Categorie
Digital Audio

MatrixBrute Introduction Tutorial: Episode 1 – The Filters

Get ready to tame the beast with the first episode about MatrixBrute filters section showcasing Nori Ubukata .More info:https://www.arturia.com/products/hardware-synths/matrixbrute/overview

Categorie
Politica

Anarchyball Youtube Needs YOUR Help!

Do a monthly payment:https://www.patreon.com/AnarchyballYoutubeDo a one-time payment.Paypal to:KeithPuetz@gmail.com

Categorie
Energia

Ecoballe di Napoli in Marocco, il governo rilancia ma non convince

Ecoballe di Napoli in Marocco, il governo rilancia ma non convince

(Rinnovabili.it) – La bufera scatenata in Marocco dalle 2.500 t di ecoballe arrivate da Napoli ha messo il governo con le spalle al muro. L’indignazione della società civile marocchina è montata al grido di “Non vogliamo diventare la pattumiera dell’Europa”, forte di 20mila firme raccolte in poche ore per bloccare l’incenerimento del carico sospetto di rifiuti. Dopo giorni di mezze spiegazioni, contraddizioni palesi e retromarce, la ministra dell’Ambiente Hakima el-Haite prova a mettere una pietra sopra tutta la vicenda.

In una conferenza stampa, el-Haite – lasciata sempre più sola dal resto dell’esecutivo, che non vuole imbrattarsi l’immagine così a ridosso delle elezioni – ha tentato di fare chiarezza. Ma più che scendere nei dettagli e rispondere punto su punto alle perplessità avanzate dalla Coalizione marocchina per la giustizia climatica (CMJC), piattaforma che unisce 200 associazioni ambientaliste, ha preferito guardare oltre e rilanciare.

Ecoballe di Napoli in Marocco, il governo rilancia ma non convincePerché il Marocco accetta di bruciare nei forni dei cementifici 2.500 t di rifiuti tossici provenienti da Taverna del Re? «Il Marocco importa ogni anno 450mila t di rifiuti CDR – ha replicato el-Haite – Cerchiamo di sviluppare una filiera dei rifiuti esemplare e stiamo preparando un summit sul tema prima della COP22». Tutto normale, quindi, secondo la ministra. Che da un lato si fa scudo della conferenza sul clima in programma a Marrakesh a metà novembre, mentre dall’altro fornisce generiche rassicurazioni sull’assenza di rischi per la salute.

Parole insufficienti, che hanno lasciato gli ambientalisti – oggi in piazza davanti al ministero dell’Ambiente per protestare – senza risposte adeguate. Perché anche se lo scopo è costruire una filiera nazionale (rispettando gli accordi internazionali in merito e le leggi nazionali), resta il dubbio che si stiano spedendo ai forni dei cementifici (considerati poco adeguati perché hanno temperature sui 1500°) dei rifiuti tossici. La ministra ha ricordato che il carico partito dall’Italia ha dovuto passare 19 autorizzazioni prima di salpare. La settimana scorsa aveva promesso ulteriori accertamenti da parte delle autorità marocchine.

Ma i problemi restano, e sono proprio legati alla natura delle ecoballe. Come spiegava l’ingegner Paolo Rabitti, esperto di questa tipologia di rifiuti, in un’intervista al Manifesto di due giorni fa: “La molecola della diossina si rompe a temperature elevate, perciò l’obbligo di legge è incenerire i rifiuti a 850° ma non basta una temperatura più alta perché senza adeguati sistemi di abbattimento, come quello catalitico denonimato denoix nel rapporto Bref con le prescrizioni di Bruxelles, la diossina si riforma dopo la combustione, si chiama diossina de novo. I forni dei cementifici non hanno questi sistemi, ma in Marocco le prescrizioni e le multe europee non valgono”.

Autore: Rinnovabili

Categorie
Economia

Brembo e DiaSorin al test delle resistenze

FTSE Mib
Apertura positiva per il FTSE Mib nella seduta odierna e avvenuta sopra l’importante soglia psicologica dei 16.000 punti, attorno alla quale il benchmark italiano fluttua dai giorni successivi la Brexit. Per l’operatività odierna il target per posizioni long rimane la resistenza dinamica tracciata dal minimo dell’11 febbraio transitante in area 16.500 punti. Tale trendline è stata testata nelle sedute del 16 giugno e 1° luglio. Stop loss a violazione al ribasso dei 16.000.

Diasorin
Diasorin continua il movimento rialzista iniziato la seduta del 7 luglio, con il rimbalzo attuato sulla trendline dinamica tracciata dai minimi del 30 marzo e 19 maggio. Il movimento della settimana passata ha inoltre dato un ulteriore segnale di forza, rompendo al rialzo i 54 euro per azione. Per l’operatività odierna spunti rialzisti avrebbero come primo target i 56 euro e successivamente i massimi storici a 56,90 euro.
Brembo
Quadro tecnico importante per Brembo, dal quale emerge la volontà del titolo di testare l’importante resistenza statica posta a 48,70 euro, tracciata con i top del 10 maggio e il minimo del 14 giugno. La rottura di tale resistenza potrebbe determinare un allungo del titolo con target il ritorno a 50 euro per azione e successivamente i 52,60 euro, dove transita la linea di tendenza di breve tracciata con il minimo del 14 giugno e i top crescenti del 27 giugno e il 4 luglio.
Immagine anteprima YouTube

VN:F [1.9.20_1166]

please wait…

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Autore: Finanza.com Blog Network Posts

Categorie
Gossip

Cara De La Hoyde and Nathan Massey win Love Island 2016!

Sad that it’s over, glad that it happened!

Congratulations are in order for Cara De La Hoyde and Nathan Massey on winning Love Island!

And what a series of Love Island it’s been. We’ve had nation-captivating romance, backstabbing, bitching and So. Much. Sex. Seriously guys, it was worse than watching a Magaluf foam party on an 18-30 holiday.

But some couples have stayed stronger than others, and through it all, reality TV love has blossomed.

Nathan and Cara, Love Island

Nathan and Cara have been the favourites for some time now. They managed to be cute without being TOTAL drips. She’s already met his siter and they’ve even talked about having kids. Finally the big L word was said on final night.

‘I think Cara deserves a massive round of applause for putting up with me,’ Nathan said.

‘Nathan is hard work but I wouldn’t change him in any way,’ Cara said. ‘He loves me too,’ she added, giggling! CUTE.

We wish these soul mates the best of luck on the crazy ride of the outside world.

READ THE LATEST CELEBRITY NEWS

Alex and Olivia, Love Island

Alex and Olivia, Love Island [ITV]

The runners up were Alex and Olivia and throughout their journey they seemed like quite the couple. Despite literally humping away former coupler Zara Holland’s Miss Great Britain title, the pair seemed to be a fan favourite and looked like they really liked each other… until the lie detector made Alex look TERRIBLE. Ehh, maybe the real world will help.

MORE: ‘Emma is a two-faced tw*t!’ Helen Wood RIPS into the Love Island contestants before the final!

[ITV]

[ITV]

Scott and Kady seem to be on the opposite side of the spectrum. They’ve stayed together for weeks but seem to have never stopped arguing. Not just with each other – remember when Kady scrapped with newbie and alleged-Tyga-lover Malia that led to the new girl getting kicked off the island!? Good times. The pair came third in the show.

Adam J and Katie, Love Island

Finally poor Adam coupled with Katie, and the man labelled as ‘boring’ has grown in the eyes of the viewer. He’s now the king of the weird metaphor and he didn’t have sex with her because he wanted to preserve his career in WWE. What a champ. These guys came fourth.

So through all the trials and tribulations: the heartbreak, the weird black-and-white humping which was like watching a nature documentary with all the shame from all everyone involved, and, most importantly, the love. We’ll keep you posted on how long they last.

@TomCapon

Autore: CelebsNow