Categorie
Economia

WALL STREET: continua il momento di forte positività

Nulla di nuovo sotto il sole. Il sentiment migliora sempre di più, la confidenza nei confronti di una sempre più tonica ripresa è sempre più palpabile. Un mondo apparentemente perfetto. (Guest post)

Cari amici, anche nella settimana appena trascorsa, i mercati finanziari internazionali hanno proseguito inesorabili nella loro, ormai infinita, corsa al rialzo. A Wall Street gli indici azionari Usa aggiornano nuovi e scintillanti record. In particolare, il nostro benchmark azionario mondiale, l’S&P 500, guadagna un ulteriore 2,71 % e raggiunge la siderale quota di 4.128,80 punti. Pur con le inevitabili interruzioni ed oscillazioni sono ormai più di 12 anni che i mercati azionari salgono. Io ho più volte definito quest’ascesa, ormai storica, un trend di carattere secolare, prendendomi un sacco di improperi. I trend di carattere secolare hanno infatti alla base, ragioni profonde, di carattere strutturale, e non contingenti, che conducono ad un cambiamento radicale dell’assetto economico e produttivo preesistente. E solo i ciechi e gli ottusi non hanno visto, o percepito, in questi lunghi anni, il cambiamento strutturale avvenuto, ed ancor oggi in corso. Solo costoro non si sono, infatti, ancora accorti dei nuovi paradigmi affermatisi nel sistema di produzione capitalistico internazionale. Oppure, ancor peggio, non li hanno proprio capiti e compresi. E del tutto coerentemente hanno continuato, e continuano ancor oggi, a parlare, dell’esistenza di un’enorme bolla finanziaria, in particolare sull’azionario. Non comprendendone le ragioni, hanno adombrato in più occasioni, addirittura l’ipotesi del “ complotto finanziario “ ad opera dei poteri forti. Insomma un vero e proprio delirio che ci siamo dovuti sorbire per lunghi e troppi anni. Ma i fatti, come sempre, si sono dimostrati più forti delle loro illazioni. Ed i fatti cosa ci dicono ? Che dal 9 marzo 2009, 100 dollari investiti nell’azionario, sono diventati oggi, dopo appena 12 anni, ben 720. Una sorta di lotteria per i più lungimiranti. Ma sono stati ben pochi credo, soprattutto tra i piccoli investitori, ad approfittarne. Hanno dato credito agli imbonitori, ai profeti di sventura per professione, ai cosiddetti “ sovranisti “ che volevano riesumare i medievali ponti levatoi, a difesa di un sistema economico e produttivo antiquato, ed ormai morente. E ciò è accaduto soprattutto in Italia. Come commentare altrimenti la notizia, segnalata nei giorni scorsi, anche dal mio amico Danilo, dell’emissione di un BTP con scadenza pari a 50 anni, e con rendimento annuo lordo del 2,18 %, collocato per l’ammontare di 5 milioni di euro, a fronte di una domanda di ben 64 miliardi di euro. Un’ennesima dimostrazione della follia oggi imperante. Ma tant’è.

Dopo le sopra esposte, nonché doverose considerazioni, andiamo ad esaminare, cosa ci indica, al momento, il complessivo scenario intermarket. Il dollar index, cede improvvisamente qualcosa, storna infatti dello 0,92 %, e retrocede a quota 92,18. Le commodities cedono anch’esse lo 0,7 % in termini reali, e confermano di aver perso lo smalto degli scorsi mesi. Segnali di moderazione giungono anche dal mercato obbligazionario. Il rendimento del bond decennale Usa, cede infatti 5 bps e retrocede a quota 1,66 %. Il rendimento dei bond a 2 anni, cede anch’esso 3 bps, e torna a quota 0,16 %. L’inclinazione della yield curve Usa si mantiene comunque sostenuta, pari a 150 punti base, e restano tuttora forti le aspettative circa una vigorosa ed imminente ripresa dell’economia Usa e mondiale. Del mercato azionario abbiamo già detto. Ancora una volta si dimostra il migliore dei mondi possibili in ambito finanziario. E ciò per ragioni strutturali e niente affatto contingenti.

Tanto premesso, passo ad esaminare gli ultimi dati del COT REPORT settimanale, pubblicati venerdì sera dalla CFTC (Commodity Futures Trading Commission), concernenti i valori aggregati dei Futures edelle Options su tutti gli indici azionari USA, che risultano essere i seguenti:

Commercial Traders : + 9.669

Large Traders : – 14.195

Small Traders : + 4.526

Si riconferma, pertanto, la nuova configurazione, fortemente rialzista, del mercato dei derivati azionari Usa. Rispetto alla scorsa ottava, le variazioni, nelle posizioni dei vari operatori, sono state davvero esigue, pari a solo 1.537 contratti. In particolare, i Large Traders, alquanto smarriti, cercano di mettere un freno alle loro perdite, acquistano infatti titubanti l’intero lotto dei 1.537 contratti long, e riducono solo di un po’ la loro palesemente errata posizione, Net Short. I Commercial Traders, invece, dimostrano ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, di saperla davvero lunga. Dopo un ‘ennesimo forte rialzo, cedono infatti solo 772 contratti long, e restano significativamente in posizione, Net Long. Gli Small Traders, infine, cedono anch’essi 765 contratti long, approfittano poco del trend in corso, ma restano in posizione cautamente Net Long. Le movimentazioni di quest’ultima ottava, di puro assestamento, non mutano affatto il precedente ed idilliaco quadro di riferimento. Le MANI FORTI, confidano su una forte ripresa economica, alcuni parlano di una crescita del PIL Usa del 6 – 8 % quest’anno, ossia pari a quello previsto per il gigante cinese. Ed è questa forte crescita che i mercati stanno oggi scontando. Degli altri operatori sarebbe meglio non commentare. In Italia molti di questi sventurati si sono buttati, come detto, in massa, sul BTP con scadenza 2071 e rendimenti lordi del 2,18 %. Rendimento inferiore a quello conseguito, solo nell’ultima settimana, dall’S&P 500. C’è né ancora molta di strada da percorrere in termini di cultura finanziaria, qui da Noi. Quanto a me, continuo, invece, a far la mosca bianca e ad andare controcorrente. E riconfermo, con accresciuta e convinta fiducia la mia opzione rialzista per i mercati azionari.

Mercato dunque ancora in grande fiducia, che cercherò di tradare con il mio originale trading system, fondato sull’analisi del Cot Report, nonchè sulla valorizzazione dell’effetto “LONG TERM MOMENTUM“, descritto negli studi dei due professori Usa, Jegadeesh e Titman, ed illustrato nel mio sito https://longtermmomentum.wordpress.com/. Nel corso di quest’inizio del 2021, il mio portafoglio, denominato “ AZIONI ITALIA – LTM “, ha conseguito una perdita dell’1,05 %. Nel contempo, il nostro benchmark di riferimento, il Ftse All Share, ha registrato un guadagno del 10,15 %. Conseguita pertanto, sinora, una sotto-performance dell’11,20 %, causata dalla nostra forse eccessiva prudenza, e soprattutto da una rotazione settoriale non prevista ed inattesa. Negli ultimi 8 anni, invece, il mio trading system ha conseguito una sovra-performance media annua del 9,9 %, e presenta un’equity line in progresso del 165 %. Questa settimana in coerenza con quanto sopra esposto, non muto l’assetto del mio portafoglio, confermo cioè il 75 % delle mie posizioni long, ed il 25 % delle mie posizioni short, ossia una posizione Net Long, pari al 50 % del mio portafoglio. Chi desiderasse approfondire e ricevere maggiori informazioni sul mio trading system e sulla composizione del portafoglio “ AZIONI ITALIA – LTM “ può, se vuole, consultare direttamente il mio sito.

Vi ringrazio per la vostra stima e fiducia, ed auguro a TUTTI gli amici di intermarketandmore buon trading.

LUKAS

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Author: Finanza.com

Categorie
Economia

#BITCOIN News: diventa protagonista anche nel mondo assicurativo

Carissimi amici, è con grande piacere che dò i benvenuto ad un amico che già ci seguiva in modo silente ma che…ha molto da dire soprattutto su una tematica tanto attuale quanto controversa e, permettetemi, conosciuta in modo spesso approssimativo. Ebbene si, parliamo di criptovalute, parliamo soprattutto di BITCOIN.

La sua mission sarà chiara. Da una parte, cercare di apportare tutta la sua conoscenza sull’argomento con una rubrica che avrà come mission quella di dare agli amici lettori maggiore cultura finanziaria e maggiore consapevolezza. Inoltre, avendo il privilegio di vivere negli USA, avendo tra le mani molte news decisamente esclusive, ci riporterà alcuni flash che potrebbero essere molto utili per comprendere quanto sta avvenendo nel mondo delle criptovalute (in particolar modo sempre del Bitcoin).Ringrazio quindi pubblicamente l’amico Alberto e andiamo con il suo primo flash.

Bitcoin infiltra anche il mercato assicurativo

Oltre ad essere notoriamente responsabile di far bollire gli oceani, facilitare il terrorismo internazionale e lo spaccio di sostanze stupefacenti, ora Bitcoin si infiltra anche nel mercato assicurativo.

NYDIG Bitcoin Strategy , azienda americana che offre servizi per facilitare l’accesso di istituzioni a Bitcoin, ha stretto alleanze con importanti aziende assicurative in USA.Nei giorni scorsi, NYDIG ha raccolto 100 milioni di dollari di capitale da aziende tra cui figurano Starr Insurance e Liberty Mutual.

La notizia è importante perché’ conferma un trend già iniziato nei mesi scorsi con Mass Mutual, colosso assicurativo da circa 30 miliardi di dollari, che ha investito 100 milioni di dollari in Bitcoin. Si tratta di una frazione minima del suo patrimonio gestito ma importante perché è parte della strategia di investimento di lungo termine.

Un altro segnale dell’interesse del settore per Bitcoin è accaduto a inizio marzo di quest’anno. Si tratta dell’entrata di Ted Mathas, CEO di New York Life, altro colosso assicurativo americano, nel consiglio di amministrazione di NYDIG, dopo che NYDIG aveva raccolto altri 200 milioni di dollari proprio da aziende tra cui figurano i colossi New York Life e Morgan Stanley.

Alberto Maccatrozzo

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

Author: Finanza.com

Categorie
Economia

Setup e Angoli di Gann: FTSE MIB INDEX 13 Aprile 2021

FTSE MIB INDEXSetup e Angoli di Gann

Setup Annuale:ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ in attesa ]prossimo 2022

Setup Mensile:ultimo Febbraio/Marzo(range 21618/ 22795/ 24778 ) [ uscita rialzista ]prossimi Maggio,Giugno

Setup Settimanale:ultimi 5-9 Aprile ( range 24429 /24939 ) [ uscita ribassista ]prossimi 12-16 Aprile,10-14 Maggio.17/21 Maggio

Setup Giornalieroultimo : 6 Aprile ( 24748 /24939 ) [ uscita ribassista]prossimi 14,19 Aprile

FTESEMIB Ang. annuale 2021 : 18450, 20420, 21500,24630,28670, 29830ALLSHARE Ang.annuale 2021: 16400, 18430,19060, 21500, 22450, 24060, ,28670,30740

FTSEMIB Ang. trim.Aprile-Giugno : 2021 17920, 21760, 25100,28670, 29580

FTSEMIB Ang. Mens. Aprile 21380,22800,23400 23720, 24870, 25960ALLSHARE Ang. Mens. Aprile 23700, 23970, 26786,28810,29400

FTSEMIB Ang. Settimanali: 23200 ,24010, 24790

FTSEMIB Ang.Giornalieri: 24196,24316,24574,24712, 24804

GD Star Ratingloading…

GD Star Ratingloading…

Author: Finanza.com

Categorie
Economia

Crypto Portfolio for Geeks # 4


Altcoins Price Predictions
https://www.youtube.com/playlist?list=PLbjOxcLRwEJAUQRJtdMdeJN7-yatM0chT YouChain S.p.A.
Digital Asset Management | https://www.youchain.it
Il primo incubatore finanziario in Italia ad investire in digital assets ***************************************************************** Sei un Millennial ? Iscriviti alla mia newsletter settimanale
https://www.eugeniobenetazzo.com/come-dovrebbe-investire-un-millennial/ ***************************************************************** Sezione Markets: Area Riservata
Analisi settimanali su fondi, azioni, bonds e digital assets
https://www.eugeniobenetazzo.com/markets ***************************************************************** Facebook | https://www.facebook.com/followbenetazzo
Linkedin | https://it.linkedin.com/in/followbenetazzo
Twitter | https://twitter.com/followbenetazzo

Categorie
Economia

Mario Draghi Su Scostamento


Se Desideri sostenere Il Canale Con Una Offerta Clicca Sul Link https://www.paypal.com/donate?hosted_button_id=Q57ZBRDNETNQW