CM 2018 – WTF – Quand Olivier Ménard en perd sa voix

Author: L'Equipe.fr Actu Football

CM 2018 WTF

Publié le

Victime d’un chat dans la gorge en plein direct, Olivier Ménard a peiné pour reprendre le cours de son émission.

Lors de l’émission L’Equipe du Soir, diffusé sur la chaine L’Equipe juste après le sacre de l’équipe de France, Olivier Ménard a vécu un moment de difficulté en plein direct. Victime d’un chat dans la gorge, le présentateur a eu tout le mal du monde à lancer un débat entre deux invités.

Rédaction

Tito Boeri, il presidente dell’Inps per alcuni troppo per altri troppo poco politico si scontrò anche con Renzi


Author: F. Q. Il Fatto Quotidiano

Gli scontri al vertice non sono certo una novità per il presidente dell’Inps Tito Boeri. Quello con il vicepremier Matteo Salvini che domenica è saltato sul carro della relazione tecnica al decreto Dignità per chiedere le dimissioni dello scomodo presidente dell’istituto di previdenza, è solo l’ultimo di una lunga serie. Inaugurata già l’esecutivo che l’aveva nominato, quello di Matteo Renzi. Memorabile, per esempio, lo strappo sul piano anti povertà di Boeri e, soprattutto, sul taglio delle pensioni d’oro pubblicato a sorpresa a fine 2015 sul sito dell’Inps, dopo che era rimasto per mesi a fare la polvere sul tavolo del governo.

Troppo poco tecnico per alcuni, troppo poco politico per Salvini, l’economista nominato al vertice dell’Inps nel dicembre 2014 per risollevare l’istituto che era stato commissariato dopo lo scandalo Mastrapasqua, non si è mai fatto pregare nel dire la sua: dalla flessibilità in uscita dal mondo dal lavoro, ai vitalizi dei parlamentari, dal contrasto alla povertà ai voucher. L’anno scorso si scontrò duramente con l’allora presidente della commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano, difendendo proprio le previsioni fornite dall’istituto. “Ci sembra di essere in presenza – disse in quell’occasione con una lettera alla Commissione parlamentare – di un’operazione volta sistematicamente a gettare discredito sull’Istituto che gestisce la protezione sociale in Italia e sulle statistiche che produce. Se così fosse sarebbe un gioco pericoloso“. In sostanza, lamentava Boeri, potrebbe sembrare che “si metta in discussione ogni proiezione che non corrisponde ai desiderata” di chi la riceve. Uno scontro tutto interno all’Inps aveva invece portato tempo prima alle dimissioni del direttore generale Massimo Cioffi, in disaccordo con Boeri sulla riforma dell’istituto, incentrata sulla dirigenza interna e sul metodo con cui viene selezionata.

Matteo Salvini, quindi, non è certo il primo a chiederne le dimissioni. E non è neanche la prima volta che lo fa: il ministro dell’Interno è del resto consapevole del peso specifico dell’Istituto che gestisce pensioni e ammortizzatori sociali. Ad accendere la prima miccia era stata la questione migranti quando Boeri aveva ribadito che l’Italia ha “bisogno di immigrati regolari che fin da subito paghino i contributi” e non può permettersi di smontare la legge Fornero sulle pensioni: i costi sarebbero molto elevati”. Posizione e numeri non nuove per l’economista, ma Salvini aveva replicato secco: “Dove vive Boeri, su Marte?”. In quell’occasione il responsabile dell’Istituto di previdenza era stato in qualche modo difeso da Luigi Di Maio: “Non so se andremo d’accordo su tutto, ma sul tema delle pensioni d’oro e dei vitalizi lavoreremo bene”, aveva assicurato il capo dei Cinque Stelle affermando che Boeri “resta in carica fino al 2019“, ponendo tuttavia una condizione: “Finché l’esecutivo farà l’esecutivo e l’Inps farà l’Inps andremo d’accordo”. Resta da capire se e cosa è cambiato.

La Settimana del Blog #24

Author: beppegrillo.it Il Blog di Beppe Grillo

di Beppe Grillo – Ed eccoci arrivati ad una nuova settimana del blog, la 24esima per l’esattezza.

Ho affrontato il tema delle carceri in Italia e nel mondo, il sistema punitivo che stiamo adottando è antico come il mondo, ma soprattutto non funziona. Ecco la mia.

Abbiamo poi parlato di sharing mobility e di come la mobilità del futuro sarà: abbiamo i sogni, i concetti e la tecnologia per creare le reti tridimensionali di traffico, per inventare dei veicoli nuovi e per cambiare il flusso nelle nostre città.

E’ di questi giorni una notizia fantastica in ambito medico: un team di ricercatori dell’Università del Texas ha scoperto la genesi della malattia di Alzheimer. Leggete qui.

Un’altra notizia straordinaria è arrivata dall’Irlanda: Giovedì l’Irlanda si è impegnata a non finanziare più con fondi pubblici le società che operano nel settore dei combustibili fossili dopo che il parlamento ha approvato una legge che obbliga il Fondo strategico irlandese per gli investimenti (ISIF di 8,9 miliardi di euro) a ritirare il denaro investito in petrolio, gas e carbone.

Il treno iLint Coradia di Alstom è il primo treno passeggeri a celle a combustibile a idrogeno al mondo che produce energia elettrica per la trazione. È stato appositamente progettato per funzionare su linee non elettrificate.

Negli ultimi anni sono stati fatti grandi passi in avanti nell’eliminazione delle sostanze chimiche pericolose che inquinano le acque del Pianeta e, questo importante cambio di direzione nell’industria dell’abbigliamento, è stato senza dubbio innescato dalla campagna Detox.

E poi abbiamo visto il futuro di Dubai e il piano Area 2071 che la città degli Emirati Arabi ha iniziato a realizzare: una piattaforma interattiva che raccoglie idee creative e riflette i partenariati tra settore pubblico e privato e gli innovatori, per sviluppare soluzioni creative al servizio dell’umanità e progettare un futuro migliore per le prossime generazioni. Ecco il progetto.

Vi auguro un buon inizio di settimana.

Beppe

Granblue Fantasy Project Re: Link sarà mostrato a dicembre

Durante un livestream trasmesso in occasione del Granblue Fantasy Summer Festival di Osaka, Giappone, Cygames ha svelato quando potremo sapere qualcosa di più di Granblue Fantasy Project Re: Link, sviluppato in collaborazione con Platinum Games.

A quanto pare sarà in occasione del Cygames Fes, evento che si svolgerà il 15-16 dicembre 2018 al Makuhari Messe di Chiba, struttura che tradizionalmente ospita anche il Tokyo Game Show.

Insomma, c’è ancora da attendere un po’ e dopo questa notizia sfuma l’ipotesi di tornare a vedere Granblue Fantasy Project Re: Link in occasione della fiera giapponese che si svolgerà a settembre.

Se non sapete di cosa stiamo parlando, Granblue Fantasy Project Re: Link è un gioco di ruolo d’azione giapponese annunciato per PS4 e sviluppato da Cygames con il supporto di Platinum Games. Si tratta di uno spin-off della serie di giochi di ruolo giapponesi Grandblue Fantasy. Per ora non si sa come e se s’inserirà nella serie.

Granblue Fantasy Project Re: Link era inizialmente previsto per il 2018, ma a questo punto possiamo darne per certo il rinvio al 2019. Nel frattempo Cygames sta lavorando anche a un titolo chiamato Project Awakening, mostrato all’E3 2018.

Scarica il Video

Author: Multiplayer.it

Consulente Finanziario

Author: Monster Job Search Results

SAR-Cagliari, Cagliari, Italiana Finanziamenti Punto Operativo Prestitalia S.p.A. per la Sardegna svolge la propria attività nel settore del credito contro cessione del quinto e prestito delega. Per ampliamento organico nella propria filiale ricerca CONSULENTE del CREDITO con esperienza Il candidato selezionato sarà inserito nella Filiale di Cagliari e svolgerà la professione di Consulente Finanziario. Avrà il compito di