Da Valve arriva il servizio Pipeline per aspiranti sviluppatori di videogiochi

Autore: Hardware Upgrade RSS

Da Valve arriva il servizio Pipeline per aspiranti sviluppatori di videogiochi

“Il gigante dei giochi per PC Valve ha rivelato Pipeline, un nuovo servizio per invogliare gli aspiranti sviluppatori di videogiochi. ”

Il nuovo sito web Pipeline accoglierà interviste e pagine di FAQ che tratteranno vari aspetti dell’industria dello sviluppo di videogiochi. Valve ha deciso di promuoverlo per incoraggiare i giovani sviluppatori a entrare nel mondo dei videogiochi anche in vista della prossima generazione.

Secondo le dichiarazioni di Gabe Newell, direttore di Valve, Pipeline sarà interamente gestito da teenager. Su Pipeline, il cui nome ha evidentemente un legame con il nome stesso della software house che lo promuove, si parlerà di contenuti artistici, di sound design e di filming. E ospiterà anche un forum dedicato che sarà messo al servizio dei membri registrati.

Valve, che spesso assume sviluppatori di acclarata esperienza, vuole studiare con questa iniziativa come i giovani professionisti possono adattarsi al suo ambiente di lavoro.

Cooler Master Storm Pitch, una cuffia per il gaming può essere anche in-ear

Autore: Gadgetblog.it

Cooler Master Storm Pitch

Chi l’ha detto che una cuffia orientata al gaming non può esistere anche nel formato in-ear? Di sicuro non offrirà il comfort o la resa dei modelli sovra-aurali, ma per Cooler Master è un segmento che vale la pena di esplorare. E proprio per questo motivo la casa di Taipei ora introduce le Storm Pitch, un paio di cuffie intra-auricolari molto curate nell’estetica, caratterizzate da un cavo ultrapiatto antinodo di colore rosso e due bei microalloggiamenti in alluminio.

Le specifiche parlano di due altoparlanti da 10mm con una risposta in frequenza compresa tra i 10Hz e i 20KHz, un cavo da 1,2m, tre set di gommini di diverse dimensioni, una custodia e un accessorio “splitter” per separare l’output audio da quello del microfono, integrato sotto la “Y” come le tipiche cuffie da smartphone. Il comunicato parla di sistema anti-rumore passivo, basato sul semplice isolamento garantito dai padiglioni di gomma intra-auricolari.

Tutte funzioni che nulla vietano di sdoppiare la cuffia per uso smartphone e musicale, visto che di fatto a parte l’accessorio splitter non si tratta nient’altro che una classica in-ear. Il comunicato di Cooler Master parla di una disponibilità limitata per la regione europea prevista per la seconda metà di luglio. Il prezzo? Accessibilissimo: solo 30€.

Cooler Master Storm PitchCooler Master Storm PitchCooler Master Storm PitchCooler Master Storm PitchCooler Master Storm Pitch

  • Codice: SGH-2060-KKTI1
  • Cuffia
  • altoparlanti: 10mm
  • risposta in frequenza: 10Hz-20KHz
  • impedenza: 16Ω
  • connettore: 3,5″
  • cavo: 1,2m
  • Microfono
  • pattern: omni-direzionale
  • risposta in frequenza: 70 Hz – 10000 Hz
  • sensibilità: -42 ± 3dB (0dB = 1V/pa.1KHz)
  • rapporto segnale-rumore: 58dB or more

Via | Cooler Master

Solare: per combattere la sovrapproduzione la Cina alza i target a 35 GW

Autore: Rinnovabili

Nuovi obiettivi per il solare cinese

(Rinnovabili.it) – La Cina ha un nuovo traguardo solare da raggiungere: istallare un totale di 35 GW entro il 2015. La notizia rilasciata dal Consiglio di Stato rivela quindi che la Repubblica popolare ha voluto rendere ancora più ambizioso il proprio obiettivo aumentando da 21 a 35 i GW solari da istallare con la speranza di riuscire a realizzare circa 10 GW di nuova potenza annua dal 2015 in poi.

La scelta deriva probabilmente da una necessità di aumentare la produzione di energia green che si affianca al bisogno di smaltire la produzione in eccedenza di moduli fotovoltaici e frenare le controversie commerciali con l’Europa legate all’antidumping, le cui tariffe potrebbero aumentare  dall’11,8% al 47% entro la fine di agosto nel caso in cui non venisse trovata una soluzione.

Il Consiglio di Stato ha però deciso di offrire all’industria nazionale una serie di misure che siano di stimolo alla crescita del comparto tra cui l’eliminazione degli impianti di produzione obsoleti e la promozione degli impianti su piccola scala.

 

Nonostante gli ambiziosi obiettivi nel comparto solare sono numerosi gli analisti scettici sulla necessità di nuove manovre energetiche. A tal proposito Jason Cai, analista di Solarzoom a Shanghai, suggerisce di puntare sulla ristrutturazione delle infrastrutture piuttosto che sull’aumento della produzione energetica, obiettivo ritenuto troppo ambizioso per la Cina.