Categorie
Politica

Sardine, anche Di Maio si tuffa a bomba: “Sarebbe bello lavorare insieme”

Roma, 15 dic – “Non le nego cheavevo la tentazione di passare a San Giovanni” . Così Luigi Di Maio, intervistato dal Corriere della Sera, ha finalmente ammesso che anche lui apprezza le sardine. Il leader del M5S non ha esitato poi a propinarci le solite frasi fatte: “Le piazze sono una cosa bellissima. Giorni fa ho incrociato il loro portavoce in tv e gli ho detto che sono bravissimi. Trovo sbagliato che qualcuno, tra i partiti, provi a metterci il cappello. Bisogna lasciar respirare queste emozioni in modo libero, solo così continueranno a essere forti e coinvolgenti”.

Ecco, peccato che lui, da capo di un movimento politico, abbia avuto “la tentazione” di andarci in piazza. E fino a prova contraria, se un capo di un movimento politico partecipa a una manifestazione, inevitabilmente ci sta mettendo il cappello. Certo, potrebbe pure presentarsi in piazza con un passamontagna o travestito da Uomo Ragno per non farsi riconoscere, altrimenti qualche dubbio sui motivi che lo hanno spinto a presenziare inevitabilmente sorge. Intanto però i Cinque Stelle hanno finalmente confermato a tutti che realmente non sono né di destra, né di… destra.

“Lavoriamo insieme”

Per fugarli subito, i dubbi, alla domanda riguardo a un’eventuale alleanza politica con le sardine, Di Maio ha specificato che qualunque convergenza del M5S “è sempre sul programma. Ma facciamo così: per ipotesi, sarebbe bello lavorare insieme su ambiente, giustizia, diritti sociali, lavoro, casa e aiuto alle persone in difficoltà“. Resterebbe fuori giusto l’unico campo di cui il leader pentastellato, in qualità di ministro, dovrebbe occuparsi: la politica estera. Ordunque contrordine compagni grillini, visto che ormai abbiamo perso credibilità, voti e capacità di riempire le piazze mandando la casta a quel paese, uniamoci alla sardine per salvaguardare la casta di cui ormai facciamo parte.

Eugenio Palazzini

Author: Il Primato Nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.