Anche Samsung ed Apple pensano alla ricarica wireless

Autore: Hardware Upgrade RSS

Dopo Nokia, LG Electronics ed HTC, che avrebbero intenzione di proporre nel corso del 2013 smartphone capaci di sfruttare tecnlogie di ricarica wireless, anche i due colossi del mercato Samsung ed Apple potrebbero implementare questa particolare funzionalità nei propri modelli di punta previsti per l’anno in corso.

Secondo le indiscrezioni che provengono dal quotidiano taiwanese Digitimes, pare che l’azienda coreana possa utilizzare la tecnologia Qi supportata dal Wireless Power Consortium per il modello Galaxy S IV previsto per il debutto nel corso dei prossimi mesi.

Tuttavia le funzionalità di ricarica wireless potrebbero non essere integrate direttamente nel dispositivo, ma usufruibili con l’acquisto di una cover posteriore equipaggiata dei sensori e dei componenti necessari per poter trarre l’enegia necessaria per la ricarica degli accumulatori da un apposito pad.

Apple invece sta lavorando interamente allo sviluppo di una tecnologia di ricarica wireless. Conoscendo comunque la filosofia di sviluppo della Mela è fortemente verosimile che in questo caso la tecnologia sarà integrata direttamente nel telefono.

L’adozione da parte di Samsung delle tecnologie Qi potrebbe rappresentare una forte spinta all’adozione dello standard supportato dal WPC anche da altri attori del mercato, a scapito di quelle promosse da Alliance for Wireless Power e Power Matters Alliance.

Nel consorzio WPC figurano tra i membri, oltre a Samsung, altre importanti realtà del settore come Nokia, HTC, LG, Motorola e Sony.

ASUS VivoBook S550 disponibile in Italia, Ultrabook touch con i5 e HD ibrido a meno di 700€

Autore: Gadgetblog.it

Asus VivoBook S550I laptop VivoBook S200 e S400 di Asus annunciati parallelamente al lancio di Windows 8 sono stati affiancati poco dopo dal VivoBook S550, un altro modello touchscreen non trasformabile dotato di diagonale più ampia. A qualche mese dal debutto sui mercati esteri il VivoBook più grande arriva ora anche in Italia, con un’estetica e specifiche di classe Ultrabook ma con prezzi accessibili, non così distanti dalla fascia media. Continua dopo la pausa.

I prezzi più bassi avvistati sui motori di ricerca partono da circa 660€ per il modello S550CM-CJ039H dotato di Core i5-3317U, 4GB di RAM, hard disk ibrido da 500GB con 24GB di memoria SSD e GeForce GT635M. Le altre varianti S550CA e S550CB differiscono per la scelta della CPU, storage, memoria e scheda video (integrata nelle versioni più a buon mercato).

L’essenza del laptop rimane tuttavia invariata su tutta la gamma, con un bello chassis in lega metallica sottile ma dotato di drive ottico e uno schermo touchscreen da 15,6″ da soli 1366×768 pixel, forse l’unico compromesso difficile da tirar giù per questi Ultrabook di fascia economica.

Oltre a questi Asus offre anche gli S500, una versione più economica dell’S550 priva delle CPU a basso voltaggio e degli hard disk ibridi obbligatori per guadagnarsi l’etichetta Ultrabook. Per questi il prezzo scende di circa 100€, con prezzi realistici che partono poco al di sotto dei 600€ per la versione S500CA-CJ020H con Core i3, grafica integrata HD 4000 e 500GB di storage tradizionale.

Via | Notebook Italia | Asus

Ecovela Play, la raccolta viene promossa e diventa nazionale

Autore: Rinnovabili

(Rinnovabili.it) – Sono partite dal Lazio ma hanno conquistato tutta l’Italia le regate sportive per la raccolta dei rifiuti e per la sensibilizzazione sulle tematiche ambientali.

Ecovela Play, promosso dall’Aics come evento di importanza nazionale, sta riscontrando sempre maggiore successo proprio grazie alla collaborazione dell’Agenzia romana “Oggi, grazie alla sensibilità del Presidente nazionale dell’AICS, l’On. Bruno Molea, da sempre attento alle tematiche ambientali, il progetto è stato votato dalla Direzione Nazionale dell’AICS e promosso alla dimensione nazionale” ha dichiarato Andrea Nesi fondatore e presidente di Ecovela Play.

 

“Questo passaggio – sottolinea Nesi riferendosi al respiro nazionale assunto dalla manifestazione – non rappresenta una mera formalità, ma ci apre la possibilità di lanciare la campagna nazionale di affiliazione di circoli velici ed associazioni velico sportive che sentano il dovere di offrire il proprio contributo al benessere del pianeta. L’affiliazione prevede l’impegno a realizzare e foto-documentare almeno una regata o altro evento sportivo legato ad una raccolta rifiuti ogni anno, a diffondere una coscienza ambientale tra i propri soci e/o frequentatori delle proprie strutture, a non somministrare prodotti alimentari OGM e promuovere la dieta mediterranea quale alimentazione ideale.
Lo scorso Settembre, nel corso di un evento Ecovela Play tenutosi sul lago di Bracciano, abbiamo individuato, denunciato e fatto rimuovere una piccola discarica abusiva di Eternit. Ci aspettiamo nei prossimi mesi ed anni un’impennata di questo tipo di iniziative e conseguenti concreti risultati positivi per l’ambiente. La dimensione nazionale accordataci dall’Aics aiutera’ a raggiungere questo obiettivo”, conclude Nesi.

 

Pdl a Milano, le fan di B. “Anche Pasolini andava coi minori, e allora?”

Autore: Uploads by antefattoblog

"Porteremo il caso di Berlusconi di fronte alla Corte europea per i diritti dell'uomo". A tanto arriverebbe Micaela Biancofiore, tra i parlamentari del Pdl che oggi si sono riuniti a Milano intorno al segretario Angelino Alfano
Views:
18
3
ratings
Time:
05:13
More in
News & Politics