I MINISTRI DEL DIO DENARO

Autore: nocensura.com

Il piano era pronto da tempo, serviva solo il momento giusto per realizzarlo, e se il momento giusto tardava ad arrivare, nessun problema, tutto si crea e tutto si organizza quando a dirigere i lavori sono coloro che hanno saputo, negli ultimi decenni, inserire nei gangli del sistema economico mondiale i loro manovratori .
Sotto la spinta di pressioni europee, crisi economica, crisi della politica, con un vero e proprio colpo di mano, ci siamo ritrovati alla guida del nostro Paese gente, ai più di noi, fino ad ieri completamente sconosciuta.
Requisito indispensabile per diventare Ministri e sottosegretari di questo neo Governo, essere amici del professore Mario Monti, incoronato dall’abitante del colle più alto d’Italia, sotto la spinta del famigerato spread, che tuttora, quasi a gentile richiesta, si impenna minaccioso al primo cenno di resistenza ad eventuali manovre impopolari.
governo_monti02-538x218.jpg
Il sospetto che un uomo come Mario Monti, con precedenti incarichi proprio nelle agenzie di rating, sappia bene come sfruttare se non addirittura stimolare le fluttuazioni dello spread è forte e tutto sembra posticcio, creato ad arte per condurci silenziosi ed imbelli nell’ovile per la tosatura finale.

LEGGI TUTTO»»

Steal from Google

Autore: Welcome to Fudzilla

Lastminute advice from lastminute.com


Lastminute.com founder Martha Lane Fox has told companies in the UK to “steal from Google” and make the world wide wibble their number one priority.

According to the Telegraph, Fox thinks Google was successful because it thought of the web first with everything. This is not really surprising because it started out life as a search engine. But she said that if people are considering a new aspect of their business or changing an existing process, think internet first.

Fox said that while companies have invested in their customer-facing websites, there is far more they could be doing online that would save them money and help them expand. She said that these days anyone can start a business because the barriers are lower when you start online.

Londra: Samsung non ha copiato l’iPad di Apple

Autore: IlSoftware.it

Non è possibile confondere un Apple iPad con un tablet Galaxy Tab 10.1 di Samsung. È questa, in sostanza, la conclusione alla quale sono pervenuti i giudici di Londra nel procedimento d’appello che vedeva contrapposte, ancora una volta, la società della Mela e l’azienda coreana. Decadono, quindi, almeno in Gran Bretagna le accuse di plagio che Apple aveva mosso nei confronti di Samsung.
Apple non soltanto deve incassare la sconfitta londinese ma, come qualche insegnante faceva fare tempo fa agli alunni più discoli, l’azienda dovrà scrivere che l’azienda concorrente “non è una copiona”.

I giudici inglesi hanno stabilito che Apple dovrà, a suo carico e a sue spese, provvedere a correggere quel ritratto negativo di Samsung che i legali dell’azienda fondata da Steve Jobs hanno in questi mesi dipinto. Per questo motivo, Apple dovrà pubblicare una comunicazione sul suo sito web ufficiale informando la clientela circa l’esito della controversia. Tale riferimento dovrà essere inserito direttamente in home page inserendo un link ad una pagina dedicata. Analoga operazione dovrà essere effettuata su tutta una serie di testate acquistando delle inserzioni a pagamento.

La tesi di Samsung è quindi passata: in giudici inglesi hanno riconosciuto che Apple non è stata la prima azienda a brevettare un dispositivo informatico, utilizzabile in mobilità, somigliante ad una “tavoletta”, con i bordi arrotondati.

Per il momento, la veste di Samsung resta ancora macchiata da quella storica sentenza che il giudice Lucy Koh ha emesso negli Stati Uniti: a fine agosto scorso, il colosso coreano è stato condannato al versamento di 1 miliardo di dollari nelle casse di Apple per aver violato alcuni brevetti della concorrente (Samsung deve versare oltre 1 miliardo di dollari ad Apple). Da un lato, Samsung spera di ribaltare la decisione in appello, dall’altro Apple conta di bloccare la vendita negli States di tutta una serie di dispositivi mobili prodotti dalla società rivale (USA: a dicembre si parlerà di blocco dei device Samsung).

Un nuovo DLC in arrivo per Darksiders II?

Autore: Ultimi articoli e news per PC Windows | Multiplayer.it

Un nuovo DLC in arrivo per Darksiders II?
Lo rivelerebbe la pagina Twitter del gioco

Sulla pagina Twitter di Darksiders II è stata pubblicata una nuova immagine del gioco (la vedete qui a sinistra), accompagnata da una didascalia che non lascia adito a dubbi: “Una nuova avventura all’orizzonte per Morte!”

Sembra insomma che Vigil Games stia lavorando a un secondo DLC per l’eccellente action game dopo Argul’s Tomb, uscito il mese scorso. Non appena verranno rilasciati nuovi dettagli sull’espansione, li riporteremo prontamente.

Fonte: CVG

‘Quando l’angelo vola’ – Colonna sonora della settimana


Autore: Il Fatto Quotidiano

Cari amici, ho fatto un’eccezione. Ho scelto una mia canzone solo perché è dedicata a Thomas Sankara: questa settimana è l’anniversario dell’uccisione del leader del Burkina Faso che portò in Africa democrazia, libertà e fratellanza. Leggete i suoi discorsi. Sankara proponeva che i Paesi africani non pagassero i debiti con i paesi ricchi, gli ex-colonizzatori. Parlava di giustizia, uguaglianza, rispetto. Sankara era un uomo giusto, per questo lo hanno ucciso nel 1987. Ma le armi non cancellano, non fermano le idee. E Sankara ci può accompagnare in questa settimana.