Amazon prepara un Kindle Fire HD da 99$? Prime voci su un nuovo tablet economico con SoC TI

Autore: Gadgetblog.it

Kindle Fire HD 7"La guerra nel low-end dei tablet di qualità è partita da Amazon col primo Kindle Fire da 199$ , seguita da una seconda ondata di dispositivi più frazionati con prezzi a partire da 159$ , passando per i 199$ del Fire HD e dei 269$ del Fire HD 8,9″ (tutti prezzi equivalenti anche nella nostra moneta). Per TechCrunch però la casa di Bezos può fare di più, tanto da poter portare un tablet HD e SoC Texas Instruments sul mercato con un prezzo di soli 99$ . Continua dopo la pausa.

Vendita in perdita?

Il primo Kindle Fire era così economico che per mesi si è parlato che Amazon vendesse i suoi tablet in perdita. Voci smentite in seguito, con una conferma diretta da Bezos che i Fire erano semplicemente venduti al loro prezzo di costo di produzione.

Il costo dei componenti è sceso, ma nonostante questo per scendere dai 159$ (o Euro) attuali del Fire ai 99$ profetizzati da TechCrunch, riuscendo oltretutto ad aggiornare lo schermo alla risoluzione HD di 1280×800 pixel non è cosa da poco.

Rumor o previsione di mercato?

Gli unici dettagli forniti su questa “voce di corridoio” indicano che il tablet sarebbe già entrato in produzione, con schermo HD, un non meglio specificato SoC di TI e una data di lancio compresa nell’anno corrente, presumibilmente verso novembre come le uscite precedenti.

E’ possibile un calo di prezzo così drastico mantenendo caratteristiche e qualità costruttive sugli standard attuali? Difficile dirlo, ma una cosa è certa, Amazon ha sempre fatto leva sui suoi enormi volumi di vendite, che gli consentono di operare su piccoli margini di guadagno su ogni singolo prodotto venduto (per non parlare dell’ecosistema di apps, media e prodotti fisici accessibili tramite tutti i Kindle).

L’ultima considerazione di TechCrunch riguarda la possibilità di un accordo con Texas Instruments — prossima all’uscita dal mercato, o almeno così si dice — da cui Amazon potrebbe acquistare un grande stock di processori a costi molto bassi. Per capire se lo scenario si materializzerà bisognerà aspettare gli ultimi mesi dell’anno, o chissà, magari anche nuovi rumor che rafforzino l’ipotesi.

Via | TechCrunch

Incentivi alle rinnovabili: l’Europa pensa ad una strategia condivisa

Autore: Rinnovabili

(Rinnovabili.it) – L’Europa sta cercando un sistema integrato per la promozione delle energie rinnovabili e al contempo sta organizzando nuovi obiettivi energetici per il periodo successivo al 2020 proponendo le possibili soluzioni che potrebbero contribuire ad incrementare gli investimenti nel settore. Di questo si è discusso in occasione dell’adozione della risoluzione non vincolante sulle energie rinnovabili firmata ieri dall’Energy Committee.

 

“Il rapporto offre una panoramica realistica sulle sfide future per le energie rinnovabili, ma anche le opportunità che ne derivano. Tutti noi ci aspettiamo che la quota di energie rinnovabili cresca, ma saremo in grado di adattarci alla crescita solo se le infrastrutture necessarie saranno adeguate. L’intermittenza delle fonti rinnovabili non ha bisogno solo di di impianti di stoccaggio e di back-up, ma anche di un ammodernamento della rete esistente. La ristrutturazione che è un processo piuttosto costoso, quindi dobbiamo fare tutto il possibile per ridurre i costi delle energie rinnovabili. Il nostro accordo attuale con una vasta gamma di differenti meccanismi di sostegno non è certo l’ideale, soprattutto per quanto riguarda il mercato interno dell’energia. In futuro dovremmo trovare un approccio più europeo. Le potenzialità enormi di diversi Stati membri devono essere utilizzate”, ha detto il relatore Herbert Reul ( PPE, DE).

 

Sembra quindi che i diversi meccanismi di sostegno dedicati alle energie rinnovabili siano di fatto elemento di confusione e di disgregazione del mercato, che ha invece bisogno di un approccio unico e condiviso per la promozione delle energie rinnovabili, si legge nel testo. Ma per dare maggiore coesione al processo l’Europa ha anche bisogno di nuovi obiettivi energetici che vadano oltre il 2020, target a lungo termine che vadano fissati fino al 2050 con il suggerimento di fissare la quota obbligatoria di produzione energetica da fonti green al 30%.

 

Consultazioni, il Maie attacca il M5S: “Sta arrivando la casta del web” (20/03/2013)

Autore: Uploads by antefattoblog

Proseguono le consultazioni al Quirinale. Ricardo Antonio Merlo, deputato e Presidente del Maie, Movimento Associativo Italiani all'Estero attacca il M5S: "Sta arrivando una nuova casta, la casta del web".
Views:
250
60
ratings
Time:
02:09
More in
News & Politics

Alien Spidy — Launch Trailer

Autore: Uploads by MachinimaTrailer

Alien Spidy is a single-player action-platformer that delves deep into the world of a technologically advanced alien spider whose space ship crashes on earth while searching for his lost friend Virgi.

Developer: Enigma Software Productions
Release: 3/20/2013
Genre: Platformer
Platform: X360/PC
Publisher: Kalypso Media
Website: http://www.alienspidy-game.com

FOR MACHINIMA'S BEST HIGH QUALITY SERIES, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinimaprime

FOR MORE MACHINIMA, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinima

FOR MORE GAMEPLAY, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinimarespawn

FOR MORE SPORTS GAMEPLAY, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinimasports

FOR MORE MMO & RPG GAMEPLAY, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinimarealm

FOR MORE COMPETITIVE GAMING, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinimavs

FOR MORE ANIMATIONS & SHORTS, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=happyhour

FOR MORE TRAILERS, GO TO:
http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=machinimatrailer

WANT TO JOIN THE MACHINIMA AFFILIATE PROGRAM? FILL OUT AN APPLICATION HERE:
Link: http://bit.ly/13ACBHg

Views:
29
1
ratings
Time:
02:35
More in
Gaming

Cipro, bocciato prelievo forzoso: qual è il vero motivo?

Autore: nocensura.com

… HANNO FERMATO IL ”PRELIEVO FORZOSO” PER TUTELARE I CIPRIOTI (che per giorni si sono visti negare l’accesso ai propri conti correnti in modo antidemocratico e degno solo di questi banchieri massoni) OPPURE PER EVITARE CHE I CITTADINI DI TUTTA EUROPA (ed in particolare Italia e Spagna, nazioni ben più popolate) PRELEVASSERO IN MASSA I PROPRI RISPARMI?!?

Staff nocensura.com