Minecraft: disponibile la versione pre-release della patch 1.4

Autore: Ultimi articoli e news per PC Windows | Multiplayer.it

Minecraft: disponibile la versione pre-release della patch 1.4
Non è la release pubblica

Disponibile la pre-release della patch 1.4 di Minecraft, battezzata Pretty Scary Update in onore di Halloween. Badate bene che non si tratta della patch ufficiale, che sarà resa disponibile il 24 Ottobre.

Quindi, se volete evitare problemi, aspettate la versione stabile. Invece, se volete problemi, andate sul sito ufficiale di Mojang e scaricatela.

Per conoscere tutte le numerose novità aggiunte da questo aggiornamento, andate qui: Link

Legge anticorruzione, Piercamillo Davigo: “L’elenco di ciò che manca è infinito”


Autore: Il Fatto Quotidiano

Altro che brodino, come il Financial Times ha definito la legge anticorruzione. Per Piercamillo Davigo, consigliere della Corte di Cassazione, “se uno è rigoroso, fa le cose diversamente”. A partire da un certo regalino che il magistrato di Mani Pulite proprio non si spiega.

Dottor Davigo, cosa la stupisce di più di questa legge?
Direi il fatto che hanno dimezzato le pene previste nel caso di concussione per induzione. Perché l’hanno fatto?

L’Ocse chiedeva da tempo all’Italia di punire il privato che paga il pubblico ufficiale, cioè il concussore, e questa legge lo prevede. Non basta?
No, perché così si aggira soltanto l’obbligo di punire chi dà denaro al funzionario pubblico, traendone vantaggi. Il concusso alla fine la fa franca. Viene punito, ma la pena è ridotta. E le norme favorevoli sono retroattive. Con il risultato che molti processi in Cassazione verranno annullati.

Meglio eliminare la retroattività?
No, meglio non ridurre le pene!

Quanto ci manca per essere conformi alle richieste dell’Europa?
Non so cosa fosse ottenibile, ma di certo l’Italia è ancora molto indietro rispetto agli altri Paesi europei. Se solo ci fosse la volontà, basterebbe procedere in modo molto più semplice, copiando le convenzioni internazionali. Così saremmo conformi di sicuro.

Cosa cambia per quanto riguarda il traffico di influenze, cioè quando i potenti si mettono d’accordo per darsi un aiuto (illecito) reciproco?
In questo caso il vero problema è che la pena edittale prevista per questo reato (cioè la reclusione a tre anni) non consente le intercettazioni telefoniche. Ma come pensano di scovare questi reati? Li scopriremo solo se ce li verranno a raccontare.

Almeno, però, hanno aumentato i termini per la prescrizione da 7 anni e mezzo a 11 per i reati di corruzione, concussione per induzione e traffico di influenze. Basterà per terminare in tempo i processi?
C’è un equivoco di fondo. Non sono i termini di prescrizione a essere necessariamente troppo brevi, il problema è che in Italia la prescrizione comincia a decorrere non dalla scoperta del reato, ma da quando il reato è stato commesso. E di solito non si becca il criminale in flagrante. E’ ridicolo: in altri paesi, una volta che il processo comincia, i termini per la prescrizione non decorrono più. Poi c’è un’altra questione.

Quale?
Da noi ci sono 35 mila fattispecie di reati penali, e invece di ridurle, questa legge le ha ulteriormente aumentate. Rendiamoci conto che anche se abolissimo il 90 per cento dei reati, ne resterebbero ancora migliaia.

Forse però andrebbe introdotto il reato di autoriciclaggio. Oggi quelli che, ricevute le mazzette, usano i soldi per acquisti e investimenti, non vengono puniti.
Il ministro Severino ha detto che non voleva ritardare i tempi del disegno di legge, che se ne occuperà a parte. Forse ha ragione. Però noto che l’autoriciclaggio è stato inserito nella lista dei reati persino in Vaticano…

Hanno anche evitato di reintrodurre il falso in bilancio, cancellato dal governo Berlusconi.
Lasciamo stare, l’elenco di quello che manca è infinito.

Cosa pensa invece dell’incandidabilità? I condannati in via definitiva a pene superiori ai 2 anni dovranno mollare la poltrona.
Già. Peccato che oltre il 90 per cento delle condanne, anche quelle per concussione, tra rito abbreviato e attenuanti generiche vanno pesantemente sotto i due anni. E poi basta che uno patteggi per evitare la condanna. E quindi l’incandidabilità.

Twitter: @BorromeoBea

da Il Fatto Quotidiano del 19 ottobre 2012

Come può il Comune realizzare gratuitamente interventi di efficienza energetica?


Autore: QualEnergia.it – Il portale dell’energia sostenibile che analizza mercati e scenari

AzzeroCO2 lancia ‘EfficiEnti’, la campagna rivolta ai Comuni per realizzare gratuitamente interventi di efficienza energetica. La campagna permette alle amministrazioni locali di raccogliere Titoli di Efficienza Energetica per interventi già realizzati da due anni o da realizzare da privati. Il sostegno di AzzeroCO2 ai Comuni.

I Comuni che desiderano realizzare gratuitamente nuovi impianti o usufruire di nuovi servizi energetici possono farlo aderendo alla nuova campagna di AzzeroCO2 ‘EfficiEnti. La campagna permette infatti agli Enti Locali di raccogliere i Titoli di Efficienza Energetica (TEE) o certificati bianchi generati sul territorio a seguito di interventi già realizzati o da realizzare.
L’amministrazione locale potrà usufruire del meccanismo di incentivazione e i cittadini potranno contribuire alla realizzazione di interventi di efficienza energetica nel proprio Comune.

La Campagna rappresenta quindi un’opportunità per recuperare risorse economiche da interventi già realizzati o in programmazione.
Con gli strumenti messi a disposizione da AzzeroCO2 e con il coinvolgimento dei propri cittadini, il Comune potrà effettuare una mappatura degli interventi di efficienza energetica realizzati presso le utenze domestiche del proprio territorio (sostituzione di infissi, coibentazione, installazione di impianti solari termici, caldaie o pompe di calore, caldaie a condensazione, ecc.). Sono valorizzabili sia gli interventi effettuati negli ultimi due anni che quelli in fase di progettazione. Rilasciando una semplice liberatoria, il Comune e i cittadini autorizzeranno AzzeroCO2 alla valorizzazione dei relativi TEE.

AzzeroCO2 presenterà i Titoli sul Mercato dei Certificati e in proporzione al numero di Titoli raccolti sul settore privato offrirà:

  • al Comune servizi energetici gratuiti o nuovi impianti;
  • al cittadino il coinvolgimento in un progetto di forestazione in Italia e un gadget.

Possono accedere al meccanismo dei TEE e generare un extra-incentivo, specificatamente i seguenti interventi realizzati da cittadini e aziende a partire dagli ultimi due anni:

• sostituzione di infissi
• isolamento di pareti o coperture
• installazione di impianti solari termici
• installazione di caldaie o pompe di calore
• installazione di caldaie a condensazione
• condizionatori
• scaldacqua a gas.

AzzeroCO2 supporterà i  Comuni che aderiranno alla campagna nel:

  • raccogliere i Titoli di Efficienza Energetica generati da interventi di riqualificazione energetica (pubblici o privati) effettuati sul territorio, per ottenerne un valore economico da reinvestire in servizi gratuiti al cittadino e al Comune in proporzione al valore del numero dei Titoli raccolti;
  • contribuire a una nuova piantumazione in un Parco italiano attraverso la collaborazione con Federparchi;
  • favorire la raccolta degli olii esausti per uso domestico, distribuendo simbolicamente un imbuto alla cittadinanza.

Per informazioni sulla campagna: www.campagna-efficienti.it

Rabito si prepara al Natale con Wamy per iPhone e iPad

Autore: Gadgetblog.it

custodie rabito

L’iPhone e l’iPad hanno cambiato le abitudini di molti, ma hanno generato anche un grande fermento nell’industria degli accessori, con tanti produttori scesi in campo per cavalcarne il successo commerciale. Fra i modelli proposti ci sono quelli di Rabito, che cambiano veste con l’arrivo della stagione invernale.

La casa coreana offre ora il nuovo Wamy, una custodia “a coniglietto” che ripara da urti e graffi i due modelli cult della Apple. Si tratta di una calda busta in feltro, per lo smartphone e il tablet di Cupertino, che ha le carte in regola per diventare una delle idee regalo più ricercate per il Natale.

custodie rabitocustodie rabitocustodie rabito

Pratica e alla moda, è disponibile in due varianti di colore, con logo grigio e rosso. Compatibile con iPhone 3GS, 4 e 4S e con l’iPad 2 e Nuovo, ha prezzi che vanno dai 19.90 euro per il dispositivo più piccolo ai 29.90 euro di quello più grande.

Via | Maiworld.com

E&Y sottolinea il doppio vantaggio dell’eolico

Autore: Rinnovabili

(Rinnovabili.it) – “La sostituzione dell’elettricità prodotta con fonti convenzionali con energia prodotta sfruttando l’eolico modifica il livello dell’offerta, facendo scendere i prezzi di mercato”. Questo quanto si legge tra le righe del rapporto che la Ernst&Young ha redatto per analizzare le condizioni del vento spagnolo.

Riducendosi la percentuale di energia prodotta da fonte fossile si riduce di conseguenza anche la percentuale di emissioni nocive prodotte dal comparto energetico.

“La caduta dei prezzi dell’energia elettrica ha un impatto positivo sull’economia. Senza dubbio, comporta una riduzione dei costi per l’industria e riduce i costi per i consumatori”, riporta l’analisi. Nelle conclusioni Ernst&Young sostiene che, nonostante il maggior costo iniziale per MWh rappresentato dall’energia eolica, il guadagno ottenuto dall’economia di un paese è superiore al costo pagato, un valore aggiunto ad esempio in termini di nuovi posti di lavoro a livello locale.

Confrontando poi il vento con altre tecnologie che necessitano l’importazione di combustibili fossili dall’estero, Ernst&Young mette in evidenza il carattere nazionale della produzione eolica, valore aggiunto se si considera che in questo modo il flusso economico generato dal settore rimane in territorio nazionale favorendo l’economia spagnola.