Il gameplay di The Last of Us Part II e le altre novità Sony PlayStation all’E3

Author: GAMEmag – Videogames

Stavolta Sony ha dato la sensazione di non voler necessariamente superare Microsoft con la sua conferenza pre-E3. Redmond ha fatto un ottimo lavoro, come hanno riconosciuto tutti, per ritmo e per spessore delle novità rivelate. La conferenza Sony non è stata altrettanto ricca, ma ha comunque potuto contare su un parco titoli, come first-party, ancora più forte.

Ovviamente il fiore all’occhiello resta The Last of Us Part II, del quale all’E3 è stato visto per la prima volta il gameplay. Sony non solo ha dato la sensazione di non aver voluto strafare con la sua presenza all’E3 2018, ma anche di non voler togliere spazio al nuovo titolo di Naughty Dog: il resto sembra un contorno rispetto a questa meraviglia.

Il trailer, di oltre 11 minuti, non manca di esaltare, e come non potrebbe, lo spessore della componente cinematografica di questo gioco, diretta ancora una volta da Neil Druckmann, ormai un vero e proprio guru della materia.

Il trailer parte con una festa di campagna, in cui Ellie amorevolmente conversa con la sua fidanzata. Ma subito dopo ritornano la disperazione e la lotta per la sopravvivenza tipiche della serie, che ancora una volta presenta un gameplay di tipo stealth. La natura travolge l’urbanizzazione dopo l’esplosione dell’epidemia, e qui troviamo scenari di gioco apparentemente più grandi e dettagliati rispetto al primo capitolo. Ellie è da sola mentre cerca di aggirare le varie minacce che affronta, servendosi della vegetazione per non lasciarsi scorgere.

Per quanto riguarda God of War, ovvero il titolo di maggior successo in assoluto nel recente periodo per Sony PlayStation, e che per questo non poteva non fare un’apparizione all’evento, il presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment America Shawn Laydon ha fatto sapere che la modalità New Game+ arriverà presto, consentendo di affrontare l’avventura a un livello di difficoltà più alto ma con tutti gli sblocchi ottenuti nella prima partita.

Team Ninja invece porterà Nioh 2, seguito di uno dei più apprezzati Souls-like con protagonisti i samurai.

Durante l’evento è stato mostrato il primo trailer di Destiny 2: Forsaken (I Rinnegati in italiano), l’espansione dello sparatutto multiplayer che ha l’onere di riportare le attenzioni dei fan sul gioco. I nuovi contenuti arriveranno il 4 settembre.

C’era molta attesa su Ghosts of Tsushima, nuovo gioco open world da Sucker Punch (Sly Raccoon, Infamous). Il gioco si concentra sul mito dei samurai ed è ambientato durante l’invasione mongola del Giappone nel 1274.

Si sapeva che Remedy Entertainment avrebbe portato qualcosa di nuovo alla Conferenza PlayStation dopo Alan Wake e Quantum Break. Si tratta del progetto finora conosciuto con il nome in codice P7 e che assume il nome definitivo di Control. Sembra mantenere alcune delle caratteristiche di Quantum Break ed essere fortemente incentrato sull’interazione con l’ambiente. Il giocatore impersona Jesse Faden, una giovane donna con un passato travagliato. Lei è il Direttore del Bureau of Control, la prima linea di ricerca e lotta ai nemici soprannaturali. Dovrà scoprire le attività segrete del Bureau ed esplorare la strana e mutevole sede di quest’ultimo.

Non si è parlato di Final Fantasy VII Remake all’E3, ma i fan della serie saranno entusiasti di apprendere che ci sarà un remake di Resident Evil 2. Le caratteristiche sono molto diverse rispetto al precedente progetto, perché si tratta di una “semplice” riproposizione del famoso stealth game in alta definizione.

Il creatore di Rick and Morty. Justin Roiland, approda al mondo dei videogiochi con questa esclusiva per PlayStation 4 e PlayStation VR.

Death Stranding di Hideo Kojima ovviamente si conferma come uno dei titoli più interessanti. Il trailer mostrato alla Conferenza PlayStation conferma lo stile narrativo del “maestro”. È un filmato spiazzante che instilla confusione, ma egualmente evocativo e filosofico. Il titolo del gioco fa riferimento al fenomeno dello spiaggiamento di cetacei, e secondo Kojima, ha un legame con il primo Metal Gear Solid. Quello era un gioco stealth, talmente innovativo che fu chiamato “gioco d’azione” perché il genere stealth non esisteva ancora. In Death Stranding farà la sua apparizione l’attore Mads Mikkelsen.

Days Gone è un gioco d’azione open world ambientato nel Nord Ovest del Pacifico, regione in cui è avvenuta un’insistente desertificazione in seguito a una pandemia che ha trasformato il mondo.

Insomniac Games ha portato all’E3 una versione pressoché definitiva di Spider-Man, giocabile a Los Angeles per lunghi tratti. Il combattimento e l’esplorazione in un mondo aperto saranno le peculiarità di un titolo che si conferma ancora una volta molto promettente.

From Software, ovvero lo studio che ha inventato il genere Souls-like, si cimenta in qualcosa di completamente differente rispetto ai suoi precedenti progetti, ovvero un titolo in prima persona per la realtà virtuale. Parliamo di Déraciné e sarà un’esclusiva per PlayStation VR.

Il gameplay di The Last of Us Part II e le altre novità Sony PlayStation all’E3 ultima modifica: 2018-06-12T10:14:17+00:00 da admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.