Categorie
Politica

Basta con l’accusare i Poteri Europei, oggi il “NEMICO” lo abbiamo in casa….. che sia ben chiaro a tutti!!!!!

di Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani)comedonchisciotte.org

Per anni i nostri politici ci hanno fatto credere che tutto quello di brutto che ci accadeva era imposto dai “Poteri” di stanza a Bruxelles, mentre oggi abbiamo la certezza che invece sono i “Poteri forti” che comandano il nostro paese a volere tutto questo.

Prendo spunto dalla “in-addivenire” riforma del catasto, e dal solito “refrain” con cui i nostri politici commentano ogni disastrosa misura che ha caratterizzato la distruzione economico-sociale del nostro paese, per portarvi alla luce quella che è la verità, che oggi, ognuno di noi ha il dovere di prendere coscienza, se vogliamo salvare questo paese.

E’ da un twitt di Giorgia Meloni, con il quale la leader di Fratelli d’Italia commenta l’arrivo dell’innalzamento dei valori catastali dei nostri immobili, che voglio far partire tutto il mio ragionamento, eccolo qua sotto il twitt, leggetelo:

post

Cara Giorgia, che le Tue parole siano dettate dalla malafede, dall’ingenuità o certamente dalla totale assenza di intellighenzia in materia economico-monetaria all’interno del tuo partito, non fa differenza.

Continuare a dare la colpa delle disgrazie in testa agli italiani, a“certi ambienti”europei, non regge più, anzi è completamente fuorviante e pone chi lo fa, su un livello di complicità con chi perpetra questo inganno.

Dal famoso“Whatever It Takes”pronunciato da Draghi all’indomani dell’arrivo di Mario Monti a capo del governo del nostro paese, di fatto, pur non scrivendolo nei trattati, la BCE ha cominciato a prestare la sua totale garanzia sui debiti pubblici dei paesi membri. In poche parole, oggi, la BCE è esattamente quello che è la FED per gli Stati Uniti, ovvero“The Lender Of Last Resort” – il prestatore di ultima istanza.

Da allora, tra i mugugni della corte di Karlshue ed un escalation di acquisti, culminata con i massicci programmi attuati durante la pandemia, la Banca Centrale Europea non si è più fermata, ed aggiungo io,non potrà più fermarsi,pena la rottura del “sistema-euro”.

Compreso questo, chi veramente ha, a cuore le sorti delle famiglie e delle imprese del nostro paese, ha davanti a se una battaglia“WIN TO WIN”,ovverosia, una battaglia da cui qualsiasi esito ne scaturisca, il popolo ne uscirebbe sempre vincitore.

Mi spiego meglio: il popolo italiano, da anni massacrato e depredato del lavoro e dei suoi risparmi dalle politiche di austerity, uscirebbe sempre vincitore qualora un primo ministro realmente patriota, decidesse di fare tutto il deficit necessario per far riprendere occupazione e consumi. Ma ne uscirebbe ugualmente vincitore, dalla rottura del sistema-euro, cosa che inevitabilmente accadrebbe nel caso in cui la BCE non dovesse sostenere tali deficit.

Allora, se la scienza economica che non ha padroni ci dice questo, il passo successivo per capire chi ancora ci tiene in questa gabbia è semplice e chiaro: sono, senza il minimo dubbio i“Poteri forti Italiani”, che agiscono per mezzo delle loro prime linee, i politici e la stampa main-stream, che loro stessi direttamente controllano e finanziano.

Quindi la riforma del catasto come tutte le altre misure imposte non servono alla EU, ma servono a far indebitare gli italiani per poi espropriarli dei loro asset reali a prezzi stracciati. Il “leitmotiv” è sempre lo stesso, dalla moneta a debito al Covid, tutto serve per distruggere l’economia reale, trasferire ricchezza dai ceti medi ai ricchissimi e ricreare un mondo medioevale di élite.

Quindi, di fronte alla solita“storiella”di chi vi indica i“poteri europei”, come i mandanti delle nostre disgrazie, dovete reagire e diffidare, vi ho dimostrato scientificamente che sostituendo Draghi con un vero patriota libero da“fratellanze”, potremmo emettere immediatamente BTP per 200/300 miliardi, somma che servirebbe a salvare il nostro sistema economico, e la BCE sarebbe costretta a comprarli. Del resto lo ha già fatto lo scorso anno finanziando interamente gli oltre 200 miliardi del deficit necessario a pagare stipendi, pensioni e casse integrazioni durante i lockdown per il Covid.

Credo che, se la maggior parte degli italiani comprendesse questo semplice ragionamento, intanto imparerebbero a capire l’inganno del politico di turno e porrebbero le basi per una forte e civile protesta che lascerebbe la nostra politica, opposizione compresa, priva di replica.

Scritto da Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani) per ComeDonChisciotte

Pubblicato da Verdiana Siddi per ComeDonChisciotte

Author: Come Don Chisciotte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.