Monimega HD: Hosting, Domini, Web Design all in one!


Monimega è lieta di presentarti Monimega HD http://monimega.com/hd/it : domini, hosting, web design ALL in One! Un’offerta speciale per il tuo sito web a partire da soli 2€ al mese! (solo hosting).

  • – Pannello di controllo completamente in italiano
  • – 6 piani hosting annuali e mensili, 6 offerte web design (tra cui blog ed e-commerce)
  • – Profilo e-commerce interamente gestito da Monimega (tranne contatti telefonici con i tuoi clienti)
  • – Registrazione dominio, trasferimento dominio o solo hosting
  • – Se scegli un piano hosting annuale, i seguenti domini sono GRATUITI per il primo anno! .com,.info,.it,.es,.fr,.uk,.co.uk,.net,.eu,.org,.name,.de,.click,.cologne,.hiphop,.be,.koeln,.li,.link,.pictures,.tn,.tel,.me,.nl,.pm,.re,.tf,.wf,.yt,.us,.in
  • – Accesso FTP
  • – Gestione database MySQL
  • – Filtri spam e virus già inclusi
  • – Backup e ripristino. Salvataggio immediato e pianificato! Il tuo sito web sempre al sicuro. FTP, SSH, Amazon S3 e Rackspace Cloud
  • – Creazione e gestione caselle di posta
  • – Creazione alias server e di posta
  • – Autorisponditore e-mail
  • – Area Clienti SSL, accesso sicuro
  • – Gestione certificato SSL per il sito web (se il sito è sviluppato per il supporto al protocollo HTTPS)
  • – Server di posta con certificato SSL
  • – Installatore di script
  • – Opzioni DNS, proxy e reindirizzamento
  • – Anteprima sito web
  • – Visualizzazione logs e quota
  • – Servizio chat in tempo reale onsite, per supporto tecnico ed eventuali domande
  • – Metodo di pagamento: bonifico bancario e carta di credito

We are Monimega

Apple e GE: partnership per portare le app industriali Predix su iPhone

Apple e GE (General Electric) hanno annunciato oggi una partnership finalizzata alla realizzazione di app business che consentiranno di per portare su iPhone ed iPad i dati predittivi e gli strumenti analitici di Predix, la piattaforma industriale IoT (Industrial Internet of Things) di GE. Le due aziende hanno presentato il nuovo kit di sviluppo Predix SDK (Software Development Kit) per iOS che offre agli sviluppatori tutti gli strumenti necessari per creare potenti applicazioni IoT.

“GE è il partner ideale, con una solida tradizione nel campo dell’innovazione in vari ambiti industriali, quali aviazione, manifattura, sanità ed energia,” ha dichiarato Tim Cook, CEO di Apple. “Combinando la piattaforma Predix di GE alla potenza e semplicità di iPhone e iPad, Apple e GE stanno trasformando radicalmente il modo in cui lavora il mondo dell’industria.”

Il nuovo kit per iOS sarà disponibile per il download a partire da giovedì 26 ottobre. Gli sviluppatori potranno utilizzarlo per creare app native in grado di dare agli operatori industriali un livello maggiore di accesso e comprensione delle performance delle loro strumentazione e dei processi,

Sempre in collaborazione con Apple, GE sta sviluppando anche alcune app per uso interno e per i propri clienti con l’obiettivo di fornire ai dipendenti gli strumenti di cui hanno bisogno per lavorare meglio e gestire le operazioni in modo più efficiente.

L’app Asset Performance Management (APM) di GE, disponibile sull’App Store, consente di migliorare l’affidabilità e la disponibilità delle macchine, riducendo i costi di manutenzione e semplificando la gestione dei rischi. Le aziende che hanno adottato APM, fra cui Exelon Corp, stanno già vedendo i primi risultati in termini di efficienza dei macchinari e produttività in generale.

GE, si legge in una nota, ” intende adottare iPhone e iPad come standard per i dispositivi mobili e incoraggerà i propri dipendenti, più di 330.000 in tutto il mondo, a scegliere un Mac come computer di lavoro. Apple si impegna a promuovere Predix, la piattaforma per l’analisi di dati IoT di GE, presso i propri clienti e sviluppatori.”

Autore: HDblog.it Apple HDblog

Fiji: un green bond da 50 mln per combattere il cambiamento climatico

fiji

Il primo ministro delle Fiji

Le Fiji rinnovano la strategia di resilienza 

(Rinnovabili.it) – “Nella nostra regione la verità è questa: se non riusciremo ad ottenere un’intesa fra le nazioni industrializzate per continuare a ridurre le emissioni di carbonio e abbassare la temperatura globale, le conseguenze saranno catastrofiche”. Così parlava al suo Parlamento il primo ministro delle Fiji, Frank Bainimarama, all’inizio del 2017. La nazione, a cui è stata assegnata la presidenza della 23esima COP dell’Unfccc, è ormai da tempo in prima linea nella lotta climatica.

Sono stati il primo Paese a ratificare l’Accordo di Parigi e, insieme alle altre piccole nazioni insulari, conducono quotidianamente una lotta contro gli effetti del riscaldamento globale. Effetti che sono arrivati qui con maggior intensità rispetto al nord del mondo, nonostante l’arcipelago, con le sue 300 isole, sia responsabile di appena lo 0,04 per cento delle emissioni globali di gas serra. Basta ricordare il 2016, quando il ciclone tropicale Winston travolse le Fiji, causando perdite economiche che ammontavano a quasi un terzo del PIL del paese.

Non solo. Con l’aumento delle temperature e dei livelli del mare, la nazione è destina a scomparire dal mappamondo: quasi il 20 per cento dei 10 milioni di persone della regione potrebbe essere sfollato a causa del cambiamento climatico entro il 2050.

>>Leggi anche Le Fiji il sono il primo Paese a ratificare l’accordo sul clima<<

Ma le Fiji non hanno perso la speranza e oggi cercano di stimolare una azione climatica globale. Lo fanno, prima ancora di arrivare sul palco della COP 23, con il rilascio di un green bond (obbligazione verde) da 50 milioni di dollari. Il paese diverrebbe così il primo mercato emergente a emettere un’obbligazione di Stato “sostenibile”. I titoli finanzieranno progetti di adattamento e resilienza climatica e una serie di iniziative a sostegno dell’impegno nazionale per raggiungere il 100% di energie rinnovabili e ridurre le emissioni di CO2 nel settore energetico del 30% entro il 2030.

“I popoli fijiani,  – ha dichiarato Bainimarama – insieme a ogni isola del Pacifico, vivono in prima linea il cambiamento climatico. L’aumento dei mari, i cambiamenti climatici e gli eventi meteorologici estremi, minacciano il nostro sviluppo, la nostra sicurezza e il nostro modo di vita. [Per questo] ho fatto dell’accesso alla finanza climatica il pilastro della nostra presidenza alla prossima COP23 e siamo orgogliosi di dare un esempio alle altre nazioni vulnerabili emettendo questo green bond che aumenterà la nostra resilienza”.

>>Leggi anche Finanziare le infrastrutture verdi con i green bond<<

Autore: stefania Rinnovabili

G.Skill Launches Lineup of Trident Z Kits for Coffee Lake: DDR4 at 3733 – 4600 MT/s

G.Skill has launched a new series of memory module kits optimized for Intel’s new 8th Generation Core processors. The new DIMMs belong to G.Skill’s Trident Z and Trident Z RGB families and are guaranteed to operate at 3733 – 4600 MT/s data transfer rates when paired with Intel’s Coffee Lake processors. Some of the modules need significantly increased voltages and thus require higher-end motherboards that can deliver “clean” power.

Getting right down to business, the fact that G.Skill even announced memory kits specifically for Coffee Lake got an eyebrow raise out of us. At first blush, it seemed like a marketing stunt, especially since they’re using the same Samsung’s B-die chips that they’ve been using for some time now. But according to the company, Coffee Lake’s memory controller behaves ever so slightly differently than Kaby Lake’s when overclocked, necessitating the new modules.

Sure enough then, if we compare G.Skill’s DDR4-4200 and DDR-4600 modules for the new Coffee Lake/Z370 and the Kaby Lake-X/X299 platforms, we will notice that the modules for Coffee Lake have looser tRAS sub-timings than the modules for Kaby Lake. From performance point of view, tRAS might not be a big deal, but it’s an unexpected change; if anything we would have expected Coffee Lake to accept the same timings as Kaby Lake. There are a few possible reasons for this difference – not the least of which is the immature Z370 platform – however the more interesting options are that it’s a product of the new manufacturing process, or possibly even a new memory controller entirely (especially seeing as how Coffee Lake doesn’t support DDR3).

Otherwise, G.Skill’s tinkering only seems to have been necessary for their fastest modules, as their lower-clocked enthusiast-class memory sticks are unchanged from earlier revisions. Conversely, since G.Skill has just loosened the timings of their new high-speed DIMMs, they should continue to work fine in other platforms.

Evolution of Intel DDR4 Memory Controllers for Socketed CPUs
  Haswell-E Skylake Broadwell-E Kaby Lake Skylake-X Coffee Lake
Supported Standards DDR4-2133 DDDR4-2133
DDR3L-1600
DDR4-2400 DDR4-2400
DDR3L-1600
DDR4-2666 DDR4-2666
Number of Channels 4 2 4 2 4 2
DIMMs per Channel 2
Voltages 1.2 V 1.2 V
1.35 V
1.2 V 1.2 V
1.35 V
1.2 V 1.2 V
Launch Timeframe Q3 2014 Q3 2015 Q2 2016 Q1 2017 Q2 2017 Q4 2017

Overall, G.Skill’s lineup of Coffee Lake-optimized DRAM kits consists of seven products featuring two or four 8 GB or 16 GB modules based on Samsung’s B-die chips. The rather broad family of Coffee Lake-optimized memory products is aimed at different classes of systems. The fastest DDR4-4400/4500/4600 DIMMs are only available in 8GB capacities and require 1.4 V, 1.45 V or even 1.5 V. G.Skill positions these modules for enthusiasts seeking maximum performance and not interested in maximizing DRAM content per box. G.Skill’s ‘mid-range’ kits for Coffee Lake run at DDR4-4000/4200, have 32 GB of capacity (16 GB DIMMs), and are designed for those who need high memory bandwidth along with a decent amount of RAM. Finally, there is a 64 GB DDR4-3733 kit for users who run memory-intensive applications.

Traditionally, all the Trident Z modules come with XMP 2.0 SPD profiles to simplify their setup on optimized platforms. In addition, the modules are equipped with G.Skill’s proprietary aluminum heat spreaders. Meanwhile, the Coffee Lake-optimized lineup from G.Skill also includes two Trident Z RGB options with programmable LED lighting.

G.Skill’s Trident Z Memory for Intel’s Coffee Lake/Z370 Platform
Speed CL Timing Voltage Kit
Config.
Kit
Capacity
Family PN
DDR4-3733 CL17 19-19-39 1.35 V 4×16 GB 64 GB Trident Z RGB F4-3733C17Q-64GTZR
DDR4-4000 CL18 19-19-39 4×8 GB 32 GB F4-4000C18Q-32GTZR
CL19 19-19-39 2×16 GB Trident Z F4-4000C19D-32GTZKK
DDR4-4200 CL19 21-21-41 1.4 V 4×8 GB F4-4200C19Q-32GTZKK
DDR4-4266 CL19 23-23-43 4×8 GB Trident Z RGB F4-4266C19Q-32GTZR
DDR4-4400 CL19 19-19-39 2×8 GB 16 GB Trident Z F4-4400C19D-16GTZKK
DDR4-4500 CL19 19-19-39 1.45 V F4-4500C19D-16GTZKK
DDR4-4600 CL19 25-25-45 1.5 V F4-4600C19D-16GTZKK

G.Skill has validated its new memory kits using Intel Z370-based motherboards from ASUS — the ROG Maximus X Hero, ROG Maximus X Apex and the ROG Maximus X Formula.

Finally, G.Skill plans to start selling the new Coffee Lake-optimized Trident Z and Trident Z RGB memory kits in November with the fastest Trident Z RGB DDR4-4266 arriving in December. The company traditionally does not touch upon MSRPs of its products in its announcements because DRAM prices tend to fluctuate. Meanwhile, since we are dealing with the latest products for a premium platform, expect appropriate prices.

Related reading:

Autore: Anton Shilov AnandTech

Apple e General Electric trasformano iPhone e iPad in strumenti industriali e Internet of Things

General Electric

Continua la marcia di Apple nel settore enterprise: dopo IBM, Cisco, SAP e Deloitte, ora l’accordo con General Electric: in arrivo un SDK iOS per creare app Internet of Thing e gestire macchinari industriali, più 300.000 Mac per i dipendenti GE

L’articolo Apple e General Electric trasformano iPhone e iPad in strumenti industriali e Internet of Things proviene da Macitynet.it.

Autore: Mauro Notarianni Macitynet.it

Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra primo nelle classifiche giapponesi, Switch ancora primo nonostante non abbia grosse uscite

Settimana non esaltante per le classifiche giapponesi, stilate da Media Create e valide per il periodo che va dal 9 al 15 ottobre 2017, con La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra che conquista la prima posizione con appena 20.144 copie vendute. Lo segue Splatoon 2, titolo che si mantiene costante nelle vendite, pur dopo molte settimane dal lancio. 19.622 copie dopo così tanto tempo non sono un risultato da sottovalutare, sopratutto su un mercato in contrazione come quello nipponico. Al terzo posto troviamo un altro evergreen per Switch, ossia Mario Kart 8 Deluxe, che si conferma essere una delle hit dell’anno. Invece uno dei lanci più attesi della settimana, il JRPG Lost Sphear, non convince, dato che è riuscito a piazzare complessivamente (tra versioni PS4 e Switch) solo poco più di dodicimila copie.

Sul fronte hardware continua il successo di Switch, che vende altre quarantamila unità. In una settimana così povera di uscite è un risultato notevole. La stabilità delle vendite settimana per settimana è, come più volte detto, il segno che la carenza di scorte prosegue ancora oggi a molti mesi dal lancio della console.

Classifica software:
01. [PS4] Middle-earth: Shadow of War (Warner Bros., 10/12/17) – 20,144 (Nuovo)
02. [NSW] Splatoon 2 (Nintendo, 07/21/17) – 19,622 (1,232,523)
03. [NSW] Mario Kart 8 Deluxe (Nintendo, 04,28,17) – 13,321 (747,454)
04. [3DS] Mario & Luigi: Superstar Saga + Bowser’s Minions (Nintendo, 10/05/17) – 12,215 (38,003)
05. [NSW] Pokken Tournament DX (Nintendo, 09/22/17) – 8,367 (97,135)
06. [PS4] Lost Sphear (Square Enix, 10/12/17) – 7,363 (Nuovo)
07. [PS4] FIFA 18 (Limited Editions and Bundles Included) (Electronic Arts, 09/29/17) – 6,703 (75,791)
08. [NSW] The Legend of Zelda: Breath of the Wild (Limited Edition Included) (Nintendo, 03/03/17) – 6,088 (610,953)
09. [NSW] Lost Sphear (Square Enix, 10/12/17) – 5,770 (Nuovo)
10. [PS4] No Heroes Allowed! VR (SIE, 10/14/17) – 5,457 (Nuovo)
11. [PS4] The Legend of Heroes: Trails of Cold Steel III (Limited Edition Included) (Falcom, 09/28/17) – 5,457 (105,298)
12. [PS4] Pro Evolution Soccer 2018 (Konami, 09/14/17) – 4,307 (102,018)
13. [PS4] Sniper: Ghost Warrior 3 (Ubisoft, 10/05/17) – 4,093 (14,919)
14. [NSW] Fire Emblem Warriors (Nintendo, 09/28/17) – 4,016 (53,531)
15. [NSW] Monster Hunter XX Nintendo Switch Ver. (Capcom, 08/25/17) – 3,966 (155,634)
16. [3DS] The Snack World: Trejarers (Level-5, 08/10/17) – 3,939 (180,898)
17. [NSW] Dragon Ball Xenoverse 2 for Nintendo Switch (Bandai Namco, 09/07/17) – 3,815 (44,239)
18. [3DS] Dragon Quest XI: Echoes of an Elusive Age (Square Enix, 07/29/17) – 3,659 (1,741,582)
19. [3DS] Animal Crossing: New Leaf Amiibo+ (Nintendo, 11/23/16) – 3,497 (253,665)
20. [PSV] Yoshiwara Higanbana: Kuon no Chigiri (Prototype, 10/12/17) – 3,396 (Nuovo)

Vendite Hardware:
Switch – 40,803 (38,204)
PlayStation 4 – 16,933 (16,680)
New 2DS LL – 10,569 (8,534)
New 3DS LL – 8,369 (12,658)
PlayStation 4 Pro – 5,773 (5,869)
PlayStation Vita – 3,938 (3,545)
2DS – 1,565 (1,594)
New 3DS – 242 (265)
Xbox One – 71 (186)
PlayStation 3 – 65 (72)
Wii U – 58 (45)

Autore: Simone Tagliaferri Ultime news PC | Multiplayer.it