Magic 2014 Duels of the Planeswalker — E3 2013 Teaser

Autore: Uploads by MachinimaTrailer

Magic 2014 — Duels of the Planeswalkers builds on the success of previous games in the franchise and adds all new features including an immersive storyline, 10 brand new decks, 15 new encounters, 10 new puzzle challenges, and an all-new play mode in addition to other exciting features. Developer: Ignite Your Spark Release: Summer 2013 Genre: Strategy Platform: PS3/X360/PC Publisher: Wizards of the Coast Website: http://www.magicthegathering.com Sign up to receive updates, offers, and information from Machinima http://bit.ly/MachinimaNewsletter FOR MORE INSIDE GAMING, GO TO: http://www.youtube.com/user/InSideGaming WANT TO JOIN THE MACHINIMA AFFILIATE PROGRAM? FILL OUT AN APPLICATION HERE: Link: http://bit.ly/13ACBHg
Views: 301
17 ratings
Time: 00:31More in Gaming

Lo Stato e il “socio” invisibile, dal 12 Giugno si torna a lavorare per noi

Autore: nocensura.com

Se leggi l'articolo tieni in considerazione quanto scritto nell'immagine: buona parte dei soldi delle tasse finiscono per ripagare il debito pubblico, al quale dobbiamo aggiungere il SIGNORAGGIO BANCARIO che paghiamo a chi stampa carta e ci chiede lavoro e sacrificio in cambio…

Staff nocensura.com
– – – – –

lo_stato_socio_invisibile

"Quest'anno – calcola la Cgia di Mestre – sono stati necessari ben 162 giorni per assolvere agli obblighi fiscali e contributivi richiesti dallo Stato: una punta massima che nella storia recente del nostro paese non avevamo mai toccato". La pressione fiscale è al 44,4% del Pil. Tenendo conto dell'economia sommersa siamo al 53,8& del Pil.

Mercoledì prossimo (12 giugno) è una data importante, da segnare sul calendario. Inizia la libertà per gli italiani (Tax freedom day). Libertà in senso fiscale.
Da quel giorno in avanti, infatti, smetteremo di lavorare per lo Stato e ciò che produrremo, chi più chi meno, resterà nelle nostre tasche. A ricordarci il fatidico giorno della "liberazione fiscale" è la Cgia di Mestre, che da quindici anni calcola il giorno esatto tenendo conto della ricchezza prodotta (Pil) e del livello di tassazione raggiunta. Se partiamo dal primo gennaio, bisogna andare avanti di ben 162 giorni, lavorando, appunto, fino a mercoledì prossimo per coprire tutti gli obblighi fiscali e contributivi richiesti dallo Stato: una punta massima che nella storia recente del nostro Paese non avevamo mai toccato.
Inutile fare tanti giri di parole: se siamo arrivati a questo punto lo si deve essenzialmente alla fortissima pressione fiscale. Nel 2013 toccheremo quota 44,4% del Pil. Dal 1980 a oggi il carico fiscale è aumentato di ben 13 punti. "Quest’anno – sottolinea Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia di Mestre – pagheremo mediamente 11.800 euro di imposte, tasse e contributi a testa. E in questo conto sono compresi tutti i cittadini, anche i bambini". Ma la cosa ancor più preoccupante è che, a fronte di questa elevata pressione fiscale, ai cittadini non vengono forniti servizi adeguati.

LEGGI TUTTO»»

Sony says 3rd party publishers have final say

Autore: Fudzilla

Sony’s titles free to trade or share without restriction

While everyone was cheering the fact that Sony announced that they would not be implementing some sort of DRM on the PlayStation 4, the devil appears to be in the details. While Sony will not be implementing some sort of restriction on the sale/trade/loan of Sony’s first-party titles, this would not stop third-party publishers from using some form of rights restriction.

While Sony is the creator of the platform, it is up to the third-party publishers and developers if they elect to follow Sony’s model. Sony is not looking to dictate, mandate, or control the decision of third-party developers should they choose to use some sort of a DRM model. Sony did indicate that the Online Pass program would continue on the PlayStation 4, and publishing partners do have the option and ability to continue to use this avenue, as well. Sony says that the PS4 is not designed to lock disc-based games.

The news about the Online Pass is interesting given that Sony has confirmed that (starting with the PlayStation 4) a PlayStation Plus membership will be mandatory if you want to play online multiplayer on the PS4. This is the same as what Microsoft has always had with Xbox Live Gold, which is required to play games online with the Xbox 360, and now the Xbox One.

Sony has not been clear as to what kinds of DRM might be built into the PlayStation 4 platform and what options or restrictions a third-party publisher could elect to implement. Expect Sony to have more specifics on this in the weeks ahead.

When questioned about if publishers had already decided to implement restrictions on upcoming titles on the PlayStation 4, it seems that Sony had no specific details on what the publishers might be thinking or what they might be planning to do on the PS4 platform.

10 secondi: Stati Uniti, scorte ingrosso aprile +0,2% vendite in rialzo dello 0,5%

Autore: EconomicBlog

stati uniti, economia, consumi, commercio, scorte all'ingrosso, vendite all’ingrosso, johnson redbook index, u.s. census bureau, 10 secondi Stati Uniti: le scorte all’ingrosso hanno fatto risaltare ad aprile un incremento dello 0,2% mensile, restando in linea con le attese. Le vendite all’ingrosso hanno ugualmente evidenziato un rialzo dello 0,5% a fronte di un consensus per un dato invariato. Il Johnson Redbook Index sulle vendite al dettaglio ha messo a segno a maggio un incremento del 2,8% rispetto all’analoga settimana 2012. Su base mensile risulta invece un calo dello 0,5%. Approfondimento: “U.S. Summary of National Economic Data“,  (documento format pdf in inglese) fonte Redbook Research / Haver Analytics U.S. Monthly Wholesale Trade Report: April 2013”, (documento formato pdf in inglese – tabella formato Excel) fonte United States Census Bureau.

Scritto: da LuisB

Il mondo dell’economia della finanza, economia e lavoro in particolare quello della borsa ti affascina e sei sempre alla ricerca di informazioni o di risposte? Su Virgilio Genio trovi le risposte migliori e le persone più esperte per rispondere alle tue domande.

 

 

Disclaimer

EconomicBlog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7 marzo 2001 e nella fattispecie non è sottoposto agli obblighi previsti dalla legge n° 47 dell’8 febbraio 1948.

L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti ad esso collegati.

Alcune, immagini e materiale multimediale in genere inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, si prega di comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimossi.

EconomicBlog è indirizzato ad un pubblico indistinto e viene fornito a titolo meramente informativo. Essa non costituisce attività di consulenza da parte di EconomicBlog, né, tantomeno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari.

Da Benjamins il case I♥NY per iPad 2 | Recensione by HDblog


Autore: APPLE – HDblog.it

ilovenycase

Oggi vi presento un case per iPad 2 che mi ha particolarmente colpito. Si tratta della custodia I♥NY, disponibile nelle colorazioni Bianco e Nero e commercializzata in Italia da Benjamins. Premettendo che non sono una fan delle custodie in generale, specialmente di quelle che tendono a nascondere la bellezza originaria di un dispositivo elegante come l’iPad, la linea, i colori e i materiali scelti per la realizzazione di questi case mi hanno convinta.

ilovenycase4

Realizzato in policarbonato, il case vanta una struttura rigida, resistente e leggermente flessibile che, al contempo, risulta liscia e morbida al tatto grazie alla piacevolissima finitura in gomma, sia interna che esterna. Questo è molto importante perché la maggior parte delle protezioni analoghe, che si trovano facilmente sul mercato, sono talmente rigide e mal rifinite che tendono a graffiare il dispositivo anzichè proteggerlo.

ilovenycase2

La particolarità di questa custodia risiede, poi, nella possibilità di combinazione con la Smart Cover Apple; la struttura, infatti, è stata studiata appositamente per abbracciare la barra magnetica della Smart Cover che, una volta applicato il case, verrà nascosta e quindi ben integrata. Il risultato finale è una custodia compatta e completa, che non altera in alcun modo l’elegante design del device ma, al contrario, ne esalta la bellezza.

caseny

Nella prova che ho effettuato questa settimana, ho deciso di utilizzare il case bianco di  I♥NY, abbinandolo alla mia Smart Cover rossa. L’effetto ottenuto, per chi ama l’accostamento di questi due colori, è a dir poco stupendo.

ilovenycase1

Inizialmente, ero un po’ titubante verso il case bianco perché credevo che, maneggiandolo, a lungo andare si sporcasse con maggiore facilità. La finitura in gomma, invece, mi ha subito smentito: difficile da sporcare e, nel caso fosse necessario, estremamente facile da pulire.

 ilovenycase3

I case  I♥NY costituiscono la scelta adatta per coloro che vogliono acquistare un prodotto alla moda, solido, resistente ed elegante, capace di proteggere l’iPad senza stravolgerne totalmente il design.

Le custodie costano 29.99€ e sono disponibili per l’acquisto sul sito ufficiale di Benjamins a questo indirizzo. Mettendo un “mi piace” sulla pagina Facebook di Benjamins potrete, inoltre, usufruire di uno sconto del 20%.