Categorie
HardwareSoftware

HPE sarebbe interessata ad acquisire Nutanix

Author: Hardware Upgrade

HPE potrebbe avere Nutanix tra le sue mire. Il produttore di hardware sarebbe interessato ad acquisire Nutanix, probabilmente per rinforzare l’offerta GreenLake e offrire ai propri clienti una piattaforma maggiormente predisposta per il cloud ibrido.

HPE interessata ad acquisire Nutanix

Nutanix ha attraversato un periodo complesso: nell’anno fiscale 2022, chiusosi il 31 luglio 2022, l’azienda ha avuto perdite pari a 797,5 milioni di dollari. Si tratta di un dato in miglioramento rispetto a quello del 2021, in cui le perdite ammontavano a 1,03 miliardi di dollari. L’ultimo trimestre dell’anno fiscale 2022, in particolare, ha visto una crescita significativa che ha portato a ridurre le perdite a 150,99 milioni. La crescita che l’azienda ha visto negli ultimi mesi potrebbe portarla a registrare finalmente dei profitti nel prossimo trimestre.

Tuttavia, la situazione di difficile equilibrio in cui si trova Nutanix la porta a essere mira di acquisizione da parte di terzi, con HPE che sarebbe in prima linea. Quest’ultima potrebbe essere intenzionata a usare il software di Nutanix per rafforzare la sua piattaforma GreenLake, che l’azienda sta da tempo cercando di rendere quanto più simile possibile all’esperienza offerta dai servizi di cloud computing. Nutanix offrirebbe la base su cui costruire una piattaforma completa e integrata, che attualmente manca ad HPE nonostante gli sforzi in tale direzione.

HPE si sta posizionando in maniera differente rispetto ai principali concorrenti come Lenovo e Dell, proprio perché sta sviluppando una propria piattaforma software che si arricchisce costantemente e va sempre più verso quel concetto di “everything as a service” che voleva essere la raison d’être della piattaforma GreenLake. Non è chiaro, però, quanto questa scelta stia riscuotendo successi, visto che GreenLake stenta a decollare e continua a essere una nicchia.

In ogni caso, attualmente si parla di voci di corridoio, come riporta The Register. Resterà da vedere se le trattative arriveranno a una conclusione o se si areneranno. Nel frattempo, il titolo di Nutanix continua a crescere e la valutazione dell’azienda è crescita dal minimo dei 3,1 miliardi della scorsa estate agli attuali 6,2 miliardi.

Categorie
HardwareSoftware

Rex, Palpatine e il Wookie Gungi nel trailer di Star Wars: The Bad Batch 2

Author: Tom’s Hardware

logo_toms hammer_toms

Cinema e Serie TV

Tom’s Hardware vive grazie al suo pubblico. Quando compri qualcosa dai nostri link, potremmo guadagnare una commissione. Scopri di più

Cinema e Serie TV Più informazioni su Lucasfilm ha diffuso su Disney+ un nuovo, adrenalinico trailer della seconda stagione di Star Wars: The Bad Batch, serie animata incentrata sul gruppo di cloni sperimentali d’elite della Bad Batch, introdotti in The Clone Wars. Il video anticipa il ritorno di grandi personaggi amati dai fan come il capitano Rex e l’Imperatore Palpatine, doppiato sempre da Ian McDiarmid, e un’aggiunta più recente al canone di Star Wars: il padawan Wookiee Gungi.

L’emozionante trailer della seconda stagione di Star Wars: The Bad Batch

Quando la nuova stagione avrà inizio saranno passati diversi mesi di Kamino e la Bad Batch dovrà continuare il suo viaggio attraverso l’Impero facendo i conti con la caduta della Repubblica. Incroceranno amici e nemici, sia nuovi sia familiari, mentre affrontano una serie di emozionanti missioni mercenarie che li porteranno in luoghi inaspettati e pericolosi. La seconda stagione di The Bad Batch, composta da 16 episodi, arriverà in esclusiva su Disney+ a partire dal 4 gennaio.

Quando l’Imperatore Palpatine eseguì l’Ordine 66, la Bad Batch fu l’unica unità di cloni a non cadere sotto il suo controllo mentale. Il rinnovo di The Bad Batch era stato annunciato lo scorso agosto a seguito del grande successo di critica e pubblico. Tra i produttori esecutivi figurano Dave Filoni, Athena Portillo, Brad Rau e Jennifer Corbett.

Check out the new poster for season 2 of @StarWars: #TheBadBatch. Streaming January 4, only on #DisneyPlus. pic.twitter.com/PmniEfru8g

— Disney+ (@DisneyPlus) December 7, 2022

In Star Wars: The Bad Batch Dee Bradley Baker presta la voce alla squadra di cloni d’elite mentre Michelle Ang a Omega, che nel trailer appare visibilmente più anziana. Nella serie non sono mancati anche alcuni graditi ritorni dei personaggi preferiti dai fan come Ming-Na Wen che ha doppiato Fennec Shand, apparsa in live action in The Mandalorian e in The Book of Boba Fett. Vi ricordiamo che tutte le serie animate di Star Wars uscite fino ad ora, tra cui anche The Clone Wars, sono disponibili su Disney+.

L’offerta di Disney+

Categorie
HardwareSoftware

Internet Explorer resta una bomba pronta a esplodere nei sistemi Windows di oggi

Author: IlSoftware

Il team di Google TAG scopre che vulnerabilità zero-day di Internet Explorer vengono sfruttate per eseguire codice dannoso. Il giochetto funziona anche sui sistemi dove il vecchio browser non è più il programma di navigazione predefinito.

I ricercatori del team TAG (Threat Analysis Group) di Google hanno comunicato di aver scoperto una serie di attacchi informatici sferrati con il preciso obiettivo di aggredire obiettivi sensibili.

Gli esperti di TAG spiegano di aver rilevato nelle scorse settimane un file RTF malevolo che provoca il rendering di contenuti utilizzando Internet Explorer, browser che in tante installazioni di Windows continua a essere presente “dietro le quinte” seppur rimpiazzato con Microsoft Edge.

Microsoft ha confermato il ritiro di Internet Explorer dal 15 giugno 2022: tuttavia, il browser non è stato eradicato da Windows e continua a restare celato “nell’ombra”. Soltanto con un aggiornamento che verrà in futuro distribuito attraverso Windows Update, Microsoft spiega che potrebbe disattivare completamente il vecchio Internet Explorer.

Facendo leva sul fatto che Internet Explorer è ancora “vivo e vegeto”, i criminali informatici hanno addirittura una vulnerabilità zero-day del tutto sconosciuta sia a Microsoft che agli altri esperti di sicurezza per provocare l’esecuzione di codice arbitrario sulla macchina della vittima.

TAG spiega che il codice exploit sarebbe stato messo a punto da APT37, un noto gruppo di criminali informatici nordcoreani tra quelli più sorvegliati. Questi gruppi sono infatti in grado di sviluppare Advanced Persistent Threat (APT, appunto) ovvero pericolose minacce che possono contare su importanti investimenti sia in termini di esborsi economici che di risorse umane. Gli APT sono di solito messi a punto su richiesta di attori statali che agiscono per motivazioni politiche, economiche o di cyberspionaggio.

In questo caso gli aggressori hanno preso di mira Internet Explorer perché il vecchio browser Microsoft è privo di tutte le misure di sicurezza più avanzate che sono state introdotte in Edge e resta perciò uno dei migliori candidati per individuare falle zero-day efficaci e con sforzi tutto sommato limitati.

Il problema di sicurezza in questione, che nessuno conosceva, è stato quindi utilizzato per lanciare attacchi mirati estremamente efficaci.

Ma chi è che usa ancora Internet Explorer come browser predefinito? Pochi. Eppure, come abbiamo ricordato in altri articoli, la sola presenza sul sistema di questo browser è assai scomoda e può facilitare attacchi informatici come quello di specie.

Il file RTF malevolo individuato in rete dal team TAG, infatti, dispone il caricamento del codice nocivo utile a sfruttare la falla zero-day anche quando Internet Explorer non è impostato come browser predefinito.

Nel frattempo, Microsoft ha provveduto a risolvere la vulnerabilità a cui è stato assegnato l’identificativo CVE-2022-41128 (patch di novembre 2022). Nel bollettino di sicurezza l’azienda di Redmond accredita infatti Benoît Sevens e Clément Lecigne di Google TAG ringraziando gli esperti per il lavoro svolto.

Il consiglio è quello di premere Windows+R sul proprio sistema, digitare optionalfeatures e disattivare la casella Internet Explorer per “neutralizzare” il vecchio browser Microsoft.

Inoltre, è possibile bloccare Internet Explorer con una policy Microsoft che può essere eventualmente distribuita in azienda anche via GPO tramite Active Directory. In questo modo si può impedire l’uso di Internet Explorer come browser autonomo.

Da ultimo vale la pena evidenziare che nonostante Microsoft abbia assicurato gli utenti circa l’assenza dello storico browser dal suo sistema operativo più recente, Internet Explorer è ancora presente in Windows 11 e risulta addirittura avviabile con un normale account utente.

Categorie
HardwareSoftware

Sale il prezzo delle batterie agli ioni di litio: secondo gli esperti scenderà solo nel 2024

Author: Hardware Upgrade

La crisi partita due anni fa, con l’esplosione del Covid, e proseguita fino ad oggi, è arrivata a toccare anche il settore dell’accumulo.

A segnalarlo è BloombergNEF (BNEF), che dal 2010 sta monitorando il mercato, attraverso il suo annuale report (consultabile a questo link), aggiungendo come, in dieci anni, non ci sia mai stato alcun rincaro nei segmenti della tecnologia a ioni di litio, compresi i veicoli elettrici e lo stoccaggio stazionario.

In questi due settori, l’aumento è stato frenato sia dall’arrivo delle batterie LiFePO4 (litio – ferro – fosfato), sia dalla costante riduzione della percentuale di cobalto nelle NMC (nichel – manganese – cobalto), che ne ha diminuito, negli anni, il loro costo di produzione.

Lithium battery price

Inoltre le LFP sono mediamente il 20% meno care delle NMC, pertanto qualsiasi aumento deve tenere conto del fattore concorrenza.

“I rincari delle materie prime e dei componenti hanno contribuito in maniera preponderante all’aumento dei prezzi delle celle osservato nel 2022”, spiega Evelina Stoikou di BNEF, che ha proseguito spiegando come, invece, nel settore automotive l’aumento sia stato più contenuto “I grandi produttori di batterie e le case automobilistiche si sono rivolte a strategie più aggressive per proteggersi dalla volatilità, facendo affidamento anche a investimenti diretti in progetti minerari e di raffinazione”.

Lithium battery price

BNEF prevede che i prezzi medi delle batterie rimarranno elevati anche nel 2023 a circa 152 $/kWh, per poi ricominciare a scendere nel 2024, quando i nuovi impianti di estrazione e raffinazione del litio dovrebbero supportare l’offerta. “Nonostante una battuta d’arresto nel calo dei prezzi, la domanda di batterie sta segnando nuovi record anno dopo anno e nel 2022 raggiungerà i 603 GWh, il doppio rispetto al 2021. Aumentare l’offerta a quel tasso di crescita è una vera sfida per l’industria, ma anche gli investimenti nel settore stanno crescendo rapidamente e l’innovazione tecnologica non sta rallentando”. Ha aggiunto Yayoi Sekine, analista di BNEF.

Offerte di Natale: tutti gli sconti da non perdere adesso su Amazon con PC, GoPro, Google Pixel 7, cuffie ma anche tantissimi altri prodotti super scontati!

Categorie
HardwareSoftware

Da Monclick la migliore tecnologia è in sconto per Natale! Fino al -60%!

Author: Tom’s Hardware

logo_toms hammer_toms

Tom’s Hardware vive grazie al suo pubblico. Quando compri qualcosa dai nostri link, potremmo guadagnare una commissione. Scopri di più

Offerta Più informazioni su Il Natale si avvicina, il che non significa solamente pomeriggi passati sotto le coperte e decorazioni luminose, ma anche shopping e sconti; in moltissimi store sono infatti partite le offerte dedicate al periodo festivo, che consentono non solo di risparmiare sui regali da mettere sotto l’albero, ma anche sugli articoli di cui abbiamo bisogno per concludere l’anno nel migliore nei modi. Ad aderire a questo periodo di promozioni vi è anche Monclick, store online dedicato soprattutto all’elettronica. Dal 2 al 13 dicembre sulla pagina di Monclick dedicata agli Sconti Rennavigliosi migliaia di articoli sono infatti disponibili a prezzi ridotti, con ribassi che arrivano fino al 60%! Inoltre, su tutti i prodotti dai 199,00€ in su è presente l’opzione per il pagamento a rate a tasso zero, con la prima rata dopo 30 giorni e la consegna gratuita!

Sconti Monclick

Nel catalogo potete trovare prodotti di ogni categoria: grandi e piccoli elettrodomestici, smartphone, smartwatch, notebook e molto altro, il tutto delle marche più famose e affidabili come Samsung, Lenovo, LG e Sony. Vi sono anche ottimi spunti per i regali di Natale, come coperte riscaldate, videogiochi, auricolari e bistecchiere, quindi riuscirete ad accontentare i gusti di chiunque.

Di seguito vi presenteremo una rassegna delle migliori offerte disponibili su Monclick, così che possiate avere una lista pratica a portata di mano, divisa per categorie cosicché possiate trovare immediatamente ciò di cui avete bisogno. Il nostro suggerimento è quello di mettere nel carrello gli articoli che desiderate, dato che gli Sconti Rennavigliosi dureranno solo pochi giorni, mentre le scorte potrebbero esaurire ancor prima.

Ciò detto, non ci resta che rimandarvi all’acquisto dei prodotti, invitandovi a consultare prima la nostra selezione personalizzata dedicata alle migliori offerte e poi la pagina Monclick dedicata alla promozione, suggerendovi anche di completare quanto prima i vostri acquisti, quanto meno prima del 28 novembre.

» Vedi offerte su Monclick «

Oltre a ciò, vi rimandiamo anche ai nostri tre canali Telegram dedicati alle offerte, luogo ideale dove ricevere prontamente informazioni relative a tutte le migliori offerte in corso sui vari store, con canali specifici dedicati a: Offerte, Hardware & Tech, Abbigliamento e Sport. Buono shopping!

Le migliori offerte Monclick per il Natale 2022

Informatica

TV e Audio

Grandi Elettrodomestici

Piccoli Elettrodomestici

Smartphone e Smartwatch

Gaming

Climatizzazione

Seguici e rimani sempre informato sulle migliori offerte!

Da non perdere su Tom's Hardware Offerte Monclick

Su Monclick sono partiti gli Sconti Rennavigliosi: migliaia di prodotti tecnologici sono in offerta, per un Natale ricco di risparmio!

3 di Giulia Serena – 1 minuto fa

3

Offerta

PS Plus PS5

Grazie alle ottime offerte di Eneba è ora possibile abbonarsi al PlayStation Plus con oltre il 15% di sconto!

2 di Tom’s Hardware – 2 ore fa

2

Offerta