5 consigli per sostenere un colloquio nel 2014

Autore: Lavoro Blog

Se ottenere un nuovo lavoro è fra i vostri propositi di quest’anno è il momento di rispolverare le vostre abilità nei colloqui. Prendetevi il tempo per lavorarci su e fare i colloqui migliori che abbiate mai fatto in modo da raggiungere il lavoro che desiderate.
Per aiutarvi in questa operazione citiamo i punti salienti di 5 articoli e post tratti da webzine e blog inglesi e statunitensi che offrono consigli e informazioni utili per affrontare nel migliore dei modi una job interview.

Mai apparire ‘ disoccupato ‘. Una buona norma per la gestione della propria carriera suggerisce di evitare lacune occupazionali sul proprio curriculum. I candidati spesso dimenticano che non avere una posizione a tempo pieno non significa dover apparire disoccupati sulla carta. Progetti da freelance, volontariato e lavori saltuari connessi al proprio settore valgono come esperienze professionali. Anche lavori part-time non direttamente correlati al proprio ambito possono aiutare a colmare eventuali lacune.
[Da Business News Daily: 6 consigli per il colloquio di lavoro nel 2014]

Fate le vostre ricerche. Se non pianificate prevedete di fallire. Fatevi le domande corrette riguardo l’azienda che incontrerete, solo così sarete sicuri di aver fatto i vostri compiti a casa conoscendo temi salienti come i loro profitti dell’anno precedente e gli ultimi lanci di prodotto. Date un’occhiata anche ai più recenti sviluppi del settore di riferimento in modo da conversare con loro con cognizione di causa.
[da Grimsby Telegraph: Top 5 dei suggerimenti per il colloquio di lavoro nell’anno nuovo]

Arrivate in anticipo di 45 minuti per il vostro colloquio e trovate un posto tranquillo. Potreste anche solo restare seduti in auto o nella hall della società in cui farete il colloquio. Sedetevi tranquillamente con gli occhi chiusi e tornare con la mente ad una esperienza molto felice. Potrebbe essere una bella vacanza, un momento vincente durante una partita, la vostra laurea, un premio ricevuto a lavoro … Restate seduti lì per 10 minuti e godetevi quelle sensazioni positive.
[da Business2Community: 3 step per affrontare con fiducia il vostro colloquio]

Una lettera sintetica e diretta. A tutti quelli che cercano lavoro viene suggerito di preparare una lettera di presentazione. Spesso i recruiter non si preoccupano delle lettere di presentazione. Non le leggono. Guardano il curriculum e se le mansioni sono coerenti con quanto cercano. Altre volte le leggono per cortesia. È vero, molti responsabili del personale possono testimoniare casi di lettere di presentazione estremamente coinvolgenti, ma succede una volta ogni tre o quattro anni e in genere per lavori in ambiti creativi. La loro necessità è quella di entrare direttamente nella vostra esperienza, in cosa avete realmente esperienza e che cosa avete effettivamente fatto.
[da Chicago Grid: 10 consigli per ottenere un lavoro migliore nel 2014]

Se il vostro intervistatore è in ritardo… Non rispettare gli orari di qualcuno non è solo scortese, è un male per il business. Certo, i contrattempi accadono, ma i colloqui sono spesso programmati con un discreto anticipo e la maggior parte dei responsabili delle assunzioni dovrebbero darsi almeno 15 minuti di preparazione prima che qualcuno gli si sieda davanti. Se il proprio intervistatore arriva molto più tardi di quanto concordato in precedenza e senza nemmeno scusarsi va considerato come un grande campanello d’allarme. Se l’azienda è così scortese durante un colloquio immaginate come possa essere una volta assunti.

[Da Fox Business: 8 motivi per cui potreste accettare un’offerta di lavoro]

(fonte: http://www.monsterworking.com/)

5 consigli per cercare lavoro nel 2014

Autore: Lavoro Blog

L’inizio di un nuovo anno è il momento perfetto per rimettersi in gioco.

Gennaio è il mese perfetto per rinfrescare il vostro curriculum e tornare in gioco caccia di lavoro. Ecco cinque semplici consigli utili a trovare il vostro lavoro dei sogni durante l’anno.

Fatevi trovare. Se non avete ancora mai cercato lavoro o non l’avete fatto di recente aggiornate le vostre capacità di networking e relazione. Partecipate a un evento a settimana e sviluppate la vostra rete. Fate sapere che state cercando e non abbiate paura di chiedere ai vostri contatti se conoscono qualsiasi opportunità o posizione aperta.

Tenete pronto il vostro elevator pitch (ovvero un breve discorso di presentazione). Siate sempre pronti a spiegare più o meno in 30 secondi che tipo di lavoro state cercando e quali esperienze avete. Fate pratica con gli amici o la famiglia e chiedete una loro opinione. Siate anche certi che i vostri profili social siano aggiornati in modo che qualora incontriate qualcuno che potrebbe aiutarvi sia possibile connettersi facilmente.

Rinnovate il curriculum. Questo sembra abbastanza ovvio ma se non avete presentato un curriculum per un certo numero di anni o se siete appena entrati sul mercato del lavoro assicuratevi di studiare le caratteristiche e le tendenze del settore in cui state cercando in modo da aggiornare il curriculum in modo efficace. Ciò è particolarmente importante se si sta tentando di cambiare settore perché non esiste un curriculum standard valido allo stesso modo per tutti gli ambiti professionali.

Riattivate i vecchi contatti. Contattate i vostri vecchi datori e colleghi di lavoro verificando dove lavorano e assicuratevi di tornargli in mente nel momento giusto qualora venissero a conoscenza di un’opportunità adatta a voi. Un ottimo modo per ricominciare la conversazione è quello di fargli gli auguri per il nuovo anno.

Non rinunciate. È il nuovo anno, il che significa un nuovo inizio, anche se non avete avuto fortuna in passato cercate di mantenere una mentalità positiva. Potrebbe sembrare un cliché, ma la perseveranza è davvero fondamentale.

Christy Palfy, Recruiting Manager Progressive Insurence (fonte: www.monsterworking.com)

5 consigli per il futuro

Autore: Lavoro Blog

Nell’attuale contesto lavorativo, insieme all’aumento dei costi relativi alla formazione scolastica, non sorprende che gli studenti debbano sempre avere ben chiaro sin da molto giovani quale percorso professionale desiderino intraprendere. Prendere queste decisioni – in grado di dare una svolta alla propria vita – già da giovanissimi, è una decisione molto importante, e scegliere il proprio percorso formativo e professionale può sembrare a tratti scoraggiante.

Il dubbio è semplice: e se prendessi oggi una decisione che potrebbe danneggiare la mia vita professionale futura?

Per aiutare gli studenti – e i genitori che li supportano in queste decisioni importanti su cosa diventare e cosa  fare per diventarlo – Monster.it ha pensato a 5 consigli:

  1. Rilassati. Anche se le scelte che prendi oggi possono influenzare in maniera significativa la direzione che prenderà la tua vita in futuro, è comunque importante mantenere un po’ di prospettiva. Non tutti sanno esattamente cosa vogliono fare sin da giovani e molti lo scoprono col tempo. È normale al giorno d’oggi vivere esperienze di lavori differenti durante il percorso professionale, ed oggi più di ieri siamo inclini a cambiare strada almeno una volta nella vita. Tenendo questo a mente, nessuna decisione è irrevocabile, quindi rilassati e fai ciò che credi sia giusto per te.
  2. Studia qualcosa che ami. Nessuno desidera passare la vita a fare qualcosa che non gli piace, o che ci lascia indifferenti, pertanto, concentra la tua area di studi sulle tue preferenze – sarai più appassionato e otterrai risultati maggiori sul piano personale e professionale. Sebbene sia importante aver chiaro cosa comporterà il percorso di studi intrapreso a livello professionale, molte professioni non possono essere catalogate.
    Pensa per esempio allo studio della musica: può portare ad una carriera da musicista ma esiste anche la possibilità di diventare insegnante, di lavorare in un teatro o magari di diventare uno scrittore specializzato nella materia.
  3. Tieni d’occhio le opportunità. In quei settori in cui la domanda di talenti è maggiore – per fare un esempio, ingegneria e ICT – c’è anche molto fermento in termini di posizioni disponibili. Le opinioni negative in merito sono raramente vere; immagina di essere un ingegnere per un team di Formula 1 internazionale. In questo modo non dovrai accantonare le tue passioni per intraprendere una carriera in un settore in cui la domanda di talenti è alta. Per esempio, Monster ha pubblicato ruoli di contabilità presso case discografiche di primaria importanza – in questo modo, un giovane dalla mente matematica ma al contempo amante della musica ha ottenuto il meglio da entrambi i campi.
  4. Fai le tue esperienze. In un mercato competitivo, l’esperienza può significare tutto. Cerca di fare dei lavori o uno stage per fare esperienza nei settori che ti interessano. Questo ti permetterà non solo di acquisire nuove conoscenze, ma dimostrerà anche il tuo entusiasmo ad un’azienda che legge il tuo CV.
  5. Parla con chi ha esperienza. I consigli migliori vengono sempre dall’esperienza, perciò è sempre utile parlare con qualcuno esperto del settore. Sarà in grado di fornirti una prospettiva reale in merito al percorso professionale in un campo preciso, così come dettagli precisi su come trovare un’opportunità. Inoltre, sarà in grado di rispondere a domande molto specifiche e rassicurarti in relazione alle perplessità che potresti avere. Nel caso in cui tu non conosca direttamente un esperto del settore, puoi considerare la possibilità di contattare un’associazione di ex studenti universitari.

Il Team di Lavoro Blog

    

Il lavoro del pilota di aerei di linea

Autore: Lavoro Blog

Sognare di volare e poi farlo per professione: parla il comandante Mischiati dell’Alitalia.
“Non si decide di svolgere la professione di pilota. Pilota si nasce, o al massimo lo si diventa per passione, come è successo a me che passavo i pomeriggi a guardare nel cielo gli aerei militari sfrecciare sopra la mia testa”. Emilio Mischiati è Chief of Airbus Flight Operations di Alitalia, una figura manageriale di gestione di tutti i piloti che volano sugli aerei Airbus di medio-lungo raggio della compagnia di bandiera.

Continua a leggere l’articolo >>

Il lavoro di concept artist e graphic designer

Autore: Lavoro Blog

Il lavoro di concept artist e graphic designer. I professionisti che danno vita ai personaggi dei videogiochi.

Concept artist

Carmine Pucci è un grande appassionato di videogame. Ama molto i fantasy e sogna di poter realizzare un giorno proprio un game legato a questi personaggi. Intanto, nella start up in cui lavora, la Interactive Project, si occupa di disegnare motori e macchine e di dar vita a piloti di Formula Uno. Vieni a leggere la sua testimonianza e scopri come diventare concept artist e graphic designer.

Continua a leggere l’articolo >>