Categorie
HardwareSoftware

Siri pronta a battere ChatGPT, passi avanti per Apple

Author: Tom’s Hardware

La competizione nel campo dell’intelligenza artificiale diventa sempre più intensa, e finalmente Apple potrebbe essere pronta a dire la sua con una scoperta promettente. Secondo alcuni ricercatori dell’azienda di Cupertino, una nuova tecnologia potrebbe rivoluzionare l’assistente vocale Siri, rendendolo significativamente più smart.

Il documento intitolato “ReALM: Reference Resolution As Language Modeling”, pubblicato dai ricercatori Apple, rivela la strategia che l’azienda sta adottando per migliorare le capacità di Siri. In sostanza, si tratta di consentire all’assistente AI di comprendere il contesto che circonda l’utente, prendendo in considerazione non solo il testo delle richieste, ma anche il contenuto visualizzato sullo schermo e le attività in corso sul dispositivo. Questo approccio mira a fornire risposte più accurate e pertinenti alle domande degli utenti.

Secondo quanto affermato dai ricercatori, questa nuova tecnologia di intelligenza artificiale è in grado di superare in modo significativo il GPT-4, un modello linguistico di grandi dimensioni (LLM) utilizzato anche da servizi come ChatGPT Plus. 

Questa novità potrebbe rappresentare un grande passo avanti per Siri, che spesso è stata criticata per le sue prestazioni inferiori rispetto ad altri assistenti virtuali.

L’obiettivo principale di questa innovazione è quello di migliorare la comprensione del contesto da parte di Siri, consentendo all’assistente vocale di offrire risposte più pertinenti e utili agli utenti. Questo potrebbe trasformare l’esperienza degli utenti di iPhone e altri dispositivi Apple, rendendo Siri più affidabile e funzionale.

Tuttavia, Apple non è l’unico attore nel campo dell’IA che sta facendo progressi significativi. Anche altri assistenti virtuali, come Bixby di Samsung, stanno migliorando le proprie capacità di intelligenza artificiale. Questo potrebbe segnalare l’avvento di assistenti virtuali più sofisticati e reattivi per gli utenti di dispositivi mobili. Se questa tecnologia verrà implementata con successo in Siri, potrebbe rappresentare un importante punto di svolta per Apple, confermando il suo impegno per l’innovazione nell’ambito dell’intelligenza artificiale. 

Author: Tom’s Hardware

La competizione nel campo dell’intelligenza artificiale diventa sempre più intensa, e finalmente Apple potrebbe essere pronta a dire la sua con una scoperta promettente. Secondo alcuni ricercatori dell’azienda di Cupertino, una nuova tecnologia potrebbe rivoluzionare l’assistente vocale Siri, rendendolo significativamente più smart.

Il documento intitolato “ReALM: Reference Resolution As Language Modeling”, pubblicato dai ricercatori Apple, rivela la strategia che l’azienda sta adottando per migliorare le capacità di Siri. In sostanza, si tratta di consentire all’assistente AI di comprendere il contesto che circonda l’utente, prendendo in considerazione non solo il testo delle richieste, ma anche il contenuto visualizzato sullo schermo e le attività in corso sul dispositivo. Questo approccio mira a fornire risposte più accurate e pertinenti alle domande degli utenti.

Secondo quanto affermato dai ricercatori, questa nuova tecnologia di intelligenza artificiale è in grado di superare in modo significativo il GPT-4, un modello linguistico di grandi dimensioni (LLM) utilizzato anche da servizi come ChatGPT Plus. 

Questa novità potrebbe rappresentare un grande passo avanti per Siri, che spesso è stata criticata per le sue prestazioni inferiori rispetto ad altri assistenti virtuali.

L’obiettivo principale di questa innovazione è quello di migliorare la comprensione del contesto da parte di Siri, consentendo all’assistente vocale di offrire risposte più pertinenti e utili agli utenti. Questo potrebbe trasformare l’esperienza degli utenti di iPhone e altri dispositivi Apple, rendendo Siri più affidabile e funzionale.

Tuttavia, Apple non è l’unico attore nel campo dell’IA che sta facendo progressi significativi. Anche altri assistenti virtuali, come Bixby di Samsung, stanno migliorando le proprie capacità di intelligenza artificiale. Questo potrebbe segnalare l’avvento di assistenti virtuali più sofisticati e reattivi per gli utenti di dispositivi mobili. Se questa tecnologia verrà implementata con successo in Siri, potrebbe rappresentare un importante punto di svolta per Apple, confermando il suo impegno per l’innovazione nell’ambito dell’intelligenza artificiale. 


Fonte dell’articolo: www.techradar.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.