzista o sessista
* messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane
  (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
* messaggi il cui contenuto rappresenta un’aggressione alla persona e non alle sue idee
* messaggi eccessivamente lunghi
* messaggi formattati in modo da diminuire la fruibilità delle discussioni

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Autore: Claudio Messora Byoblu.com

SOSTIENI QUESTA INTERVISTA: NEOLIBERISMO E MANIPOLAZIONE DELLE MASSE


FINANZIA QUESTA INTERVISTA: https://goo.gl/TzHIG3
Se vuoi, puoi aggiungere il tuo messaggio alla fine del video.
—————————————————- Questo canale, in dieci anni, ha fatto la storia dell'informazione libera in Italia. Oggi, tuttavia, la censura morbida della politica sta attuando un oscuramento invisibile, che penalizza tutti i giornalisti indipendenti nei risultati delle ricerche e che toglie loro i fondi, eliminando gli annunci o diminuendo la loro resa. Non resti che tu: devi scegliere cosa finanziare. Per questo, se voi che voci indipendenti continuino ad esistere, il tuo aiuto oggi più che mai è fondamentale. Fare informazione seriamente costa, ma ripaga sempre. FINANZIA QUESTA INTERVISTA: https://goo.gl/TzHIG3
Se vuoi, puoi aggiungere il tuo messaggio alla fine del video. —————————————————- Supera qualunque censura morbida dei social network. Installa Telegram, unisciti al canale "ByobluOfficial" e ricevi tutte le notifiche in tempo reale: 1. se non l'hai già fatto, installa Telegram (funziona sia su pc desktop che su smartphone. info: https://telegram.org/); 2. Entra nel Canale e nel mega-gruppo Telegram: – Canale: https://t.me/ByobluOfficial – Gruppo: https://t.me/IoSonoUnLettoreLibero

Noi siamo gli anticorpi

Anticorpi

di Marcello Foa

Viviamo in un mondo sempre più complesso, in cui l’apparenza non corrisponde alla realtà, un mondo in cui, ricorrendo alle tecniche che Jacques Ellul aveva sapientemente individuato oltre mezzo secolo fa nel suo saggio “Propaganda”, si tende ad appropriarsi di un concetto di un’idea, di un principio, promettendo di difenderlo, per poi fare in realtà esattamente l’opposto ovvero svuotarlo di significato ma sempre pretendendo il contrario. Gli esempi sono innumerevoli.

L’ex presidente italiano Napolitano avrebbe dovuto essere il primo custode della Costituzione italiana, dunque della sua sovranità e dei suoi valori, ma durante la sua lunga permanenza al Quirinale non ha fatto altro che incentivare il trasferimento di poteri e di competenze all’Unione Europea, violando – nella forma e nella sostanza – proprio la Costituzione su cui ha prestato giuramento.

Aiutami a continuare a fare informazione libera

Dopo l’11 settembre i governi occidentali hanno proclamato la difesa ad oltranza delle nostre radici giudaicocristiane ma poi hanno promosso una società i cui valori sono antitetici rispetto ad esse. Il valore della famiglia, del ruolo e delle origini dell’uomo e della donna, viene rimesso in discussione dalla teoria del gender secondo cui l’identità maschile e femminile non è naturale ma frutto di condizionamenti culturali, dalla promozione dell’aborto, dai matrimoni gay e dalle adozioni gay, dai continui attacchi e alla ghettizzazione dei cattolici.

Noi eleggiamo dei Parlamenti nell’illusione che siano sovrani mentre gli ambiti in cui possono legiferare liberamente sono ridottissimi. Nell’Unione europea il diritto europeo prevale automaticamente su quello nazionale ma il fenomeno non è limitato alla Ue. In genere, codici e normative che emanano da organismi sovranazionali sovrastano quelli nazionali, anche se questi accordi non sono frutto di negoziati fra Stati sovrani ma emanano da organizzazioni che non hanno alcuna legittimità popolare e i cui vertici vengono scelti secondo criteri opachi o sconosciuti; “dettaglio” che dovrebbe allarmare tutti ma su cui in realtà quasi nessuno si interroga con la conseguenza che molti Paesi finiscono per prevedere l’adozione automatica di trattati e accordi internazionali.

Potrei continuare citando altri esempi ma mi pare superfluo. La tendenza in atto da molti decenni, e che ha subito un’accelerazione dopo il crollo del Muro di Berlino, è di una progressiva erosione del concetto di Nazione e di identità dei singoli popoli. La globalizzazione funge da immenso frullatore, in cui tutto si mischia e si confonde fino a diventare neutrale, uniforme, omologato. Questo processo è antitetico rispetto alla storia dell’Uomo e all’essenza della Natura che si basa non sulla standardizzazione ma sul proliferare della diversità come fonte di ricchezza sia culturale che biologica.

La grande novità degli ultimi anni è che sempre più persone non considerano più la globalizzazione nella sua attuale forma come un processo ineluttabile e a esserlo non sono i “no-global” della prima ora ma rappresentanti della borghesia, di quell’opinione pubblica moderata, di esponenti del centrodestra e del centrosinistra che non propongono soluzioni estreme ma che, in coscienza, sentono l’esigenza e talvolta il dovere morale di dire basta e di rivendicare la difesa della propria peculiarità nazionale, linguistica, identitaria. Rappresentano, costoro, gli anticorpi della globalizzazione e non propongono un ritorno al nazionalismo (come invece lasciano intendere i loro detrattori), bensì la ricerca di una diversa e più armoniosa collaborazione fra i popoli e la supremazia di valori che sembravano acquisiti – come la democrazia popolare – e che ora non lo sono più.  Sono di destra? Di sinistra? Apolitici? Poco importa, gli orientamenti politici sono molto diversi, non però l’esigenza che accomuna i“neosovranisti”: quella di tornare ad essere padroni del proprio destino e di continuare a credere nella supremazia della volontà popolare, in evidente rottura con l’approccio ultraélitario che accomuna l’establishment internazionalista.

Una sfida che, naturalmente, è politica ma anche culturale; con una distinzione importante. Mentre nel mondo politico stanno emergendo leader e partiti, talvolta con grande successo elettorale, il fermento culturale resta indefinito nei suoi connotati e nelle forme in cui si esprime; oscilla tra l’esigenza di occupare lo spazio dell’informazione, soprattutto sul web, e l’ambizione di dare profondità e struttura al pensiero, che però si esprime attraverso singoli autori che non interagiscono fra loro e che finora non sono stati capaci di dare vita a un vero e proprio movimento di idee.

Questa, però, è una necessità ineludibile: se, come tutto sembra suggerire, la spinta neosovranista ha l’ambizione e il desiderio di essere duratura, dovrà generare anche una corrente culturale e di pensiero, che metta in rete personalità e menti oggi slegate e che sia, per sua natura, il laboratorio capace di dare profondità e lungimiranza a questa istanza, nell’ambito di un duplice percorso: fortemente identitario da un lato ma al contempo fortemente cooperativo a livello internazionale. E non è una contraddizione: si tratta di creare un collante tra pensatori di diverse culture che credono nella valorizzazione della propria identità ma che sono consapevoli di poter incidere davvero se sapranno creare sponde, occasioni di incontro e di cooperazione con intellettuali di altri Paesi che condividono la loro stessa ambizione. I liberi pensatori che hanno avuto il coraggio di esporsi personalmente oggi devono trovare la forza di trasformarsi in un vero movimento. Di iniziare un percorso comune, polifonico nell’identità ma solidale e coeso nelle intenzioni.

Marcello Foa

p.s. Nota di Claudio Messora. Questa è un’esigenza forte che ormai proviene trasversalmente e in maniera sinergica da più parti, e che io sento profondamente almeno dal 2015. Era un percorso che volevo già iniziare col progetto Europaleaks, poi messo in standby a causa dei tempi ancora evidentemente troppo prematuri. Presto anche questo blog evolverà nella direzione dell’interdisciplinarità e dell’evoluzione della coscienza sociale.

donate

Autore: Claudio Messora Byoblu.com