Call of Duty: Black Ops 4, “cos’è successo alla campagna?” La reazione di David Vonderhaar

[embedded content]

Call of Duty: Black Ops 4 arriverà nei negozi il 12 ottobre, nelle versioni PC, PlayStation 4 e Xbox One, e come ben noto non includerà una campagna in single player, focalizzandosi piuttosto sul multiplayer e introducendo l’inedita modalità battle royale Blackout.

Ci sono varie teorie circa lo sviluppo del gioco: secondo alcuni Treyarch stava lavorando a una campagna tradizionale ma qualcosa è andato storto e si è deciso di cambiare in corsa; secondo altri il comparto single player non ha mai fatto parte del progetto, nato come un’esperienza esclusivamente online e “social”.

Ad ogni modo, si tratta ancora di un argomento sensibile per il design director David Vonderhaar: la sua reazione infastidita è abbastanza evidente quando un redattore di Game Informer esordisce chiedendo “cos’è successo alla campagna di Call of Duty: Black Ops 4?”

Dan Bunting parla della dinamicità dello sviluppo e di come tanti aspetti di una produzione possano cambiare in corso d’opera, quindi Vonderhaar va dritto al punto: “non abbiamo eliminato la campagna, non ce n’è mai stata una: si è sempre trattato di un titolo basato sul multiplayer. Quindi non capisco quando la gente chiede dove sia finita la campagna: è come chiedere che fine abbia fatto qualcosa che però non c’è mai stato.”

Author: Multiplayer.it

Call of Duty: Black Ops 4, “cos’è successo alla campagna?” La reazione di David Vonderhaar ultima modifica: 2018-09-16T17:01:25+00:00 da admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.