Monimega HD: Hosting, Domini, Web Design all in one!


Monimega è lieta di presentarti Monimega HD http://monimega.com/hd/it : domini, hosting, web design ALL in One! Un’offerta speciale per il tuo sito web a partire da soli 2€ al mese! (solo hosting).

  • – Pannello di controllo completamente in italiano
  • – 6 piani hosting annuali e mensili, 6 offerte web design (tra cui blog ed e-commerce)
  • – Profilo e-commerce interamente gestito da Monimega (tranne contatti telefonici con i tuoi clienti)
  • – Registrazione dominio, trasferimento dominio o solo hosting
  • – Se scegli un piano hosting annuale, i seguenti domini sono GRATUITI per il primo anno! .com,.info,.it,.es,.fr,.uk,.co.uk,.net,.eu,.org,.name,.de,.click,.cologne,.hiphop,.be,.koeln,.li,.link,.pictures,.tn,.tel,.me,.nl,.pm,.re,.tf,.wf,.yt,.us,.in
  • – Accesso FTP
  • – Gestione database MySQL
  • – Filtri spam e virus già inclusi
  • – Backup e ripristino. Salvataggio immediato e pianificato! Il tuo sito web sempre al sicuro. FTP, SSH, Amazon S3 e Rackspace Cloud
  • – Creazione e gestione caselle di posta
  • – Creazione alias server e di posta
  • – Autorisponditore e-mail
  • – Area Clienti SSL, accesso sicuro
  • – Gestione certificato SSL per il sito web (se il sito è sviluppato per il supporto al protocollo HTTPS)
  • – Server di posta con certificato SSL
  • – Installatore di script
  • – Opzioni DNS, proxy e reindirizzamento
  • – Anteprima sito web
  • – Visualizzazione logs e quota
  • – Servizio chat in tempo reale onsite, per supporto tecnico ed eventuali domande
  • – Metodo di pagamento: bonifico bancario e carta di credito

We are Monimega

Rinnovabili sempre meno costose, possono accantonare anche il gas

Author: stefania Rinnovabili


Rinnovabili

Un nuovo studio europeo sulle opportunità delle energie rinnovabili

(Rinnovabili.it) – La strategia energetico-climatica dell’Unione Europea, così come quella italiana (leggi anche Strategia energetica nazionale: 175mld di investimenti), è abbastanza timida sulle rinnovabili. A rimpiazzare un carbone sempre più in crisi, è oggi il gas naturale a cui è stato affidato il ruolo ufficiale di carburante ponte nella decarbonizzazione europea.

Un nuovo studio, condotto tramite Artelys da un gruppo di organizzazioni del consorzio Energy Union Choices, mostra come l’Europa abbia tuttavia profondamente sottovalutato i trend tecnologici delle energie rinnovabili e dei servizi legati alla domanda

Che Bruxelles (o Roma per rimanere nello scenario nazionale) abbia giocato al ribasso nel suo Pacchetto Energia pulita per tutti è ormai una cosa nota. Ma il documento – presentato oggi nella capitale belga – ci dice esattamente quanto l’UE abbia sottovalutato il potenziale di elementi come l’eolico, il fotovoltaico o l’accumulo.

Il rapporto, intitolato “Cleaner, Smarter, Cheaper – Responding to opportunities in Europe’s changing energy system”,  aggiorna innanzitutto le proiezioni dei costi tecnologici che costituiscono la base della modellizzazione della Commissione europea per gli obiettivi UE 2030. Si scopre così, che il Vecchio Continente potrebbe arrivare alla fine del prossimo decennio puntando su una quota del 61% di elettricità generata da fonti rinnovabili, invece del 49% attualmente previsto.

Ciò si tradurrebbe in ulteriori 265 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 evitate e in un risparmio di 600 milioni di euro all’anno nei costi del sistema energetico. In altre parole, investire nelle green energy, combinate con sistemi di flessibilità della domanda, costerebbe all’Europa molto meno che investire nel gas naturale, che potrebbe di contro essere ridotto entro il 2030 del 50%.

“Il calo del costo della tecnologia pulita è andato ben oltre le aspettative”, spiega Laurence Tubiana, CEO della European Climate Foundation che ha commissionato la ricerca. Al punto che continuarne a sottovalutare le potenzialità, arroccandosi sugli attuali obiettivi, potrebbe rallentare la transizione verso un sistema energetico più pulito. Uno dei risultati più sorprendenti del rapporto è che le energie rinnovabili a basso costo e la flessibilità della domanda potrebbero sostituire più della metà della produzione europea di carbone e gas entro il 2030. Di conseguenza, le emissioni del settore energetico potrebbero essere ridotte quasi del doppio (dal -30% a – 55% ) rispetto ai livelli del 2015.

GRANDE STAGNAZIONE!

Author: icebergfinanza Finanza.com Blog Network Posts

Risultati immagini per tidal wave of money

Come già detto ieri lasciamo da parte la fantasia e concentriamoci su quello che farà la giuria del concorso di bellezza nei prossimi mesi, la Fed, ovvero non tanto chi ha la possibilità di vincere in base alla propria avvenenza ma come voterà la giuria.

Il mercato sconta un nuovo aumento dei tassi a dicembre, lo sconto solo sui tassi a breve, sul lungo lo ignora. Pur in presenza di dati migliori delle aspettative, l’inflazione, tuttavia, è assente e come ha detto ieri il medico della mutua Draghi per quanto riguarda l’Europa, “i miglioramenti del mercato del lavoro che abbiamo osservato hanno ancora bisogno di tempo per tradursi in una crescita dei salari più dinamica”.

Noi questo ve lo raccontiamo da oltre sette anni, loro ve lo dicono solo ora, dopo aver fatto di tutto per contrarre i salari e applicare deflazione salariale.

Non solo, questo signore che ha grandi responsabilità per quello che sta accadendo ai salari, che sta fallendo l’unico obiettivo vero della banca centrale europea, ovvero la stabilità dei prezzi, ieri è arrivato a dire, che “Questo non è solo il tempo di fare le riforme strutturali, è anche il tempo per migliorare la situazione dei bilanci, senza aspettare che venga dalla crescita o dai tassi bassi.”

Ma per favore, le principale responsabilità è vostra, siete voi che tenete in piedi banche e imprese decotte con un oceano di liquidità, la possibilità di continuare a rifinanziarsi con tassi a zero e ora chiedete la ristrutturazione dei bilanci ( quarta ed una opzione attuale di una DEFLAZIONE DA DEBITI) 

L’austerità, la distruzione della domanda interna come diceva Monti, la deflazione salariale l’ha imposta la BCE al nostro Paese e ora vogliono pure la ristrutturazione dei crediti deteriorati, ora subito adesso e non solo di quelli futuri, come ha dichiarato ieri.

Tornando alla Fed, molti governatori sono nervosi per l’assenza di inflazione, soprattutto per i salari, alcuni incominciano a parlare di tassi negativi, questo dimostra che non saliranno più di tanto come si aspettano alcune banche di affari, che prevedono oltre quello di dicembre almeno altri tre o quattro rialzi dei tassi, come i 12 dei soli 4 previsti negli ultimi due anni.

Le previsioni di Goldman Sachs per il 2018 sono una chicca per noi, ricordo solo che nel 2013 e 2014, questi soloni consigliavano agli americani di disfarsi dei treasuries e avevano previsto ben 4 rialzi dei tassi contro ZERO! 

  1. Bond: prendere posizione in vista di ulteriori rialzi dei tassi e shortare i Treasuries Usa decennali.
  2. Forex: andare lunghi sul cross euro; sottopesando o sovrappesando strategicamente il dollaro, a seconda della performance prevista, per una valuta che non dovrebbe scostarsi troppo dai livelli del 2017.
  3. Inflazione: andare lunghi sul premio di rischio nell’area euro con i contratti forward a cinque anni sull’inflazione.

Bene, bisogna fare l’esatto contrario di quello che suggeriscono!

Se penso a tutti le zitelle isteriche che ad inizio anno, urlavano per l’ondata di reflazione che la “trumpnomics” avrebbe portato nell’economia americana, mi viene da sorridere, è stato facile come tirare un rigore dalla linea di porta.

Recentemente il presidente della Federal Reserve di Chicago, Charles Evans si è detto molto preoccupato per i fattori persistenti che stanno attenuando l’inflazione ma soprattuto per le aspettative e vorrebbe che la Fed aumentasse almeno al 2,5 % il suo obiettivo.

Un po come chiedere ad una montagna di crescere, pura illusione!

Due membri che voteranno il prossimo anno hanno assunto posizioni da falchi, tra cui Williams e la Mester, che continuano a credere che l’inflazione tornerò presto.

Bullard invece, che non è l’ultimo arrivato, sostiene che la preoccupazione principale è che di fronte ad un aumento dei tassi a dicembre il mercato risponda abbattendo ulteriormente i rendimenti a lungo termine, un messaggio di sfiducia nei confronti della banca centrale e delle aspettative di inflazione.

Il continuo appiattimento della curva soprattutto lo spread fra i rendimenti a 5 e a 30 anni, sono messaggi che non devono essere sottovalutati, non importa se sarà recessione tecnica o meno, il messaggio principale è che ci troveremo davanti ad anni di stagnazione persistente, come in Giappone, non anni ma decenni, come suggerisce la storia e l’analisi empirica della deflazione da debiti.

VN:F [1.9.20_1166]

please wait…

Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

VN:F [1.9.20_1166]

Rating: 0 (from 0 votes)

Vitalic’s Custom KOCMOC Controller With Built-In Ableton

Author: Dan White DJ TechTools

Custom gear in a heavily saturated world of gear is rare – but French producer and live performer Vitalic has a unique controller with Ableton built-in. Watch the custom unit in action from a show in Paris, then keep reading to learn more about the features and design.

Vitalic’s KOCMOC In Action

Vitalic has a pretty incredible live show. It’s a paired-down studio setup, with Ableton Live at the core and a few pieces of outboard gear. If you haven’t seen him in action, tap into this fun set live streamed from Paris on Monday night:

Vitalic Official live @ Grand Marché Stalingrad – La Rotonde

Vitalic Official live @ Grand Marché Stalingrad – La Rotonde

Thanks to: Mr. After Party, Trax Magazine, TSUGI, Radio FG, Techno Moves, Techno Perfect, Track? ID., TECH-MINIMAL SOUND, We Are Pulse, Techno Perfect.

Posted by Cercle on Monday, November 20, 2017

Gear used:

More Shots + Feature Set of KOCMOC

The controller has a screen in the center of it – which from many shots in the livestream, appears to be running Ableton Live in Session mode. This looks like a pretty nice way to remove your laptop from the stage, but wouldn’t it make more sense to increase the resolution some on this screen to make it easier to see what’s going on?

Yup, that’s Ableton all right.

To the right of the KOCMOC is an Apple Magic Trackpad. This is a good indication (but not a guarantee) that the brains of the unit is a Mac (perhaps a Mac Mini or headless laptop):

Note the grey square below Vitalic’s right elbow – that’s an Apple Magic Trackpad!

Related Articles on DJTT

On either side of the KOCMOC appear to be power, ethernet, MIDI and audio connections. We’re not entirely sure of the I/O capacities of the device – but the audio connections do seem to be limited. Perhaps there’s an external soundcard in the mix that’s being used with the line mixer on the left side.

Another view from above:

After watching the set embedded above, it looks like Vitalic uses the knobs on either side of the screen as filters and device control knobs. The pads underneath are clip launchers (and maybe also mapped to step sequencers, but it’s unclear). The faders along the bottom of the screen are (fairly obviously) for each channel in Ableton.

Who Built It?

This unit has all the tell-tale signs of being a Livid Instruments design – the buttons used are very similar to other Livid controllers like the cntrl:r they designed with Richie Hawtin:

Know of more unique custom controllers that artists are using? Share a video of them in action in the comments and we’ll feature them if they rock!

Kryder & Erick Morillo feat. Bella Hunter – Waves (Extended Vocal Mix)


Listen or download: https://SUB366.lnk.to/WVMYA Emerging with a brand-new version of their recent link-up, Kryder and Erick Morillo have drafted in Bella on this mesmeric Vocal Mix of ‘Waves’. With lovely guitar brushes and Bella Hunter’s seductive vocals working in tandem splendidly with the side-chained pads and strong build, this version gives House fans a reason to smile.

Free Energy Device – Innova Tehu Eu D1943 Livestream with Chat 2/2


Free Energy Device – Innova Tehu Eu D1943 Livestream with Chat 2/2
http://overunity.com/16953/free-energy-device-live-streaming-demo-event-2nd-of-november-2016/msg495302/#msg495302
I have now uploaded the whole chat transcript also there in the next message on overunity.com
This video shows the Livestream I have recorded of the Free Energy Device from Innova Tehu EU from thne 6th of November 2016 .
This is Part 2 of the Livestream I recorded today.
This Free Energy Device was built from a younger colleague of Hans Coler who worked with Hans Coler during the 2nd World war on the PowerSupply for "Die Glocke" – "The Bell" UFO type craft.
After the 2nd world war this guy kept the original device in his own museum and worked for many years for the big company Sulzer in Winterthur Switzerland and developped this Free Energy Device further, so until 7 years ago he did not tell anybody about this Free Energy Device Generator design…So now the Innova Tehu company will produce these devices and will start selling them from the 10th of January on for about 3000 Euros. On the 15th of December they will have their website up and running and in the first quarter of 2017 they will show a Free Energy Device Generator that can produce about 20 KWatts contineously that will be integrated into an Electric driven Truck. The truck will still have batteries and supercaps, so the peak power will be 200 KWatts for starting or
climbing hills, etc..
So this Free Energy Device has a great history and the inventor did work with Coler and is now 90 years old.. what a story… so we are glad this technology has not been lost…
Regards, Stefan. Please support me on Patreon:
https://www.patreon.com/overunitydotcom