Categorie
HardwareSoftware

Audi progetta un fuoristrada elettrico per il 2027

Author: Tom’s Hardware

logo_toms hammer_toms

Tom’s Hardware vive grazie al suo pubblico. Quando compri qualcosa dai nostri link, potremmo guadagnare una commissione. Scopri di più

Auto Più informazioni su Negli ultimi giorni si è parlato molto di Audi, vuoi un po’ per la Dakar conclusa da pochi giorni o vuoi per l’annuncio e la diffusione delle prime immagini della nuova concept car Audi Activesphere; secondo quanto affermato da Marc Lichte, responsabile design di Audi, in un’intervista rilasciata ad Autocar la casa tedesca sembra voler entrare nel mondo dei fuoristrada a trazione elettrica entro qualche anno, giusto il tempo di sviluppare un veicolo che possa competere con mezzi 4×4 lussuosi e blasonati come il Mercedes Classe G.

Audi Activesphere concept

Pur trattandosi di una tipologia di veicolo completamente nuova per Audi, la casa tedesca potrà sfruttare tecnologie e piattaforme del Gruppo Volkswagen, anche se ad oggi non sembra esserci una piattaforma adatta a ospitare questo fuoristrada: Lichte ha affermato che il fuoristrada elettrico di Audi non si baserà sulla piattaforma PPE – quella sviluppata in collaborazione tra Audi e Porsche – e non sarà neanche il caso della piattaforma Ford che Volkswagen utilizza per il suo Amarok. L’ipotesi più sensata, ad oggi, è che Audi decida di utilizzare una piattaforma che il gruppo sta sviluppando ad hoc per SUV e pick-up a marchio Scout da commercializzare sul territorio americano, dove la richiesta per veicoli da fuoristrada è più alta che in Europa.

Infine resta da sbrigliare il nodo della produzione, ed è improbabile che Audi decida di dedicare una linea di produzione ad un veicolo che, almeno inizialmente, sarà prodotto in volumi ridotti: le prime informazioni ci parlano di una collaborazione con Magna, società che si occuperà già della produzione dei veicoli a marchio Scout per gli Stati Uniti e che potrebbe farsi carico anche della produzione dei nuovi fuoristrada elettrici di Audi.

Le prime informazioni ci parlano di una possibile commercializzazione nel 2027 ma per il momento nulla è stato ancora annunciato in via definitiva.

Da non perdere su Tom's Hardware

Auricolari più smartphone Google a un prezzo folle, solo su Amazon!

2 di Valentina Valzania – 3 minuti fa

2

Offerta

ExpressVPN

Con ExpressVPN potrete navigare sul web in totale sicurezza e, solo per poco, a un prezzo da capogiro!

2 di Valentina Valzania – 15 ore fa

2

Offerta

Categorie
HardwareSoftware

USB extender: come portare dati ad alta velocità a 150 metri di distanza

Author: IlSoftware

Come funziona un extender USB: come collegare i dispositivi fino a 150 metri di distanza dalla sorgente usando un trasmettitore e un ricevitore ultracompatti.

Ci siamo occupati in passato di hub USB e di docking station 12-in-1, dispositivi che permettono di “moltiplicare” il numero di porte USB utilizzabili su uno stesso prodotto e di aggiungere il supporto per altre funzionalità (trasferimento dati via HDMI e DisplayPort, lettura di schede SD,…).

A seconda dello standard USB supportato dai propri dispositivi (abbiamo visto le differenze tra porte e cavi USB), non è possibile trasferire i dati oltre qualche metro di distanza. Nei casi migliori non è possibile spingersi oltre i 3-5 metri secondo quanto indicano le specifiche.

Lo standard USB era originariamente destinato a collegare i computer desktop a periferiche come stampanti, mouse, tastiere e dispositivi di archiviazione. La distanza tra i dispositivi era tipicamente piuttosto breve. Oggi invece, in molteplici campi applicativi, si cercano extender USB capaci di portare i dati ben oltre il limite di 3-5 metri fissato dalla maggior parte dei cavi in commercio.

Techly presenta un Extender USB 2.0 High-Speed, 4 porte su cavo Cat 6 150m: si tratta di un prodotto che permette di portare il segnale USB a ben 150 metri di distanza.

USB extender: come portare dati ad alta velocità a 150 metri di distanza

I campi applicativi sono tanti: non è raro che una videocamera USB in un corridoio sia collegata a un computer all’interno di un ufficio, che una stampante cablata, uno scanner, un controller di gioco, un’apparecchiatura medicale, un sistema per il controllo industriale, una soluzione per la gestione professionale del segnale audio-video siano utilizzati lontano dal “dispositivo sorgente”.

Nella descrizione dell’extender USB Techly IUSB-EXTEND1504P si legge Cat 6 perché i dati vengono trasferiti da un estremo all’altro utilizzando un cavo Ethernet RJ-45.

Un extender USB che funziona su cavo Ethernet Cat 5/Cat 6/Cat 7 è una sorta di hub a una porta: il dispositivo converte il segnale USB in Ethernet (lato trasmettitore), lo invia tramite un normale cavo di rete e lo riconverte in USB all’estremità opposta (lato ricevitore).

USB extender: come portare dati ad alta velocità a 150 metri di distanza

L’extender USB IUSB-EXTEND1504P si presenta sotto forma di un kit composto di due elementi: trasmettitore e ricevitore. Nella stessa confezione sono presenti un cavetto USB e uno per il collegamento alla presa elettrica a muro.

Il sistema funziona così: il trasmettitore (presenta su un lato una porta USB-A 2.0, sull’altro un connettore Ethernet RJ-45) si collega via cavo USB al “dispositivo sorgente” (USB OUT), ad esempio un PC. Il trasmettitore non necessita di alimentazione esterna perché la riceve via USB.

Alla distanza desiderata, si pone il ricevitore che deve essere alimentato (DC 5V) da rete elettrica e che offre ben quattro porte USB 2.0 (USB IN). A queste porte è possibile connettere tutti i dispositivi USB che si vogliono gestire tramite il “dispositivo sorgente”: con una sola porta USB OUT si hanno così quattro USB IN da sfruttare per tanti possibili utilizzi.

USB extender: come portare dati ad alta velocità a 150 metri di distanza

In figura, l’esempio di una connessione “uno-a-uno” che utilizza l’extender USB Techly IUSB-EXTEND1504P“.

Il collegamento tra trasmettitore e ricevitore va realizzato ricorrendo a un cavo Ethernet Cat 6 o Cat 7 per raggiungere fino a 150 metri dal “dispositivo sorgente”; con un cavo Cat 5e ci si può spingere al massimo fino a 100 metri.

In ogni caso, le prestazioni del dispositivo e la distanza raggiungibile variano a seconda del cavo di rete usato (sceglierne uno in rame e di ottima qualità) e dalle periferiche collegate. L’interfaccia USB 2.0 permette di trasferire fino a 480 Mbps ed è assicurata la retrocompatibilità con USB 1.x.

Per estendere al massimo la lunghezza del cavo che interconnette trasmettitore e ricevitore si può inserire uno switch Gigabit Ethernet indipendente ovvero non collegato con la rete locale (schema switch relay).

USB extender: come portare dati ad alta velocità a 150 metri di distanza

Collegamento dell’extender USB Techly IUSB-EXTEND1504P in configurazione switch relay.

Sia il trasmettitore che il ricevitore sono protetti da un case metallico che ne assicura la massima robustezza; inoltre, i dispositivi integrano una serie di attenzioni in termini di design che li mettono al riparo da scariche elettrostatiche, sovraccarico e fulminazioni. Sono inoltre prodotti compatti (76 x 60 x 21 mm) e versatili che possono essere nascosti sotto una scrivania oppure dietro ai device ai quali vengono connessi.

Per maggiori informazioni sull’extender USB Techly fino a 150 metri è sufficiente fare riferimento alla scheda del prodotto sul sito ufficiale.

Categorie
HardwareSoftware

PC low cost in promozione e come sceglierli: 229€ per un 14″ Full HD, 6GB di RAM, 128GB di SSD, Win 10/11, diversi colori, 1,32Kg!

Author: Hardware Upgrade

Sul mercato ci sono molti PC low cost: alcuni sono veri affari, altri nascondono insidie che, se non riconosciute, possono trasformare l’acquisto in una forte delusione. Ecco perché li proviamo e vi consigliamo solo quello che vale la pena di essere considerato per un acquisto. Lavoriamo nel settore da oltre vent’anni e sappiamo bene cosa guardare e cosa no, così come almeno una parte dei nostri lettori. Per tutti gli altri, eccoci qui.

Un esempio di insidia? Spesso nella pagina Amazon
sono aggregati i commenti riferiti a modelli diversi
. Il PC low cost di cui parliamo oggi non ha vie di mezzo: molti sono entusiasti, altri delusi, molto delusi dalla lentezza. Se non stai attento o non sei un po’ esperto parte un allarme: è così lento? No, anzi, per molti è proprio veloce.

Dove sta la verità?

Si scopre che i commenti negativi erano riferiti al modello con eMMC/ROM e non SSD come dispositivo di archiviazione interna. C’è un abisso fra le due tecnologie: il primo è effettivamente lentissimo e da evitare come la peste, anche in un PC low cost. Il secondo è invece molto veloce. Ma nella stessa pagina confluiscono i commenti per entrambi i modelli. Se non si è attenti, incappare nell’errore è facile, guardate:

Si guardano le opzioni, si pensa di aver scoperto una colorazione diversa che costa ancora meno. Ok, facciamo click.

Fra i modelli da 229€ e quelli da 195€ c’è una sola, importantissima differenza, quella appunto del sottosistema di archiviazione.
Quando leggete eMMC o ROM, scappate lontano. Sono supporti lentissimi, spesso avanzi di chiavette USB ma di quelle lente, che si traducono in una lentezza generale del PC frustrante, quasi da “lancio dalla finestra”. Cambia TUTTO con quello da 229€, quello che oggi vi suggeriamo noi, perché sotto la scocca c’è un vero SSD SATA che è molto veloce (inoltre si può aggiungere anche un SSD M.2, ma ci arriviamo fra poco). Passiamo quindi all’oggetto della nostra segnalazione.

Il PC in questione è simile in tutto ai best seller Jumper PC e Teclast.
Solo che in offerta costa ancora meno ed è per giunta disponibile anche in diversi colori
. Ripassiamo brevemente i compromessi a cui scendere acquistando un PC da 229€, perché è ovvio che non potrà essere identico ad uno da 500€. Il primo è la CPU mediamente meno potente, in questo caso un Intel Celeron N4020 dual core. Basta e avanza per qualsiasi utilizzo ordinario. Se nel vostro ordinario ci sono operazioni che richiedono grande potenza di calcolo, come un continuo e massiccio utilizzo di software per editing video e simili, ovvio che non è il PC che fa per voi. Navigate in internet, mail, Word, Excel e cose simili, come oltre il 90% delle persone? Questo processore basta e avanza.

L’altro compromesso, l’ultimo, è che la tastiera è ha layout internazionale. In dotazione però ci sono membrane di silicone che, piazzate una volta, la trasformano nel layout italiano e non ci pensate più. Da qui in poi, per 229€, sono solo vantaggi.

Monitor: siamo di fronte ad un modello da 14″ (quindi ingombri contenuti) che vanta una risoluzione Full HD 1920×1080 pixel, cosa per nulla scontata in questa fascia di prezzo. Non solo: è un IPS, quindi bene.

RAM e memoria interna: bene anche qui con 6GB di RAM che non sono affatto male, così come i 128GB garantiti dall’SSD SATA. Grande vantaggio quello di disporre di uno slot interno M.2 per aggiungere un altro SSD. Considerando i prezzi ridicoli degli SSD oggi, può essere considerata un’opzione davvero apprezzata.

Porte: ci sono due USB 3.0 e anche l’uscita HDMI, oltre a quella per le cuffie-microfono. Se vi serve di più è da valutare un hub USB 3.0 multiporte, se già non lo possedete.

Peso e dimensioni: un PC veramente portatile, con un peso di soli
1,32Kg
e dimensioni ridotte rispetto ad un classico 15,6″ della fascia economica vista l’adozione di un display da 14″.

Batteria: è una 38Wh, che così dice poco. Ovvio, è un low cost, non può avere le batterie di un PC che costa il triplo, ma almeno 4 ore reali le regge sicuramente lontano da una presa elettrica.

Categorie
HardwareSoftware

New Apple Pro Display XDR Coming Soon #shorts

Best Tech Deals: https://www.dealsource.tech
TS Mousepads: https://www.dealsource.tech/store
VIP-URcdkey Windows 10 Pro Oem Key $15 : https://biitt.ly/pzmv5
30% off code: TS20

Categorie
HardwareSoftware

Samsung Galaxy Unpacked 2023 Live: Galaxy S23 and Galaxy Book Coverage

We attended Samsung’s Galaxy Unpacked 2023 event in San Francisco where they announced and gave us access to the new Samsung Galaxy S23, S23+ and S23 Ultra Android phones and the new line of Galaxy Book laptops with 16” 16:10 AMOLED 3K displays, a new Galaxy Book Ultra model with NVIDIA RTX 4070 graphics and new designs. We’ll be doing reviews soon of the S23 Ultra and the Galaxy Book Ultra. In the meantime, here are Lisa’s first thoughts.
** Pre-order the S23, S23+ and S23 Ultra on Samsung.com: https://howl.me/ci3hiyb0la5
** Get the S23 at Best Buy: https://howl.me/ci3hjNwG4RA