Categorie
Politica

Coronavirus, altri 333 morti in Italia. Tornano a calare i malati

Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 27 apr – Quotidiano bollettino della protezione civile sull’emergenza coronavirus. Torna a diminuire il numero dei malati, 290 in meno rispetto a ieri. Nella giornata di ieri al contrario c’era stato un incremento di 256. In calo anche le persone ricoverate negli ospedali. Nei reparti di terapia intensiva oggi si trovano 1.956 persone, 53 meno di ieri. Mentre sono ancora ricoverati con sintomi 20.353 pazienti, 1.019 meno di ieri. In isolamento domiciliare si trovano invece 83.504 persone, 782 in più rispetto alla giornata di ieri. Salgono di nuovo i decessi. Oggi sono stati confermate 333 morti, più di ieri quando ne erano state registrati 260. In totale in Italia sono 26.977 le vittime. I guariti hanno raggiunto quota 66.624. Oggi ne sono stati registrati 1.696, ieri l’incremento era stato di 1.808.

Come sempre però i dati assoluti sui malati vanno rapportati al numero dei tamponi effettuati. L’analisi rispetto a questi ultimi è fondamentale per capire come sta mutando la situazione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 32.003 tamponi, a fronte dei 49.916 effettuati nella giornata di ieri. Dunque c’è stato un calo dei tamponi fatti, e se li confrontiamo con i casi individuati se ne evince che il rapporto è di 1 malato ogni 18,4 tamponi, ovvero il 5,4%. Una media dunque più alta degli ultimi giorni in cui si era assestata al 4,4%.

Secondo Silvio Brusaferro, presidente dell’Iss, i dati mosteano il “successo delle misure di contenimento adottate, ma bisogna riflettere man mano che ci avviamo a caute aperture: dovremo monitorizzare con grande attenzione il numero dei casi, ad esempio usando come indicatore le terapie intensive, per valutare l’efficacia delle misure ma anche la capacitàin fase di aperture di contenere l’infezione”. Brusaferro ha poi specificato che la mascherina va utilizzata in “luoghi chiusi dove èdifficile mantenere il distanziamento sociale”. E pure “in ambienti aperti se non manteniamo il distanziamento”.

Lombardia, calano i contagi

Nella regione italiana maggiormente colpita dal coronavirus calano i contagi. Oggi sono stati registrati 590 positivi e 124 decessi. Nella giornata di ieri i casi positivi erano stati 920. L’altra buona notizia è che in Lombardia diminuisce nettamente la pressione sugli ospedali: oggi 956 in meno i ricoveri nei reparti ospedalieri a cui devono essere aggiunti i 26 posti letto in meno occupati dai pazienti in terapia intensiva.

Alessandro Della Guglia

Author: Il Primato Nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.