Videoblog

Se io fossi stato nella Cancellieri

3

Autore: Byoblu.com

Luca Sofri, sul suo blog, propone undici domande e chiede a tutti di rispondere. Inizio io:

  1. Se fossi ministro della Giustizia e venissi a sapere di un detenuto in condizioni rischiose, e conoscessi quel detenuto, cosa farei? Lo segnalerei pubblicamente (non con una telefonata riservata), insieme a una richiesta immediata di relazione su tutte le situazioni rischiose, minacciando ispezioni immediate.
  2. Se fossi parente di detenuto in condizioni rischiose, proverei a raggiungere chi posso – ministro compreso – per segnalare il rischio? Certamente sì.
  3. E se non ne fossi
Leggi tutto >>

Monti confessa: “Stiamo distruggendo la domanda interna”

0

Autore: Byoblu.com

Alla fine l’ha detto. Intervistato dalla CNN, così Mario Monti: “Stiamo effettivamente distruggendo la domanda interna attraverso il consolidamento fiscale.  Quindi, ci deve essere una operazione di domanda attraverso l’Europa, un’espansione della domanda“. Cosa era venuto a fare l’abbiamo sempre saputo, ma forse lui non l’aveva mai detto così chiaramente.

Come si distrugge la domanda interna? Alzi le tasse e svaluti i salari. Così la gente non ha più soldi e compra di meno. Ma non basta: lo Stato potrebbe sempre alzare la spesa a deficit, cioè investire sui cittadini,

Leggi tutto >>

Myrta Merlino sfotte i 5 Stelle

1

Autore: Byoblu.com

Durante “L’Aria Che Tira”, Myrta Merlino, conduttrice “esperta di economia”, parlando con Lara Comi (Pdl) dice con aria strafottente: “Se vi aspettate che i 5 Stelle facciano cose concrete, avete proprio sbagliato…”.

Ecco la famosa imparzialità, la più che professionale terzietà, l’incontestabile equidistanza dei conduttori. Avete mai sentito trattare così le opposizioni parlamentari in televisione? Cosa sarebbe successo se, quando governava il Pdl, un conduttore si fosse permesso di dire una cosa del genere del Pd o di Italia dei Valori (che aveva il 5%, non il 25%)? Ve

Leggi tutto >>

Finalmente le cose come stanno

1

Autore: Byoblu.com

Al contrario dell’editoriale di Antonio Polito, sul Corriere di oggi, ricco di tanti luoghi comuni, cattiverie strumentali e anche di macroscopiche topiche (“Ago della bilancia è stata la senatrice Lanzillotta, che alla fine ha sostenuto il voto palese. Se al suo posto ci fosse stato un altro senatore eletto nella sua stessa lista, per esempio Casini, molto probabilmente avrebbe vinto la scelta opposta. Vuol dire che la libertà di formarsi un convincimento indipendentemente dal partito cui si appartiene è davvero condizione di libertà del Parlamento.“: già peccato che la

Leggi tutto >>

Ecco la mozione che i giornali fingono di avere scordato

0

Autore: Byoblu.com

Poi uno dice che i giornali fanno solo il loro mestiere e che non bisogna lamentarsi. Così ti sforzi di crederci, ma quando poi succedono cose come quella del voto palese, ti cadono le braccia e ti chiedi se ci sono o ci fanno (ci fanno, ci fanno).

La questione, in breve, si riferisce alla decadenza di Silvio Berlusconi. Un Governo appeso a un filo in un Paese a sua volta appeso a un filo. Se Berlusconi decade, zac! Tuttavia, purtroppo, abbiamo illustri precedenti. E con le larghe intese che corrono, qualche tempo fa inizia a girare la voce che lo salveranno i franchi

Leggi tutto >>

Ci ha fatti spiare tutti: l’ultimo regalo di Monti.

1

Autore: Byoblu.com

L’ultimo regalo da presidente del Consiglio dell’uomo della Trilaterale è stato un decreto, senza legittimazione parlamentare (il governo era dimissionario), che conferisce ai servizi segreti la facoltà di avere accesso a tutte le banche dati, per incrociare le informazioni sui cittadini nei settori nevralgici dell’energia, dei trasporti, della salute, del credito bancario e delle telecomunicazioni. Hanno già firmato Telecom, Finmeccanica, Agenzia delle Entrate, Enel, Eni, Alitalia, Ferrovie dello Stato, Poste italiane. Grazie a questo decreto, senza autorizzazione della

Leggi tutto >>

C’è chi dice no

0

Autore: Byoblu.com

Quando ero piccolo, ricordo bene che spesso gli adulti pranzavano sul tavolone, in sala da pranzo, e noi bambini avevamo il tavolinetto con le sedie piccine picciò. Così loro non si sentivano in colpa e potevano parlare di cose da grandi e noi discutere dei nostri affarucci. Che ne so… le biglie, l’ultima raccolta di figurine Panini, qual era il dinosauro più forte. Ieri il Quirinale ha fatto la stessa cosa. Ha invitato gli esponenti dei partiti di maggioranza (inclusa Scelta Civica, votata solo da Monti e Casini) a parlare con il Presidente di legge elettorale, lasciando

Leggi tutto >>

Un mare di *****

5

Autore: Byoblu.com

Era il 3 aprile 2010 quando vi parlavo dell’apocalisse della plastica. Intere isole di rifiuti che emergevano dagli oceani, in special modo quello Pacifico, come una grottesca orogenesi che ridisegnava il mondo a nostra immagine e somiglianza, segnando tutta la distanza che intercorre tra ciò che ancora sopravvive nelle pellicole dei film e ciò che davvero è rimasto di quella natura che viene tanto celebrata nei documentari e, tra poco, solo nei libri di storia.

Ora non c’è nient’altro. Il Pacifico è morto. Attraversarlo è come camminare a piedi nudi su un’immensa

Leggi tutto >>

La stiamo finanziando noi!

1

Autore: Byoblu.com

Quando nel novembre del 2011, appena Monti venne fatto Presidente del Consiglio, andai a Matrix a interrogarmi sul predominio della finanza sulle democrazie, mi guardavano tutti come se fossi pazzo. Chi faceva lo spiritoso evocando la Walt Disney (quell’Oscar Giannino che in seguito, con la storia delle lauree inventate, avrebbe dimostrato di avere gli stessi titoli a parlare di economia che avevo io), chi mi definiva il più grande complottista del secolo (Pierluigi Battista, un nome una garanzia), chi mi guardava con un sorriso tra l’incredulo e il canzonatorio (Franco

Leggi tutto >>

Saremo poveri! La formula che ci inchioda

1

Autore: Byoblu.com

Liberamente riadattato da Vito Lops, l’Economia della Trasparenza

Ricordo che a 6 anni, in prima elementare, imparai il concetto basilare dell’algebra: i numeri possono avere un segno positivo (+) o un segno negativo (-). Ricordo anche che a 19 anni, mentre preparavo l’esame dal primo corso universitario di economia politica, l’algebra mi servì per comprendere i saldi settoriali. Ovvero: il sistema economico di ogni paese si poggia su saldo interno, saldo estero e saldo pubblico, secondo queste definizioni:

  1. saldo interno: la differenza tra investimenti delle imprese

Leggi tutto >>

Torna all'inizio