Categorie
Politica

Pif: “E’ facile essere di sinistra se sei ricco, senza migranti e rom vicini di casa”

Roma, 26 giu – Il regista e conduttore televisivo Pif, pseudonimo di Pierfrancesco Diliberto, qualche anno fa appoggiò Matteo Renzi quando era impegnato nella scalata al Pd e pochi giorni fa aveva attaccato Luca Marsella, consigliere di CasaPound del X Municipio di Roma, per il blitz al porto di Ostia. Dopo aver cambiato idea sulla bontà dell’operato dell’ex sindaco di Firenze, oggi tuona contro la sinistra tutta: “Se sei ricco è facile essere di sinistra perché non hai il rom e il migrante come vicino e perché non hai i problemi dei poveri”. Una dichiarazione bomba rilasciata dall’ex Iena di Palermo ai microfoni di Circo Massimo su Radio Capital, commentando la disfatta del Partito Democratico ai ballottaggi. Secondo Pif, “il lavoro che deve fare il Pd è lungo. Non si può ricominciare in poco tempo. Anzi, è più sano perdere tempo”.

Il regista palermitano ne ha pure per il M5s: “Dov’è? Capisco che c’è un governo, ma tirate fuori la dignità! Voglio morire d’ingenuità e pensare che loro stiano soffrendo. Non posso pensare che una frase come ‘purtroppo i rom italiani ce li dobbiamo tenere’ sia piacevole. Capisco l’equilibrio di governo, ma dovrebbero tirare fuori un sussulto, quella sana incazzatura di Piazza Maggiore”.

Peccato poi che a Pif esca pure la solita sparata infelice della sinistra al caviale contro il popolo bue, proprio quella sinistra che lui stesso critica tanto, cascando in un cortocircuito ideologico piuttosto bizzarro: “Il problema non è Salvini ma la gente che ci crede. Salvini fa il suo gioco. Dice quello che la gente vuole sentirsi dire – afferma il regista – Il problema non è Salvini, ma chi lo ascolta, ma il deficiente che prende il fucile a piombini e spara contro le persone di colore”.

Commenti

commenti

Author: Il Primato Nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.